Il terrorismo visto dai salotti

Chi si fosse perso le dichiarazioni delle ultime ore sui fatti tragici di Manchester da parte di intellettuali, deputati, giornalisti o frequentatori del jet set, stia pure tranquillo. Sono le stesse di Parigi, Bruxelles, Londra e di decine di altre città, quando nel mentre si contavano i morti e i feriti, c’era già chi invitava la popolazione a vivere normalmente la propria vita. Come se nulla fosse successo; come se quell’evento fosse simile ad un voltar pagina ad un libro di fiabe. Perché il bestiario di frasi fatte è utile per ogni occasione, e il registro non cambia sia che […]

  

Nasce il partito islamico italiano?

Francamente non si sentiva il bisogno di un nuovo partito ma l’idea di costituirne uno islamico lanciata da Hamza Piccardo, nel gennaio scorso, inizia a ricevere i primi consensi pubblici e a eccitare dibattiti e, dunque, non è più possibile sorvolare sul tema. Tra i fondatori dell’Ucoii, l’Unione delle comunità islamiche in Italia, dai più considerata derivazione diretta dei Fratelli musulmani, Piccardo proviene da esperienze politiche di estrema sinistra. In passato, ha pure rilasciato dichiarazioni equivoche sulla poligamia, l’uso delle armi per diffondere la religione islamica e cose di questo tipo. Dando per buone le sue reiterate giustificazioni tese a […]

  

Bergoglio e la ‘non guerra di religione’.

“Il mondo è in guerra. Ma non di religione”. Il Papa mi spiazza. Non osando contraddirlo, corro a consultare la Treccani, mia fidata consigliera. Scarto dunque il termine ‘religione’ e mi scaravento sul termine ‘guerra’. Per la Treccani dicesi guerra: «Conflitto aperto e dichiarato fra due o più stati, o in genere fra gruppi organizzati, etnici, sociali, religiosi, ecc., nella sua forma estrema e cruenta, quando cioè si sia fatto ricorso alle armi; nel diritto internazionale è definita come una situazione giuridica in cui ciascuno degli stati belligeranti può, nei limiti fissati dal diritto internazionale, esercitare la violenza contro il territorio, […]

  

Al primo petardo cadrà il governo

Statene certi. Dio non voglia che, al grido di ‘Allah Akbar’, qualche imbecille decida di farsi saltare in aria in qualche affollata piazza italiana; oppure che qualche invasato faccia esplodere un trick track in una qualunque chiesa di provincia. Nel giro di cinque minuti cadrà il governo, si dimetteranno sindaci e consiglieri regionali. Scompariranno dal video analisti di vario genere. Giornalisti impomatati ed editorialisti di punta opteranno per ferie forzate o, in linea con le abitudini del Belpaese, si ‘metteranno in malattia’. Statene certi. Sarà un fuggi-fuggi generale. Peggio del 25 aprile. Ma nel disfacimento collettivo riemergerà la vecchia abitudine. […]

  

Psichiatri, è il vostro tempo!

Gli analisti ci avevano detto che erano pochi ‘radicalizzati’ ed invece sono ovunque. Ci avevano detto che a farne la spese erano tutti, indistintamente, ma nel frattempo i principali bersagli sono cristiani, meglio se occidentali. Poi, ci avevano spiegato che colpivano Paesi ‘nemici’, ma i loro attacchi non fanno distinzione di sesso, nazione, età. Adesso che attaccano la Germania, il Paese che più di tutti accoglie profughi (vi ricordate della Merkel osannata perché apriva le porte ad un milione di migranti?) passano la mano e cercano sotterfugi dialettici per venirne fuori. Si sono accorti delle castronerie reiterate e si rivolgono […]

  

C’è l’Isis. Mi chiudo in cantina.

Una volta per tutte, diteci come dobbiamo chiamare i terroristi e cosa sia lecito fare! Dobbiamo chiuderci in casa, vivere come beoti come se nulla stesse accadendo o andare a scovare questo cancro ovunque si annidi? Innanzitutto troviamo però  una intesa semantica perché non voglio uscire dai parametri del politicamente corretto. Ci tengo a far parte del gregge e a non essere offensivo, sguaiato o maleducato. Si organizzi subito un simposio internazionale tra esperti di bon ton linguistico e si metta fine a questa pantomima delle definizioni. La situazione degenera di giorno in giorno. Ho constatato che anche se si andasse […]

  

Il blog di Luigi Iannone © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>