Biden sprofonda nei sondaggi

Solo il 33% degli americani approva il suo operato: l’ultima rilevazione di Quinnipiac è impietosa per il presidente Joe Biden. Leggermente meglio vanno le cose secondo Cnbc All-America (38%). Sono numeri che gettano nello sconforto i democratici in vista delle elezioni di Midterm di novembre. Il trionfo dei repubblicani, che controllerebbero così entrambi i rami del Congresso, complicherebbe non di poco le cose per gli ultimi due anni del mandato presidenziale. Dopo la disastrosa uscita di scena dall’Afghanistan Biden probabilmente si augurava di recuperare un po’ di terreno con la muscolare reazione all’invasione russa dell’Ucraina. Ma i cittadini americani non […]

  

“Putin è un macellaio”… “Non abbiate paura”

Parole durissime quelle che Joe Biden in un incontro a Varsavia con alcuni rifugiati ucraini ha rivolto al presidente russo Vladimir Putin: lo ha definito un “macellaio“. E nel discorso sulla libertà pronunciato al castello reale della capitale polacca, ha aggiunto che “(Putin, ndr) non può restare al potere”. Dopo alcune ore la correzione di tiro: un funzionario della Casa Bianca ha precisato che Biden non intendeva parlare di un cambio di regime in Russia ma voleva dire che “Putin non può esercitare potere sui suoi vicini o sulla regione”. Precisando che Biden “non ha messo in discussione il potere di […]

  

Essere o non essere (democratici)…

Il fatto stesso che una delle riviste statunitensi più famose, il Time, abbia duramente criticato Biden per la scelta di tenere un summit internazionale sulla democrazia, dà la misura di cosa sia (davvero) la democrazia e perché sia importante. Partiamo dalla critica del Time: “Il Summit for Democracy voluto dal presidente Usa è la punta dell’ipocrisia. Non c’è spiegazione – si legge nell’articolo del saggista Debasish Roy Chowdhury – sul perché siano stati invitati alcuni Paesi così lontani dalla democrazia. Più del 30% dei 110 invitati sono classificati dalla no-profit americana Freedom House come parzialmente liberi, mentre tre ’non lo […]

  

Biden sta male?

Qualcuno ha il sospetto che il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, sia non solo stanco (comprensibilmente visti i numerosi impegni) ma poco lucido, al punto di evitare accuratamente di incontrare la stampa e di rispondere alle domande dei giornalisti. Ovviamente non ci sono conferme. Potrebbe essere un modo, sottile, per gettare discredito sulle sue condizioni mentali. Del tema si parla molto negli Usa. Secondo un sondaggio pubblicato da Rasmussen Reports, rilanciato a gran voce dalla stampa conservatrice, la metà dei potenziali elettori americani teme che il presidente non sia “fisicamente e mentalmente all’altezza” del suo incarico. Il 50% del […]

  

Inizia l’era Biden

Ci sono tutti gli ex presidenti nella tribuna d’onore allestita davanti a Capitol Hill per il giuramento di Joe Biden, nuovo presidente degli Stati Uniti d’America. Manca solo Donald Trump, che non ha voluto prendere parte alla cerimonia. Per mesi ha parlato di elezioni rubate, truffa e complotto, come avrebbe potuto giustificare la stretta di mano a Biden, i sorrisi e magari anche l’augurio di buon lavoro? C’è però il vice presidente uscente, Mike Pence. Con i riflettori puntati addosso Biden giura come 46° presidente con la “promessa di curare l’anima della nazione”. Questo è il centro del suo messaggio […]

  

I Grandi Elettori dicono sì a Biden

Si conclude il processo elettorale americano: il Collegio Elettorale ha certificato l’elezione a presidente di Joe Biden, ufficializzando l’esito del voto del 3 novembre dopo lunghe settimane di braccio di ferro e battaglie legali. Biden ha ottenuto complessivamente 306 voti dai Grandi Elettori contro i 232 di Trump. Nel suo primo discorso subito dopo il voto del Collegio Elettorale Biden ha lanciato un appello all’unità del Paese, sottolineando che “è ora di voltare pagina” sulle elezioni, che sono state “oneste, libere ed eque. In America – ha aggiunto – i politici non prendono il potere, è il popolo che lo […]

  

Biden: “Nessuna vendetta”

Joe Biden fa sapere che l’amministrazione Trump ha contattato il suo team di transizione e ha definito l’impegno della Casa Bianca “sincero”. Secondo quanto riportato da un portavoce dell’Ufficio del direttore dell’Intelligence nazionale Biden inizierà a ricevere il briefing quotidiano presidenziale classificato (Ppb). Oltre a essere previsto dalla legge è un rito di passaggio molto importante per i presidenti eletti: è il primo passo verso il trasferimento della responsabilità per i segreti di sicurezza nazionale più sensibili da un’amministrazione presidenziale all’altra. È un segnale che qualcosa sta cambiando e che Trump si appresta a fare il passo (riconoscere la vittoria […]

  

Biden batte Trump

La notizia arriva in tarda mattina (ora di Washington), metà pomeriggio in Italia. Il 46° presidente degli Stati Uniti è Joe Biden: secondo le proiezioni di Ap, Msnbc e Cnn a Biden viene attribuita la vittoria in Pennsylvania che lo porta a 273 grandi elettori mentre Donald Trump è fermo a 213. Settantasette anni, nato a Scranton, in Pennsylvania, una lunghissima carriera in politica e 8 anni alla Casa Bianca come vice di Obama, Biden assapora la vittoria dopo tre giorni di profonda incertezza, con un lungo spoglio lungo in cui ha pesato moltissimo il voto postale. Ora, però, inizierà […]

  

Vittoria per posta. Usa 2020, che succede?

Il peggiore scenario previsto si è avverato: gli Stati Uniti si risvegliano senza sapere chi sarà il nuovo presidente. Il risultato, infatti, è ancora aperto in alcuni stati chiave, considerato il gran numero di voti espressi in anticipo e la necessità di contarli tutti prima di dichiarare chi sia il vincitore. Stiamo parlando soprattutto di Pennsylvania (20), Michigan (16) e Wisconsin (10): tra parentesi il numero di grandi elettori assegnati. Tutti e tre hanno dichiarato che non sono in grado di dichiarare ufficialmente l’esito del voto. Venerdì si dovrebbe conoscere il quadro definitivo, ma le polemiche, a spoglio ancora in […]

  

Stati Uniti, l’ora della scelta

Il grande giorno è arrivato. I cittadini degli Stati Uniti decidono oggi, con il loro voto, da chi farsi guidare per i prossimi 4 anni. A dire il vero molti hanno già scelto (per posta o di persona): più di 97 milioni di cittadini, oltre due-terzi di quanti avevano votato nel 2016. Per conquistare la Casa Bianca non conta prendere più voti: il sistema elettorale, infatti, prevede che si debbano ottenere almeno 270 grandi elettori su un totale di 538 (numero che corrisponde alla somma dei 435 deputati, dei 100 senatori e dei 3 grandi elettori assegnati alla capitale Washington […]

  

Il blog di Orlando Sacchelli © 2022
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>