«Al Pnrr serve l’outplacement»

Priorità del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) è far ripartire rapidamente il Paese puntando sulle aziende e sul loro capitale umano. In quest’ottica il 2021 dovrebbe essere l’anno del riconoscimento della validità dell’outplacement, ossia dei servizi di riqualificazione e la ricollocazione nel mercato del lavoro. Nel 2020 Intoo, società di outplacement di GiGroup, ha supportato oltre 1.000 persone tra dirigenti, quadri, impiegati e operai (per lo più sopra i 45 anni) che nell’85% dei casi hanno ritrovato un’occupazione in circa sei mesi e mezzo. Il 70% si è ricollocato come dipendente, la parte restante ha optato, invece, per […]

  

Scritto in Lavoro - Tag: , , , , , , , , , , ,
Commenti disabilitati su «Al Pnrr serve l’outplacement»

«L’articolo 18 va cambiato. E alle imprese serve più flessibilità»

[photopress:Avv__Michele_Bignami.jpg,full,alignleft]La disoccupazione in Italia non è mai stata così elevata da 20 anni, fino al paradosso che nel nostro Paese un giovane su tre è senza un impiego e quasi un milione di famiglie non possono contare su alcun reddito mensile. A peggiorate il contesto, già ridotto in macerie dalla crisi e dalla Riforma Fornero, è stata la cura di sole tasse somministrata al “paziente Italia” dal governo Monti. Wall & Street ha quindi deciso di inaugurare una galleria di interviste, idealmente collegate alla Guida per trovare  lavoro a 18, 25 e 50 anni da poco proposta con un notevole riscontro tra […]

  

Tutti i modi per trovare lavoro – Cosa fare a 50 anni

[photopress:esodati.JPG,full,centered] L’incapacità del nostro sistema produttivo di reagire a una crisi economica peggiore di quella del ’29 – in termini di discesa del prodotto interno lordo e degli investimenti – sovrapposta alle macerie lasciate dalla riforma Fornero ha lasciato senza prospettiva oltre 750mila «over 50».  Giunti a pochi passi dalla pensione, hanno visto cancellarsi il proprio posto di lavoro, fino all’ossimoro degli esodati. Padri di famiglia, privati del salario e senza ancora assegno Inps, che devono gestire sia l’onere di fare fronte alle spese di tutti i giorni, del mutuo o dell’affitto sia quello necessario per sostenere figli che sembrano […]

  

Ora serve un lavoro più «libero»

Gi Group chiede al prossimo governo di puntare su apprendistato, outplacement e centralità del  contratto a tempo indeterminato per rendere efficiente il mercato del lavoro italiano. L’obiettivo, sottolinea la prima multinazionale italiana del lavoro, è ottenere un nuovo modello di flexicurity, cioè una buona mediazione tra la flessibilità (che occorre alle aziende per essere competitive) e la sicurezza (necessaria ai dipendenti per pianificare le proprie esigenze familiari). Se si troverà la giusta formula, ci sarà un volano per far ripartire il Paese dopo un 2012 difficilissimo:  la disoccupazione ha  ormai superato il muro dell’11%, portandosi al livello più alto dal 2004 ed […]

  

Wall & Street © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>