Il terrorismo? È tutta una supercazzola…

Satira tremens. Il terrorista, le supercazzole e San Gennaro. Certa stampa, ci propina supercazzole tranquillizzanti; vorrebbe convincerci della disfatta dell’Isis. E ne viene fuori un dialogo surreale con i soldati di Allah. Un delirium tremens di tutti quei candidi che credono ancora che la pacifica migrazione sia solo una conseguenza del mondo che cambia. O che il terrorismo che sta piagando l’Europa, si possa sconfiggere con il nonsense o con una manciata di buone intenzioni. Mettete dei gessetti colorati nei vostri cannoni. Non sapevate tutto questo? Allora guardatevi la nuova puntata di InGrippoWeb – tv politicamente scorrettissima (ospitata da ildispaccio.it di […]

  

Amare la destra è ormai una romantica perversione

untitled

Dalla Francia all’Italia. In tutto questo trambusto di destre, alla riscossa o dentro la fossa, in questa mattitudine di sfumature, onde e cavalloni, in questa bolgia di entusiasmi e illusioni, mi è venuta in mente quella volta che con lei ho avuto un amore. Tra il serissimo e il faceto. Come Fantaghirò, o le favole del Basile. Ti incantava, ti portava a letto. Ma poi quell’amore furioso e denso, finiva in malora. Scapicollato in qualche ricordaccio, scomodissimo e spinoso. Sul più bello. “Sono distratta”, dice. “Penso alla casa di Montecarlo. È tanto che non l’apriamo, deve prendere aria. Dai fammi rivestire […]

  

Lasciate morire gli italiani sotto i ponti (del migliore dei mondi possibili)

intervallo-rai

Gli italiani muoiono sotto i ponti, in tutti i sensi… Io credo che sia un bene che l’11,9% delle famiglie italiane sia in gravi difficoltà economiche. Solo una terra che affoga nella povertà può capirne l’assenza. Come un meraviglioso cigno che apre le pinze. Era ora che gli italiani tornassero dall’eterno weekend di vacanza, che spegnessero il tv 106 pollici curved. Che tornassero a prendere schiaffi in faccia dalla realtà. Popolo di pigri burloni, allegri beoni, stesi al sole. Trova scuse e mangia raccomandazioni. Penso sia un bene che i ponti crollino in testa, così, random. Solo non sapendo quando […]

  

Le biblioteche? Fortini liberi contro il politicamente corretto. Nannipieri e la battaglia di Cascina (contro Fabio Volo)

download (74)

Cosa succede se, costretto a scegliere, qualcuno rifiutasse l’egemonia culturale imperante per rifugiarsi in un cantuccio di privata e legittima libertà? Il cantuccio, l’angulus oraziano, da cui cogliere il paesaggio, il fronte, la visuale senza essere ancora corrotti e travolti dal mainstream. Luogo privilegiato, noto e sicuro, per coltivare se stessi nell’epoca della grande siccità dello Spirito. Libri. Per arredare e per fare spessore quando, tornati da Ikea, ci si rende conto che quel mobiletto tanto bello in realtà, in casa, ci stava per un pelo. Per coprire il buco della stuccatura. Libri per fare selfie e selfie per fare […]

  

Il blog di Emanuele Ricucci © 2018