“L’Omeopatia non funziona” ma lo studio era artefatto

Avevano concluso che “non vi sono prove affidabili dell’efficacia dell’omeopatia”. E poi aggiunto che “l’omeopatia non potrebbe funzionare per nessuna malattia”. Ma si trattò di un lavoro mal condotto. Così ha stabilito una revisione del The Australian report pubblicata nell’agosto scorso. Il report uscì in Australia nel 2015, in Italia se ne parlò due anni dopo con grande risonanza mediatica. L’argomento conquistò la vetrina dei più importanti telegiornali (per più giorni) e fu trattato anche in diverse trasmissioni del mattino e del pomeriggio. L’omeopatia non funziona, valutò il Consiglio australiano per la ricerca medica NHMRC. Fine delle discussioni. Invece, la […]

  

Prevenire i tumori secondo Di Bella

libro

Un libro e 19 video allegati. Più di 300 pagine dedicate alla prevenzione dei tumori. Non una malattia sola, si capisce. Ma “un gruppo di patologie correlate”. Una complessità indecifrabile che parte dalle ultime nanometriche scoperte. Come quelle illustrate dal professore di Biologia molecolare, Carlo Ventura, nella prefazione: “Vi è uno scambio incessante di informazioni tra cellule poiché comunicano tra loro anche molecole che per la loro natura chimica non potrebbero oltrepassare la membrana plasmatica cellulare”. Già, perfino una vibrazione può “parlare”.  Prevenire il cancro è questione di raffinatezza, come vivere in modo cosciente. “La scelta antitumore” (Unoeditori e Macroedizioni, 25 euro) scritto […]

  

Quando le scuole non rispettano la legge sui vaccini

9267875A-7844-4E7A-BCC6-81B358D17C38

Questa è la storia di due bambine espulse da scuola a tre anni. Una storia ben raccontata della mamma Chiara Tinuzzo in un’intervista a ByoBlu che riporto sotto per intero. Ma è anche una storia emblematica perché resa possibile dall’ignoranza di una legge molto discussa, la 119/2017 sui vaccini, tuttora in vigore. Siamo stati fra i primi a criticare questa legge e vi abbiamo dedicato svariati articoli. L’abbiamo disapprovata perché l’assunzione di un farmaco-vaccino non può coincidere con un’ imposizione e neppure può avvenire sotto ricatto come è evidente dal rischio che ogni medicinale porta con sè e dai consensi informati. […]

  

Così il rapporto sui farmaci ha “cancellato” gli eventi avversi

9DC2EF0F-9B42-456A-A168-CC4E14D6CA29osmed

È stato depennato dal rapporto Osmed (Osservatorio Nazionale sull’impiego dei farmaci) l’intero capitolo dedicato agli eventi avversi. Edito dal 1998 da Aifa, il volume si prefigge di: * sviluppare e validare i meccanismi di raccolta, analisi ed interpretazione dei dati di uso dei farmaci in Italia * descrivere i cambiamenti nell’uso dei farmaci * correlare problemi di sanità pubblica e uso di farmaci o categorie terapeutiche * favorire la diffusione dell’informazione sull’uso dei farmaci * confrontare il consumo dei farmaci in Italia con quello di altri Paesi * contribuire alle iniziative per promuovere un migliore uso dei farmaci * chiarire […]

  

Probabilmente cancerogeno

Ci sono anche i genitori di Jake, 12 anni, affetto da linfoma, fra i querelanti della Monsanto, l’azienda produttrice di pesticidi acquisita dalla Bayer un anno fa. Negli ultimi mesi, in California, quattro malati di linfoma non Hodgking hanno chiesto e ottenuto risarcimenti milionari. In tutti gli Stati americani si calcola che siano più di 11mila gli agricoltori che hanno fatto causa al colosso tedesco per danni alla salute. Qui. Ma lui, Jake Bellah, è il primo bambino a sperare nella giustizia di una corte americana. Già. Se è vero che non ci si rivolge a un giudice quando un […]

  

Ci sono anche i morti da paracetamolo

Alla fine può succedere che il farmaco più usato – quello che si somministra anche ai lattanti e l’unico concesso in gravidanza – possa essere responsabile di molte intossicazioni. Sì, se il paracetamolo è assunto alla dose sbagliata, si può stare malissimo, addirittura correre il rischio di morire. Il Centro Antiveleni dell’ospedale Niguarda di Milano (uno dei tre presenti in Lombardia insieme a Pavia e Bergamo) registra ogni anno, in media, circa 8mila sovradosaggi da farmaci e il paracetamolo è il primo nella lista dei medicinali coinvolti negli errori di somministrazione sui bambini sotto i 6 anni. Sono numeri importanti. […]

  

Via libera al 5G (senza studi)

Non la abbiamo votata. Non da cittadini, non da parlamentari italiani, non in Europa. Eppure è bastata una delibera dell’Agcom (Autorità per le garanzie nelle comunicazioni) e, da gennaio, in 120 comuni italiani, sono state impiantate le antenne per il 5G, l’ultima tecnologia a radio frequenze millimetriche che permetterà connessioni super veloci. Il Belgio per il momento l’ha rifiutata e la Svizzera ha chiesto di sospendere le nuove installazioni. Cliccate qui. Il motivo? Non se ne conoscono gli effetti sulla salute. Non si sa se il livello delle radiazioni che nei prossimi anni interesserà la superficie terreste e l’atmosfera, ci […]

  

“La fiducia nei vaccini? Persa nel 2018″

Leggiamo il seguente articolo apparso su Doctor33: Se la gente non si fida dei vaccini forse non è colpa dei social o di pseudoscienziati imbonitori, dei vaccini commercializzati prima della fine delle sperimentazioni o dei media dove troppo presto si ricollegano morti sospette a lotti di particolari case farmaceutiche. La fiducia nei vaccini, secondo il rapporto Eurobarometro di marzo 2019,  sembrerebbe essersi incrinata nella popolazione tutta in un anno, il 2018. Una ricerca presentata all’Università Statale di Milano al convegno “Scienza e Dogmi” a cura della Fondazione Allineare Sanità e Salute, Gruppo NoGrazie Isde Medici per l’Ambiente, Slow Medicine e Medicina […]

  

“Bimba malata di tetano, indagati i genitori”, ma non era tetano

Ricordate la storia della bambina di 7 anni che si era ammalata di tetano? (Autunno 2017, Torino). La piccola non era stata vaccinata e perciò i genitori furono indagati per lesioni colpose. La bimba si ristabilì in poco tempo e venne dimessa dopo qualche settimana (nel frattempo venne vaccinata contro il tetano). I genitori subirono immediatamente un processo mediatico feroce – pari a quello dell’ostetrica di Macerata licenziata in tronco per non aver fatto il vaccino trivalente di cui non aveva alcun bisogno – e poi un procedimento penale. Ma, colpo di scena, “Il fatto non sussiste”. Così ha stabilito il […]

  

Genitori in piazza contro la Grillo

PHOTO-2019-04-27-18-16-34dodiciUnoseiquattordiciquindici

Si sono dati appuntamento da ogni parte d’Italia. Obbiettivo: raggiungere piazza Montecitorio a Roma in un giorno feriale. Sono le migliaia di famiglie contrarie alle imposizioni dei vaccini. Stamattina, davanti al Parlamento, si sono presentati con megafoni, striscioni e fischietti. Mamme, papà, nonni, medici. Sono rimasti a lungo. Qualcuno aveva indosso la t-shirt con le fotografie dei bambini danneggiati dalle vaccinazioni. Tante faccine senza sorriso a occupare  lo spazio della maglietta. “Fuori la Grillo dal palazzo”e “Giù le mani dai bambini” erano i cori. “Come può un ministro della Salute negare quello che è successo ai nostri figli?” (allusione alla […]

  

Licenziata per aver rifiutato il vaccino (e aveva fatto la malattia!)

9CEA57D5-EEDE-4CE8-8FB2-42C2AA486E18

Una storia da cui trarre esempio, che molti di voi in parte già conoscono. Riguarda l’ostetrica marchigiana licenziata in tronco nel novembre scorso perché – così hanno liquidato il caso giornali e televisioni – “rifiutava di vaccinarsi”. Vedremo che la donna: 1) Non ha rifiutato le vaccinazioni ma, anzi, ha cercato in tutti i modi di fare il vaccino contro la parotite (che esiste all’estero ma è difficile da reperire). 2) Avendo 57 anni, ha anticorpi per tutte le malattie esantematiche contratte da bambina: alte le protezioni da morbillo, varicella, rosolia e appena sotto la soglia quella per la parotite; perciò – […]

  

Scuola e vaccini, la nuova legge toglierà il ricatto?

L’antefatto. Eravamo scesi in piazza per questo. Per chiedere a gran voce che le malattie non si prevengano con il ricatto.  È sleale – per non dire illegale – condizionare un diritto garantito dalla Costituzione (come il frequentare la scuola) alla completezza del libretto vaccinale. Un diritto vive di vita propria, se lo concedi “sotto condizione …” lo snaturi, non è più un diritto. Tuttavia è successo. La legge 119/17 ha introdotto “la prevenzione sanitaria con ricatto” avvalorando un rapporto mercenario tra l’atto del vaccinare e l’ingresso a scuola. Se fino a due anni fa il medico suggeriva il meglio per […]

  

Il Blog di Gioia Locati © 2019