L’Italia deve aggiungere alla diplomazia una componente militare per essere veramente credibile – Parla Crosetto (AIAD)

Quando si parla di politica e di difesa, Guido Crosetto è la persona a cui rivolgersi. Già Ministro della Difesa, ha rinunciato ad un posto in Parlamento per guidare l’AIAD, la federazione delle aziende italiane per l’aerospazio, difesa e la sicurezza. Quando la politica non sa più tagliare per raccattare qualche risorsa, solitamente il bersaglio più facile è quello della difesa, poiché è facile farlo digerire all’opinione pubblica. La difesa però non è solo guerra, non sono solo missioni ma è anche industria ad altissimo valore aggiunto, il cui spicco tecnologico fa partire spesso industrie nel Cile, pensiamo ad esempio […]

  

L’Huffington Post vorrebbe cacciare gli americani dalle basi in Italia. Tre motivi per cui è un’idiozia colossale

Nei giorni immediatamente successivo all’attacco americano in cui è rimasto ucciso Qassem Soleimani era ovvio trovare nei giornali italiani qualche tranvata bella grossa. Ne abbiamo viste a bizzeffe, e sicuramente le più clamorose sono state i dubbi di Mentana sulla provenienza del drone (Sigonella si, Sigonella no) e gli allarmi di una terza guerra mondiale. Ma l’oscar per la castroneria più bella e clamorosa va sicuramente all’analista dell’ISPI Matteo Pugliese, che sull’Huffington Post ci delizia con un’analisi sopraffina: “Se Trump sarà rieletto, riconsideriamo le basi USA in Italia”. Ora, ad un articolo con un titolo siffatto andrebbe solo concesso l’onore […]

  

INTERVISTA ESCLUSIVA con Solomon Yue, dirigente sino-americano del Partito Repubblicano

Solomon Yue è un imprenditore e politico sino-americano nato a Shangai ed emigrato in America per sfuggire alle crudeltà della Rivoluzione Culturale di Mao Tze Tung. Ha studiato in Alaska, è diventato un imprenditore e oggi è il Capo dei Repubblicani all’Estero nonché top-ranking member del Republican National Committee. Sta legando la sua attività politica a difesa dei diritti dei manifestanti di Hong Kong. Oggi per voi quest’intervista in esclusiva.  Puoi spiegarci quali sono le prospettive per i manifestanti di Hong Kong? Credo che i manifestanti di Hong Kong prevarranno nel lungo periodo perché stanno lottando per la loro libertà. […]

  

Di difesa bisogna parlarne seriamente e senza ideologismi – Parola di Toccalini

Quando la politica non sa più dove tagliare per raccattare qualche risorsa, solitamente il bersaglio più facile è il budget della difesa, poiché e facilissimo farlo digerire all’opinione pubblica. La difesa però non è solo guerra, non sono solo missioni, ma è anche industria ad altissimo valore aggiunto, il cui spillover tecnologico fa spesso fanno partire nuove industrie nel civile (pensiamo ad Internet o al GPS). Ho chiesto all’Onorevole Toccalini di darci un vademecum su come convincere la sinistra che tagliare la difesa vuol dire tagliare il futuro. Ecco la su risposta: L’industria della difesa italiana rappresenta uno dei comparti […]

  

La destra cresce tra gli italiani all’estero, ma che fatica!

Quello di oggi più che un articolo è una riflessione su vita (politica) vissuta. Voglio parlarvi di come sia fare attività politica quando si è italiani all’estero. Quando Mirko Tremaglia diede la possibilità agli italiani all’estero di poter votare per i propri rappresentanti al parlamento italiano, la destra pensava che tutti gli expat fossero dei destrorsi. Qualche anno dopo, il pensiero di Tremaglia si è rivelato abbastanza inesatto. Il voto degli italiani all’estero, e di conseguenza anche i rappresentanti politici, sono sempre stati appannaggio del centrosinistra. I collegi esteri sono diventati nel tempo come delle enormi regioni rosse dove la […]

  

Europei, se avete coraggio portate 1000 soldati in Siria per sostituire gli Americani!

Donald Trump ha vinto le elezioni presidenziali con messaggi molto chiari: guerra commerciale alla Cina, riportare la manifattura e la vera industria back in USA e finire i costosi, sia in termini di vite umane che di soldi, impegni militari in guerre inutili. Gli elettori americani hanno dato un mandato chiaro a The Donald, e lui lo sta portando avanti: guerra commerciale e disimpegno militare in Medio Oriente. Ormai la notizia non è più fresca, ma i 1000 marines americani di stanza nel nord della Siria stanno abbandonando pian piano il paese, e i Turchi stanno invadendo il Kurdistan siriano. […]

  

Sei trumpiano, ricco e abiti a New York? Meglio che non lo dici in giro, sennò i democratici ti boicottano

La crisi di governo si trascina stanca in questo Agosto torrido, e come vi ho detto anche nel mio video in diretta #glocal, ora molti di voi saranno impegnati a sorseggiare una bella caipirinha sulla spiaggia e non c’è tempo per parlare della parlamentarizzazione della crisi. A chi importa, a nessuno! Oggi voglio parlarvi invece di discriminazione Made in USA, specialmente negli Hamptons, la zona ad est di Long Island frequentata dai ricconi di New York, ovviamente democratici. Però come sapete Trump ha iniziato la sua carriera imprenditoriale proprio a New York, e a Long Island ha non pochi facoltosi […]

  

Intervenire nei paesi di origine e di transito dei clandestini: Von Der Leyen ci dica COME

La visita di Ursula Von Der Leyen Roma ci lascia capire che il problema immigrazione è saldamente sul tavolo europeo. Ma questo, penserete voi cari lettori, non poteva essere altrimenti: se visiti un paese ultra esposto all’invasione clandestina e con un governo così duro sull’immigrazione incontrollata, non poteva essere altrimenti. Von Der Leyen si è limitata, di prammatica, a fare il suo dovere. Dice due cose importanti: rivedere Dublino ed attuare interventi sia nei paesi di transito (come Niger e Libia) sia in quelli di origine. Nell’articolo che ho pubblicato ieri dicevo come ormai sia inutile e fuori tempo massimo […]

  

I clandestini non devono essere redistribuiti in Europa, non devono proprio partire!

Ormai ogni giorno d’estate quando accendiamo i telegiornali serali è sempre la stessa solfa: Sea Watch, Sea Eye, Open Arms e Nave Gregoretti. La dinamica la sappiamo fin troppo bene: i criminali trafficanti di esseri umani imbarcano dai porti libici dei clandestini e a poche miglia dalla costa libica le ONG vanno a rccogliere i disperati per portarli in Italia, e dove sennò. Ormai abbiamo capito il giochino, ma sinceramente questo giochino ha stancato sia noi che facciamo politica sia i i cittadini che vogliono godersi in pace le ferie agostane senza dover stare ogni giorno dietro i giochini delle […]

  

“Il Memorandum of Understanding avrà conseguenze sulla sicurezza nazionale italiana” – Parola di Simone Crolla

Simone Crolla è Managing Director dell’ American Chamber of Commerce in Italy. Chi meglio di lui può spiegarci bene, a mente fredda e dopo 4 mesi dalla firma del memorandum of understanding, le conseguenze del nostro accordo con Pechino? C’è chi, come il professor Sapelli, considera la Cina una potenza imperialista basata sul debito, c’è chi invece come Parag Khanna considera gli investimenti cinesi nella Belt and Road Initiative come positivi e, nonostante tutto, sottoposti ad un elevatissimo scrutinio politico e mediatico da parte dei paesi che ricevono i capitali cinesi. Da un osservatorio privilegiato come quello della AmCham, quale è invece […]

  

GLocal © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>