Romney sta con Ted Cruz

Former U.S. presidential candidate Romney speaks to the Conservative Political Action Conference in National Harbor, Maryland

Alla fine Mitt Romney ha deciso: appoggerà Ted Cruz. Il candidato repubblicano alla presidenza nel 2012 dà il proprio endorsement al senatore texano con l’obiettivo di sconfiggere Donald Trump, favorito per la nomination presidenziale e in testa, nella corsa del Gop, con 678 delegati (per vincere ne servono 1.273). Cruz lo segue con 423 delegati, ancora più distanziato John Kasich, a quota 143. In un messaggio diffuso su Facebook, Romney ha chiesto ai repubblicani di votare Cruz nei caucus in Utah in programma il prossimo 22 marzo, quando si terranno le primarie anche in Arizona e Idaho. Quella dello Utah […]

  

Usa 2016, Pataki si ritira

Republican Presidential candidates speak at the Christians United For Israel Summit

George Pataki, ex governatore dello Stato di New York (dal 1995 al 2006), abbandona la corsa per le primarie del partito repubblicano. L’ha annunciato lui stesso in un video messagio pubblicato sui suoi account Facebook e Twitter e trasmesso in tv in New Hampshire, Iowa e South Carolina, i primi stati dove si voterà per la nomination Gop. “Mentre questa è la sera della fine del mio viaggio per la Casa Bianca, dato che sospendo la mia campagna per la presidenza, sono fiducioso nel fatto che potremo eleggere la persona giusta”. Perché si è ritirato? Come per gli altri candidati […]

  

Usa 2016, video battaglia

Usa_2016_loghirepublicrat-anthony-Freda-400x270

Ci vorrebbe un’altra vita per poter seguire come si deve la lunga campagna elettorale americana, ricca di spunti, dati e scontri più o meno violenti. Dopo una schermaglia che dura dalla scorsa primavera, tra poco si farà sul serio con l’inizio ufficiale delle primarie (si parte il 1° febbraio con i caucus dell’Iowa). Chi scrive da anni segue con interesse le primarie, nella convinzione che non vi sia metodo migliore per la selezione democratica dei candidati. Sono i cittadini a scegliere, non i partiti. E questo garantisce un’efficace selezione dal basso e un salutare ricambio politico. Contano molto i soldi, […]

  

Usa, Graham si ritira dalle primarie repubblicane

Graham

La corsa per le primarie repubblicane perde un pezzo: lascia il senatore del South Carolina Lindsey Graham (60 anni). Ha annunciato il ritiro con un video pubblicato su Youtube: “Oggi sospendo la mia campagna per la presidenza. Sono entrato in questa competizione per portare avanti un piano con cui vincere una guerra che non ci possiamo permettere di perdere e per mettere fine all’ondata di isolazionismo che sta aumentando nel nostro partito. Credo che abbiamo fatto un enorme progresso in questo senso”. Si è detto poi orgoglioso per le soluzioni (a suo dire forti) che ha illustrato in questi mesi […]

  

Usa 2016, Donald Trump si candida

Donald Trump Announces Candidacy to be President of the United StatesDonald Trump Announces Candidacy to be President of the United States

Un altro nome si aggiunge alla folta schiera dei candidati. Si tratta di Donald Trump. L’eccentrico miliardario ha annunciato formalmente la propria candidatura con un evento a New York, nella sua Trump Tower, introdotto dalla figlia Ivanka, che l’ha presentato come “un sognatore ma, cosa più importante, un uomo del fare”. Lui è partito subito in quarta: “All’America serve un grande leader”, ricordando alla platea che lo ascoltava di essere “un vincitore” in un’America “che non vince più”, che perde contro la Cina, contro il Giappone, contro il Messico, contro il resto del mondo. Vestito con i colori della bandiera […]

  

Usa, nuovo schiaffo ai Tea Party

Ancora una battuta d’arresto per i candidati repubblicani sostenuti dai Tea Party, usciti sconfitti nell’ultima tappa delle primarie del Grand Old Party (Gop) in vista delle elezioni di Midterm di novembre. Nel Super Tuesday del 20 maggio si è votato in cinque Stati: Arkansas, Idaho, Kentucky, Oregon e Pennsylvanya. Ovunque i candidati sostenuti dal movimento antitasse sono stati bocciati. Nonostante la forte disaffezione per il Congresso e la politica di Washington, sembra dunque prevalere la stanchezza verso la politica troppo gridata, quella del muro contro muro portata avanti dalla parte più a destra del partito repubblicano, che negli ultimi anni […]

  

Il blog di Orlando Sacchelli © 2019