Via le protesi, il seno sarà in 3D

seno naturale

Parliamo del seno ricostruito dopo una mastectomia. Parliamo di donne che, dopo il cancro, non riescono ad accettare le protesi al silicone e rimpiangono il loro corpo naturale. Forse solo Angelina Jolie ama le sue protesi perchè le ha scelte. Agendo d’anticipo è scampata all’inferno che ha trascinato nonna, mamma e zia in un taglia e cuci impietoso. Per tutte le altre che vorrebbero fare a meno del silicone la soluzione potrebbe chiamarsi stampante in 3D. Quella che già produce parti di naso e orecchie e che presto replicherà cuori, fegati o reni. E, appunto, mammelle. “La tecnologia, detta bioimprinting, […]

  

Ecco il trapianto di seno (con staminali adulte)

20131223-220938.jpg

È arrivato il… trapianto di seno. Un seno vero, definitivo, realizzato con il proprio grasso, che segue le variazioni di peso di ogni donna, ingrassa o dimagrisce con lei. Senza corpi estranei, senza forme al silicone. Sì, care amiche insofferenti alle “protesi da pin up”, la notizia è di quelle buone. Le mammelle di grasso sono vere, come quelle di prima. Prima del cancro, prima della quadrantectomia, prima della mastectomia. Non si potrà allattare, questo no (o, perlomeno, non ancora). “Si preleva il grasso dalle cosce della paziente e lo si inietta a poco a poco” spiega l’inventore di questa […]

  

“Dottore, ho paura del lipofilling”

Vorrei rispondere a Patrizia che si chiede quanto è sicuro il lipofilling. La sua preoccupazione, essendo stata operata di tumore al seno, è che le iniezioni di grasso nella mammella (che si fanno per restituire morbidezza al seno operato, per riempire i vuoti e contrastare gli effetti della radioterapia) possano aprire la strada al proliferare delle cellule maligne. Il pensiero non è campato per aria, poiché il lipofilling di per sé stimola la ricrescita cellulare: si preleva poco grasso dalle gambe o dall’addome con piccole cannule e lo innesta nel seno ferito. I risultati non sono immediati, il grasso è […]

  

Proibito in Francia l’acido ialuronico nel seno

 In Francia, l’agenzia di sicurezza sanitaria ha deciso di vietare le punture di acido ialuronico  per aumentare il seno, la sostanza iniettata nella mammella  altererebbe le immagini diagnostiche e renderebbe difficile la palpazione.   In pratica si è visto che, gonfiando il seno con l’acido ialuronico, mammografia ed ecografia non riescono a prevedere i tumori allo stadio iniziale. Secondo  l’Afssps il veto è una misura precauzionale, non è messo in discussione il prodotto per gli altri usi estetici: per “riempire” le rughe del viso, rassodare i glutei o i polpacci.  Il gel all’acido ialuronico iniettabile è l’unico prodotto di rimodellamento […]

  

Il Blog di Gioia Locati © 2019