Stop aborto in Iowa quando si sente il battito del cuore

Kim Reynoldsfirma_legge_aborto

La governatrice dell’Iowa Kim Reynolds, repubblicana, ha firmato una legge che rappresenta il punto più avanzato della lotta del movimento pro-life. Con questa legge, infatti, l’aborto non sarà più possibile quando si è in grado di percepire il battito cardiaco del feto. “Ogni vita innocente è preziosa e sacra – ha detto la Reynolds alla firma della legge – e come governatore ho promesso di fare tutto quanto in mio potere per proteggerla. Ed è quello che sto facendo oggi”. La Camera, a guida repubblicana, ha approvato la legge (51 voti contro 46) dopo aver stoppato tutti gli emendamenti presentati. […]

  

Ora Hillary ha paura (di Sanders e non solo)

Sanders_Hillary

Hillary Clinton è in serie difficoltà, per questo attacca. Bernie Sanders spiega così le dure accuse piovutegli addosso dall’ex segretaria di Stato. I sondaggi, del resto, registrano la rimonta del senatore liberal con un testa a testa in alcuni stati chiave, come l’Iowa, e addirittura un sorpasso in New Hampshire. Insomma, tutto si può dire meno che Hillary abbia già vinto le primarie del partito democratico. “Credo che un candidato che credeva in principio di essere il predestinato – ha detto il senatore del Vermont – si trovi adesso in una corsa molto difficile in Iowa e New Hampshire. Per questo […]

  

Usa, quello che i sondaggi non dicono

Bush_Trump_Rubiofavoriti_goprepublicrat-anthony-Freda-400x270

Se i sondaggi fossero davvero così importanti Barack Obama non sarebbe mai diventato presidente. A sfidare John McCain, nel 2008, sarebbe stata Hillary Clinton. E lo stesso dicasi per John Kerry: a contendere la poltrona della Casa Bianca a George W. Bush, nel 2004, sarebbe stato Howard Dean, che i sondaggi e i media liberal fino all’ultimo consideravano favorito, ma che si sgonfiò come un palloncino bucato appena ebbe inizio la corsa delle primarie democratiche. I sondaggi, così come i dibattiti, catturano l’attenzione dei media e sicuramente influenzano l’opinione pubblica, ma non sono la parte più importante delle prime fasi […]

  

Usa 2016, ora Trump ha paura

Trump_Carson

C’è un sondaggio che spaventa Donald Trump. Secondo la Monmouth University in Iowa (dove il 1° febbraio 2016 si aprirà la corsa delle primarie, con i caucus) il neurochirurgo Ben Carson è in testa con ben 15 punti di vantaggio su Trump. Carson ha il 32% delle preferenze contro il 18% del miliardario. Accusato il colpo Trump è partito subito al contrattacco, prendendo di mira quel Carson che proprio lui, poche settimane fa, avrebbe voluto come suo vicepresidente: “Carson è un candidato moscio, più moscio addirittura di Jeb Bush”. A preoccupare Trump c’è anche il fatto che pure gli altri […]

  

Il blog di Orlando Sacchelli © 2019