Se non difendiamo i nostri confini, l’immigrazione distruggerà il popolo Italiano

Adesso basta! I nostri governanti non lo vogliono capire oppure fanno finta. Probabilmente la seconda, perché per risolvere il problema dell’immigrazione selvaggia che colpisce l’Italia serve essere incisivi. Bisogna sfoderare il pugno di ferro. Lo stivale è la porta del Mar Mediterraneo e nel Mare Nostrum serve essere padroni. Padroni politicamente, padroni economicamente, padroni culturalmente e padroni militarmente. Il governo nostrano, invece, vuole cedere, a cadenza giornaliera, la propria sovranità. Dove si bagnano le nostre coste si scontrano interessi enormi, gli stessi che ogni parlamento, meritevole di questo nome, dovrebbe far rispettare. Invece dobbiamo chinare la testa, continuamente. Siete “solo chiacchiere […]

  

Il PD finalmente esce allo scoperto, con il DDL Tortura dimostra l’odio profondo che nutre verso le forze dell’ordine

Il DDL tortura è una cagata pazzesca. Il Partito Democratico odia le Forze dell’Ordine, ora è legge. “L’Italia ha finalmente colmato una grave mancanza nel proprio ordinamento. L’approvazione definitiva del delitto di tortura rappresenta un passaggio importante, per il quale il Parlamento lavora da quasi vent’anni e del quale non possiamo che essere soddisfatti”, le parole di Anna Finocchiaro, ministro per i Rapporti con il Parlamento, che definisce il disegno di legge “il miglior risultato possibile oggi”. Chissà il peggiore. Davanti a questo, ennesimo, crimine di Stato ho voluto ironicamente ma neppure troppo delineare quale dovrà essere il modus operandi […]

  

“Riprenditi il tuo paese”, lettera dell’Italia agli italiani

Buongiorno, sono il tuo Paese, l’Italia. Sono la porta del Mar Mediterraneo, un piccolo stivale invidiato dal globo intero per conformazione, disposizione e per la mia storia. Virgilio, poeta mantovano, vergò questa parole: “D’Italica forza possente sia la stirpe di Roma”. Dal 753 a.c. ad oggi un susseguirsi di pensatori, filosofi, geni, patrioti e uomini hanno dato lustro a questa terra. Qui hanno avuto i natali Dante, “fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza”, Michelangelo, autore de il David, della Pietà del Vaticano, della Cupola di San Pietro o degli affreschi nella Cappella Sistina, […]

  

Di Ius Soli si muore

“Ed è in quest’ottica esiziale che deve essere letto il famigerato ius soli: con esso, si diventa tutti egualmente cittadini. Senza distinzioni. L’apice della uguaglianza, si potrebbe pensare. Ma il capitale conosce solo l’uguaglianza dell’irrilevanza, come la chiamava Hegel. Ossia ci rende tutti eguali nel senso di tutti egualmente irrilevanti. Chiama privilegi i diritti: per poterli distruggere in nome della lotta ai privilegi (vi ricorda qualcosa la rimozione dell’articolo 18?). Ed ecco lo ius soli: la cui ratio si compendia nel noto detto spagnuolo ‘todos caballeros’, dove ovviamente se sono tutti ‘caballeros’, nessuno è veramente ‘caballero’”. Diego Fusaro, saggista e […]

  

Malagiustizia? Una vergogna solo italiana e la pagano gli imprenditori

“Spese pazze. Non quelle dell’ex governatore del Piemonte Roberto Cota, assolto a sorpresa al termine di un lungo processo. Piuttosto quelle della giustizia italiana. Una macchina che funziona male, come certificato dai dati di Bankitalia. Numeri che contengono un paradosso inquietante: il sistema costa 7,74 miliardi l’anno, ma la malagiustizia presenta un conto assai più alto, addirittura doppio, 15 miliardi di euro. Quanto un punto di Pil. Più o meno i soldi che il governo prima a guida  Renzi e oggi Gentiloni  sta cercando disperatamente per tappare le falle del bilancio”. In un articolo dello scorso 9 ottobre, la penna de […]

  

Debito, la parola d’ordine che opprime per tutta la vita gli italiani

“Ero alla bancarotta, il governo era alla bancarotta, il mondo era alla bancarotta. Ma chi caz.. li aveva, i fottuti soldi?”. Usciamo, per una volta, dalle citazioni politiche e scomodiamo Charles Bukowski. Il poeta e scrittore statunitense, nato sul suolo tedesco, in maniera sboccata centra il nodo gordiano di quest’epoca: il debito. Chi ha preso i nostri soldi? Chi ci ha rubato il futuro? Chi ha reso il cielo oscuro eliminando ogni spiraglio di luce. Ignazio Visco, governatore della Banca d’Italia, ha dichiarato: “Gli squilibri quando si accumulano si finisce per pagarli tutti insieme, non possiamo dimenticare che il debito […]

  

Il più grande errore dell’Europa ? Decidere di uccidere Gheddafi

“Allah è grande, Gheddafi è il suo profeta”. Nel punk violento e sincopato dei CCCP, guidati dall’eclettico reggiano Giovanni Lindo Ferretti, il gruppo invoca, mentre si perdeva ad Istanbul, il nome del Mu’ammar. Per l’esattezza: Mu’ammar Muhammad Abu Minyar ‘Abd al-Salam al-Qadhdhafi. Era il 1985 allora Bettino Craxi e i carabinieri italiani misero in scacco Ronald Regan e i militari della Delta Force, maledetta sovranità che non tornerà. Un’epoca ormai lontana, eravamo crocevia del Mediterraneo, Mare Nostrum come ai tempi della spada dell’Islam conferita nel 1938 a Benito Mussolini, portaerei privilegiata per storia e prestigio nel dominio di quel valico che […]

  

Le menzogne a convenienza della politica, fermare l’immigrazione si può fare il G7 insegna

“Si può fare”. Gene Wilder nei panni del Dott. Frederick von Frankenstein pronunciò questa frase, divenuta emblematica nella storia della cellulosa, durante i 101 minuti della pellicola Frankenstein Junior. La bobina corre velocissima, si riavvolge e scorre davanti ai nostri occhi, esattamente 43 anni dopo, per ritornare sintesi da intonare verso il G7 di Taormina. Fermare lo sbarco d’immigrati? “Si può fare”. Per “proteggere i capi di Stato e di governo che parteciperanno al summit. In tutto, circa 8 mila uomini vigileranno sulla loro sicurezza e lavoreranno per far funzionare un sistema che deve tenere conto di possibili attacchi informatici […]

  

L’incoerenza e l’opportunismo nella politica italiana sono dei valori

Che strano paese che è il nostro. Che strane persone lo amministrano da decenni. L’ultimo esempio di totale incoerenza e trasformismo a convenienza  c’è lo mostra il neo presidente del Cnel che udite udite voleva abolire il Cnel. Il Consiglio dei ministri ha deliberato la nomina di Tiziano Treu a Presidente del Consiglio nazionale dell’economia e del lavoro. Una nomina destinata a far discutere: Treu, ex ministro del Lavoro e delle Infrastrutture, già membro del Cnel, è tra i 200 giuristi che nel 2016 firmò il manifesto a favore del Sì al referendum del 4 dicembre sulla riforma costituzionale voluta dal Governo […]

  

Dio benedica le Forze dell’Ordine e le loro famiglie

La Costituzione parla chiaro: “La difesa della Patria è sacro dovere del cittadino”. Dobbiamo sostenere, proteggere e tutelare la nostra nazione, senza se e senza ma. Questo va fatto in qualità di italiani, ma sopratutto deve essere fatto da chi indossa la divisa. E le Forze dell’Ordine lo fanno tutti i giorni, o quantomeno provano a farlo, ma sono sprovvisti di tutele, da parte dello Stato. Stato che servono giornalmente con fedeltà, amore e spirito di abnegazione. Viceversa a loro non viene dato nulla in cambio se non stipendi da fame, mezzi per lavorare obsoleti e nessuna comprensione, anzi quando […]

  

Il blog di Andrea Pasini © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>