Dagli Usa, a noi. Sull’aborto, sulla vita e su un’epoca che andrebbe accarezzata con l’ascia

Attendiamo il momento in cui la supercazzola progressista arrivi a girare quella frittata su tutte, la più pesante e impiastricciata, quando il diritto non sarà ad abortire, ma a fare dei figli. Perché il vero problema è che qui i figli non vuole farli più nessuno. Un tempo povero, misero, egoista, che ritiene di poter giocare a fare Dio. Un invito ad assumersi le proprie responsabilità in un mondo che vuole discolparsi da tutto. Dietro lo scudo dei diritti da tutelare, delle libertà da garantire c’è il terrore di essere pienamente uomini e donne, di portare a compimento, nel caos […]

  

Trump: il grande calcio nel c…o al progressismo

Solo delle riflessioni a caldo. Quando ho scoperto che Donald Trump è il nuovo presidente Usa, ho avvertito un leggero solletico stuzzicante. Un tuffo di pancia, come la copertina del New Yorker di questa mattina. Un tuffo di pancia come quello di Trump che sbaraglia anche i suoi stessi amichetti repubblicani che lo hanno lasciato a piedi, vedi il sindaco di Miami. Oh sì, magnifica goduria nel vedere frenata la spocchia degli illuminati democratici. Quella dei ricatti e degli stereotipi. Trump era stato lasciato a piedi. Certo non sarà il più affascinante, con quel vecchio gatto persiano adagiato sulla testa, […]

  

Il blog di Emanuele Ricucci © 2022
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>