Tutti i dem contro Sanders

Chi avesse dato un’occhiata o letto qualcosa sull’ultimo confronto in diretta tv tra i candidati democratici alle primarie degli Stati Uniti, trasmesso da Charleston (South Carolina), saprà già che è stato uno scontro dai toni molto accesi. Più che un dibattito una gazzarra, dove tutti alzavano la voce ed era difficile seguire un ragionamento senza interruzioni. La posta in gioco, del resto, era (ed è) molto alta. Oltre al voto in South Carolina c’è l’appuntamento del 3 marzo, il Super Tuesday, quando si assegneranno moltissimi delegati (1.338) e la corsa, inevitabilmente, vivrà una forte scrematura. Probabilmente dopo resteranno in corsa […]

  

Primarie Usa, si parte…

La scelta dell’uomo (o della donna) che sfiderà Donald Trump alle elezioni presidenziali del 3 Novembre è in mano ai cittadini americani che, stato per stato, parteciperanno alle primarie del Partito democratico. Inizia la grande corsa a punti che, alla fine, premierà solo una persona con l’ambita nomination. In corsa ci sono undici candidati. Alcuni di loro sono politici (quattro senatori, una deputata, un ex vicepresidente Usa, un ex governatore e un ex sindaco), tre sono imprenditori (di cui due miliardari), uno è dirigente di banca. Scopri chi sono i candidati – Michael Bennet (Colorado), 56 anni, senatore del Colorado […]

  

Bloomberg fa sul serio

Non è il primo e di certo non sarà l’ultimo miliardario che prova a candidarsi per la Casa Bianca. Stiamo parlando di Michael Bloomberg, ex sindaco di New York, con un patrimonio stimato in 54 miliardi di dollari (diciassette volte quello di Trump, valutato circa 3,1). Essere più ricchi di tutti non comporta il successo automatico di un politico (o aspirante tale), anche se non possiamo ignorare il fatto che disporre di cospicue risorse in campagna elettorale è di fondamentale importanza. Dopo mesi di tira e molla Bloomberg ha ufficilizzato l’intenzione di correre per le primarie democratiche, sperando di vincerle […]

  

Hillary: “Mai dire mai”

Hillary Clinton cita il titolo di un film di 007 (Mai dire mai) per rispondere a chi le chiedeva se intende ricandidarsi. È improbabile che lo faccia davvero (sarebbe la sua terza corsa alla Casa Bianca), ma le piace stare al gioco e gigioneggia. “Mai, mai, mai dire mai” ripete l’ex segretaria di Stato in un’intervista alla Bbc. “Quello che posso dire con certezza – tiene a far sapere – è che ricevo enormi pressioni, da parte di molte, molte, molte persone che mi chiedono di pensarci. Ma in questo momento mentre sto seduta a parlare con lei in questo […]

  

Chi ha paura di Bloomberg?

La sua candidatura non è ancora ufficiale ma il nome di Michael Bloomberg crea già qualche reazione su cui è interessante riflettere. Il più sprezzante è Bernie Sanders: “Sempre più miliardari che cercano più potere politico, sicuramente non rappresentano il cambiamento che serve all’America”. Il senatore del Vermont, che si definisce socialista (negli Usa ha un’accezione dispregiativa), vuol marcare subito le distanze. Molto più disponibile, invece, Elizabeth Warren, che gli dà il benvenuto nella gara. “Se stai cercando piani politici molto popolari che possano fare un’enorme differenza per le famiglie dei lavoratori, inizia da qui”, ha twittato la senatrice ultraliberal, […]

  

Trump, Bloomberg e Ross Perot

In un commento sul Quotidiano Nazionale Cesare De Carlo parla di “suicidio politico di Trump”. Si riferisce a quanto ha scritto di recente il Wall Street Journal in merito alla decisione di abbandonare al loro destino i Curdi. La mossa produce alcuni risultati immediati: rafforza la Russia in Medio Oriente, fa tornare in auge il pericolo dell’Isis (per la fuga dei prigionieri dalle prigioni controllate dai Curdi), mina la credibilità degli Usa in Arabia Saudita. Gli errori di valutazione geopolitica ci sono sempre stati nella storia, nessuno è indenne, men che meno gli Stati Uniti. L’Iraq è l’esempio più eclatante […]

  

Bloomberg l’anti Trump?

L’ex sindaco di New York, Michael Bloomberg, magnate dell’informazione, sarebbe intenzionato a correre per le presidenziali del 2020, nelle file dei democratici, per sfidare Donald Trump. La notizia è riportata dal quotidiano londinese Times e da diverse testate americane. Settantasei anni, 52 miliardi di dollari di patrimonio personale stimato (Forbes), in passato aveva già pensato di candidarsi alla Casa Bianca da indipendente. Ora starebbe discutendo l’ipotesi con i suoi più stretti collaboratori: “Bloomberg mi ha detto che correrà nel 2020”, ha riferito una fonte al Times. Eletto sindaco della Grande mela per i repubblicani nel 2001, come successore di Rudolph […]

  

Bloomberg: Trump demagogo e truffatore

Durissimo affondo di Michael Bloomberg contro Donald Trump. L’ex sindaco di New York non ha usato giri di parole per definire quello che, un tempo, era suo amico: “Che Dio ci salvi”, Trump è “un pericoloso demagogo e truffatore”. E l’unica ricetta per evitare guai seri, secondo Bloomberg, è votare per Hillary Clinton. Nel suo intervento alla Convention democratica l’ex sindaco ha ricordato “la storia ben documentata delle bancarotte” di Trump e ha attaccato di nuovo: “Lui dice di voler guidare il Paese come ha fatto con i suoi affari. Dio ci aiuti. Sono un newyorkese e riconosco un truffatore […]

  

Bloomberg non si candida

Per dare l’annuncio agli americani ha scelto la sua agenzia di stampa (leggi qui). L’ex sindaco di New York, Michael Bloomberg, non correrà per le elezioni presidenziali. “Negli ultimi mesi – scrive in un comunicato a sua firma – molti americani mi hanno invitato a correre per la presidenza come indipendente e alcuni cui non piacciono gli attuali candidati hanno sottolineato che farlo è mio dovere patriottico. Apprezzo i loro appelli, che ho considerato seriamente. La scadenza è adesso”. Poi l’amara constatazione: “Quando guardo ai dati, mi è chiaro che se entrassi nella corsa non potrei vincere“. Bloomberg scioglie la […]

  

Bloomberg si prepara

Per la prima volta non sono solo voci di corridoio ma è proprio lui, il diretto interessato, a confermare che sta valutando di correre per la Casa Bianca. Michael Bloomberg lo ha detto in un’intervista al Financial Times in cui, in buona sostanza, ha confermato le indiscrezioni delle ultime settimane. L’ex sindaco di New York dice di sentirsi frustrato per l’andamento (a suo dire deprimente) della campagna elettorale. E proprio questo giudizio sprezzante potrebbe, alla fine, essere la molla per il suo impegno diretto. “Ritengo che l’attuale livello del discorso e della discussione (politica, ndr) sia banale, e tutto si […]

  

Il blog di Orlando Sacchelli © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>