Se vince Mitt, vincono pure le banche Usa

[photopress:Donors_2.jpg,full,pp_image]   Queste cifre sono il segno della forza «virtuale» di Mitt Romney su Barack Obama. Sono i primi cinque «sponsor» del candidato repubblicano e sono tutte grandi banche. Quattro statunitensi (Goldman Sachs, Bank of America, Jp Morgan e Morgan Stanley) e una svizzera (Credit Suisse). Quello che finora ha sorpreso la grande stampa a stelle e strisce è il fatto che Goldman Sachs si sia apertamente schierata a favore di Romney mentre quattro anni fa era il contributor numero uno di Obama, ma da questa storia un osservatore italiano può trarre due auspici: Se vincerà Romney, i titoli bancari […]

  

E ora, care banche, tagliate il costo di mutui e prestiti!

Buone notizie per il settore bancario. Ma  le famiglie italiane alle prese con il mutuo casa o le imprese alla ricerca di prestiti per investire dovranno probabilmente aspettare ancora prima di ottenere qualche beneficio. Uno studio di Morgan Stanley sottolinea che le banche italiane, insieme alle colleghe francesi e spagnole, hanno beneficiato del recente ribasso degli spread per tornare sul mercato obbligazionario e rifornirsi di liquidità a prezzi tutto sommato accettabili (evento che fino a pochi mesi fa non era nemmeno lontanamente concepibile). Basti pensare che nell’ultimo mese, per la prima volta in tre anni, le obbligazioni bancarie hanno offerto […]

  

Wall & Street © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>