Contro il “mercato delle vacche” bisogna “picconare” il sistema con una riforma istituzionale

Il mercato delle vacche nel nostro parlamento non è sicuramente una cosa di cui stupirsi. Fin dagli albori della Repubblica è sempre esistito e sempre esisterò, almeno finchè le nostre istituzioni non cambieranno in maniera radicale. Il parlamentarismo ed il bicameralismo italiano, unito ad una legge elettorale puramente proporzionale, porta ad avere il sempreverde Mastella come arbitro delle sorti del governo italiano. No surprise. L’unico modo per superare questa serie di bassezze politiche e compravendite stile “suk” è quello di una riforma istituzionale che in primis dia maggiori poteri al primo ministro, che ora come ora conta pochissimo e se […]

  

L’Huffington Post vorrebbe cacciare gli americani dalle basi in Italia. Tre motivi per cui è un’idiozia colossale

Nei giorni immediatamente successivo all’attacco americano in cui è rimasto ucciso Qassem Soleimani era ovvio trovare nei giornali italiani qualche tranvata bella grossa. Ne abbiamo viste a bizzeffe, e sicuramente le più clamorose sono state i dubbi di Mentana sulla provenienza del drone (Sigonella si, Sigonella no) e gli allarmi di una terza guerra mondiale. Ma l’oscar per la castroneria più bella e clamorosa va sicuramente all’analista dell’ISPI Matteo Pugliese, che sull’Huffington Post ci delizia con un’analisi sopraffina: “Se Trump sarà rieletto, riconsideriamo le basi USA in Italia”. Ora, ad un articolo con un titolo siffatto andrebbe solo concesso l’onore […]

  

L’ILVA chiude i battenti, l’Italia descresce e si lasciano per strada migliaia di famiglie. Ora Barbara Lezzi sarà felice!

La situazione dell’ex ILVA è tragica, con migliaia di posti di lavoro in bilico nel solo sito tarantino e altri migliaia a rischio in altri stabilimenti e nell’indotto. La situazione è grave, e la cronistoria del dramma ILVA l’ha raccontata bene ieri Carlo Calenda, ospite dal nostro Nicola Porro. Il gruppo franco-indiano ArcelorMittal e le parti sociali e governative avevano messo le carte in tavola: più di un miliardo per la bonifica ambientale messi da ArcelorMittal e nessun licenziamento fino al 2023, previo scudo penale per evitare che la magistratura mandasse avvisi di garanzia a raffica. Si, perchè sarebbe successo […]

  

Viva la piazza schietta della Lega, contro i fighetti della Leopolda renziana

Non ho voluto fare commenti a caldo, nemmeno su Facebook, sul confronto tv fra Matteo Salvini e Matteo Renzi. Non voglio soffermarmi tanto sulle politiche che i due Matteo portano avanti, le differenze sono chiare a tutti e ovviamente io sono al 100% con quelle del Matteo lombardo, senza se e senza ma. Quello su cui voglio soffermarmi è l’idea di Italia, di quale rapporto hanno con il cuore pulsante del paese, di quale futuro immaginano e quale presente vivono. Salvini è legatissimo al suo popolo, non si vergogna di andare alle feste di paese e di mangiare il cibo […]

  

E’ nato il Renzi Bis, ma ricorda Matteo: gli elettori prima o poi tornano, e saranno guai!

Eccolo la, si staglia all’orizzonte e si vede molto bene: ieri a Porta a Porta è nato il governo Renzi Bis. Non ce ne voglia il caro Giuseppe Conte, ma la realtà è che dopo la sbornia mediatica che lo ha visto protagonista come novello statista italico, la sua figura viene nuovamente coperta da un’altro Matteo, stavolta quello fiorentino e non quello milanese. Si, perchè Matteo Renzi prima ha piazzato i suoi nei posti che contano (ministeri e sottosegretariati) e poi se n’è andato dal PD, portandosi dietro la sua piccola pattuglia parlamentare che deciderà le sorti del governo. Una […]

  

Conte vuol farsi bello con i burocrati europei: finirà malissimo!

Cambiare idea in politica è più che lecito, ci sta. Solo che quando passi dall’essere il presidente del consiglio del governo più euroscettico dell’UE ad essere uno zerbino di Tusk e Macron, allora vuol dire che cerchi di accreditarti come novello paladino d’Europa. Diamo una notizia al buon Giuseppe Conte: non funziona e non funzionerà mai. Sono finiti i tempi in cui la classe politica italiana doveva per forza cercare rifugio e conforto nelle stanze di Bruxelles. Sono finiti i tempi per cui per essere “fit to rule” dovevi prostrare il capo a Bruxelles. Gli italiani, che sono persone intelligenti […]

  

La love story tra Zingaretti ed il Movimento 5 Stelle

Una democrazia sana ha bisogno di un’opposizione all’altezza, che incalzi l’avversario sugli errori e proponga una visione del mondo diversa. Quello che in poche parole hanno fatto per 5 anni sia la Lega che il Movimento 5 Stelle. Pancia a terra, ascolto delle persone, elaborazione di nuove proposte e attacchi politici. Ecco, tutto questo il PD non lo sta facendo e anzi, attaccano il padre di Di Maio perchè aveva fatto lavorare a nero 3 persone. Da italiano, penso che quello che fa il babbo di Di Maio è il mio ultimo problema. Sui papà di Renzi e Boschi il […]

  

Alle cene parioline di Renzi & Co preferiamo il “populista” De Luca

Oggi sul Foglio c’e’ un bellissimo pezzo di Allegranti, che descrive come intere città (come Pisa) in cui prima la Lega e la destra in generale nemmeno esistevano, oggi si svegliano con sindaci leghisti e sceriffi. Ma la cosa piu interessante non è vedere come città medio-grandi siano passate dal rosso al verde, ma come molti politici del PD stiano lanciando l’allarme sulla sicurezza e sull’immigrazione. Vincenzo De Luca, uno cresciuto a pane e territorio, è uno di questi. Niente piagnistei sull’integrazione, niente hashtag, tanto pragmatismo e tanta attenzione alla sicurezza. Anche se rimane un avversario politico, di quelli veramente […]

  

GLocal © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>