Barrett giura, Trump gongola

Dopo la conferma della nomina da parte del Senato (52 sì, 48 no) la giudice Amy Coney Barrett ha giurato alla Casa Bianca impegnandosi a svolgere i propri doveri di giudice della Corte Suprema “senza alcun timore o favore” nei confronti degli altri rami del governo o delle sue convinzioni. Si tratta del primo dei due giuramenti previsti prima di entrare in carica. “È compito di un giudice resistere alle sue preferenze politiche”, ha detto, aggiungendo che sarebbe un “abbandono del dovere” cedere a loro. Inoltre si è impegnata a fare il suo lavoro “indipendentemente” dalla politica e dalle sue […]

  

Presidenziali e Corte Suprema, scontro totale negli Usa

Sono nove i giudici della Corte Suprema degli Stati Uniti d’America. Nominati a vita, quando un seggio resta vacante il presidente degli Stati Uniti provvede a nominare il sostituto, che deve ricevere l’approvazione del Senato. Nessuna norma limita il potere del presidente di scegliere un nuovo giudice, neanche quando sta per scadere il suo mandato alla Casa Bianca. Per ragioni di opportunità e di equilibrio istituzionale a un presidente a fine mandato è consigliata la massima cautela, per evitare gli inevitabili scontri tra fazioni che getterebbero il massimo organo giurisdizionale nella mischia politica. Alcuni giorni fa Donald Trump ha nominato […]

  

Il blog di Orlando Sacchelli © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>