Studio ISS: “Circolano solo varianti” ed ecco i test per le cellule T (di cui non si parla mai)

Un’indagine dell’Istituto Superiore di Sanità sulle acque reflue della Penisola mostra che chi si infetta di coronavirus non contrae più il Sars-Cov-2 originale ma la variante Delta e le sue sotto-varianti. Il lavoro, coordinato da Giuseppina La Rosa del dipartimento Ambiente e salute e da Elisabetta Suffredini del dipartimento di Sicurezza alimentare e sanità pubblica veterinaria dell’Iss, ha analizzato 92 campioni raccolti in 16 regioni e province autonome dal 4 all’8 ottobre 2021. Il 60% è risultato positivo al genoma del virus. Le ricercatrici parlano di “presenza ormai quasi esclusiva sul territorio nazionale della variante Delta associata a una grande […]

  

Il blocco dei commenti e la Foia all’Aifa

Per la terza volta in pochi mesi è stata bloccata la piattaforma dei commenti all’ultimo articolo. Pas mal, direbbero i francesi. Le jeu continue: scrivete qui. No, che non mi arrabbio. Non mi interessa neppure scoprire chi sia il troll smanettone che pensa di cancellare un dibattito bloccandolo. E che ora, soddisfatto dell’impresa, se ne compiace. L’impresa, poi. Vi sono leggi universali che agiscono indipendentemente da noi. Una di queste è quella dell’Equilibrio, quando scorre tanta acqua è impensabile arginarla con una diga. Se un torrente è in piena e scorre vorticoso, per sua natura, inonda ogni anfratto. Fuor di metafora: […]

  

La farmacovigilanza attiva? Non si trova

Per legge spetta ad Aifa la farmacovigilanza attiva sui farmaci appena immessi sul mercato (fra i quali sono inclusi i vaccini anti Covid che non sono ancora stati approvati). È questo, infatti, l’unico modo per conoscere gli effetti di una terapia sulla popolazione ed è il punto di partenza di eventuali futuri studi. Dal 2012 la normativa che regola la farmacovigilanza è diventata più stringente poiché si è visto che il 5% degli accessi ospedalieri è dovuto a una reazione avversa a un farmaco (ADRs). Cliccate qui.   Attiva e passiva La farmacovigilanza attiva consiste nel seguire nel tempo chi […]

  

Perché ai vaccini non è stato assegnato il Nobel

È un fatto insolito che un vaccino sia in lizza per il Nobel, va detto. È successo quest’anno, con una nomination mirata ai soli prodotti anti Covid a mRNA. Poi però il Nobel non è arrivato: se ne riparlerà l’anno prossimo, scrive Ewen Callaway  su Nature. Cliccate qui. Perchè la candidatura non ha portato a una nomina di fatto? “Perché il follow up si sta facendo ora” ha dichiarato Göran Hansson, il segretario generale della Royal Swedish Academy of Sciences di Stoccolma che seleziona i vincitori (la dichiarazione è del 7 ottobre 2021). Hansson ha riconosciuto che “lo sviluppo dei vaccini […]

  

Medicina, le regole per l’iscrizione all’albo: a domanda non risposta

Sempre più spesso chi esercita il mio mestiere si impantana in attesa delle risposte. L’evasione della pratica richiede settimane di lavoro da parte degli uffici competenti e, poi, quando si arriva al dunque, la delusione: le risposte sono troppo vaghe, per non dire sfuggenti. E allora, consapevoli che, nella vita, certe domande contano più delle risposte (questo vale per chi ricerca il senso del proprio cammino ma anche per chi fa scienza), ecco qui un resoconto dell’accaduto. E tre domande ancora in attesa di risposta. Sappiamo che i sanitari sono obbligati al vaccino anti Covid per effetto del decreto legge […]

  

Toh …il costo dei tamponi spetta al datore di lavoro

Dal 15 ottobre l’Italia – unico Paese al mondo (!) – imporrà il Green Pass a tutti i lavoratori. Dalle fabbriche alle aziende, dai cantieri ai negozi fino alle case private (scuole e ospedali hanno precorso i tempi), per poter lavorare, occorrerà sottoporsi a un trattamento sanitario: o il vaccino o il tampone. Mentre le vaccinazioni sono un’opportunità offerta dal Sistema Sanitario – dono reso possibile grazie alle tasse dei contribuenti – il tampone, ci è stato detto, è a carico del lavoratore. Ma è davvero così? Ringraziamo la redazione di Informazione Libera che ha svolto un’accurata ricerca, spulciando le […]

  

Quanto siamo soddisfatti del nostro medico?

C’è chi si lamenta di non essere mai stato visitato, “non succedeva neanche prima del Covid”. Chi di vederlo sempre occupato a rispondere ai telefoni o al citofono, “perché non può permettersi una segretaria”. Chi della fretta, “accoglienza, visita e ricette ristretti in 4-5 minuti”. Per non parlare delle non-diagnosi. “Avevo spesso giramenti di testa e vista annebbiata, mi è stata prescritto un approfondimento. Ma anche lo specialista mi ha rimandato a un altro, e l’altro a un terzo e così via. Dopo due anni sono allo stesso punto”. Stiamo parlando dei medici di base. Gioie e dolori dei pazienti, […]

  

I morti da Covid sono più dell’anno scorso. Perchè non se ne parla?

Quanto si muore oggi per Covid in Italia? Cerchiamo di capirlo da diverse fonti. Morti per tutte le cause L’anno non si è ancora concluso perciò l’Istat ci permette di confrontare soltanto i mesi da gennaio a giugno dei due anni 2020 e 2021. Cliccate qui su “decessi anni 2011-2021” e poi scaricate la “Tavola decessi totali regionali”. Sono i morti per tutte le cause. Emerge un eccesso di ben 15.752 morti nei primi 5 mesi del 2020. Ma questo lo sapevamo già.  Da gennaio a giugno 2020 sono morte 378.428 persone Da gennaio a giugno 2021 sono morte 362.676 […]

  

Il virus circolante prima del dicembre 2019 e le difficoltà dell’OMS

La notizia è nota: il virus Sars-Cov-2 circolava tempo prima del suo “battesimo ufficiale”, nel dicembre 2019. Diversi studi, da tutto il mondo, ne hanno retrodatato la nascita di diversi mesi. La prova? Le tracce degli anticorpi rilevate nel sangue dei donatori o dei pazienti ricoverati. Ma fin qui, dicevamo, nulla di nuovo. Oltrettutto è normale che una pandemia non divampi all’improvviso a partire dal giorno del presunto incendio ma che prenda corpo, sotto traccia, dando avvisaglie sporadiche. Ed è proprio così che è avvenuto. Ma non è tutto. Oltre agli anticorpi presenti nel sangue di alcuni pazienti fin dal […]

  

Lettera di un professore

Abbiamo letto in questi giorni diversi interventi di professori universitari contrari al Green Pass all’italiana. Già, il dissenso fa breccia dove si esercita il pensiero critico. O dove ci si sente responsabili di chi ci ascolta. O tutte e due le cose (se si hanno testa e cuore). Per chi se lo fosse perso propongo qui l’intervento di Andrea Zhok, professore di Filosofia Morale all’Università degli Studi di Milano, pubblicato sull’Antiplomatico e intitolato “Perché il Green Pass all’italiana è un’iniziativa inaccettabile e va abrogato?” Abbiamo speso molte parole, forse troppe, per spiegarne contorni, implicazioni, per mostrarne il pessimo significato politico, […]

  

Il tampone salivare? Permette di ottenere il green pass ma non si dice

Partiamo da maggio quando una circolare del ministero della Salute riconosce la validità dei tamponi salivari, li paragona a quelli nasali e mette per iscritto che “sono un’alternativa qualora non sia possibile eseguire un tampone nasale”. Cliccate qui. (La circolare non è stata nè smentita nè ritirata nei mesi successivi). Come per i nasali, i tamponi salivari esistono nelle due modalità, test rapido antigenico con risultato dopo pochi minuti e test molecolare con risultato dopo 24 o 48 ore. L’attendibilità è stata studiata da varie università (Milano, Torino, Padova, per citarne alcune) e si aggira attorno al 98%. A differenza […]

  

Trombosi cerebrale a 17 anni, dopo il vaccino

Ha 17 anni, qualche mese in meno di Camilla Canepa. È stato malissimo quattro giorni dopo la seconda dose di vaccino Pfizer. Cefalea intensa e vomito. Al pronto soccorso i primi accertamenti, la situazione è grave. “Subito al Meyer”. Probabile  che sia  stata questa la decisione che gli ha salvato la vita. Dall’ospedale pediatrico Meyer oggi pomeriggio hanno riferito che le condizioni del ragazzo sono buone. Ha avuto una trombosi dei seni cerebrali: “È sotto trattamento farmacologico. Non è stata riscontrata carenza di piastrine. È cosciente”. Tiriamo un sospiro di sollievo. Al Meyer, l’ultimo anno, sono stati curati 6 minori affetti […]

  

Il Blog di Gioia Locati © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>