Chi ha paura di Jane Austen?

Lo confesso: invidio gli inglesi. O meglio, nutro per loro un forte sentimento di ammirazione. Solo da loro può esserci qualcuno che arriva al punto di preoccuparsi di capire se la sua vita è “intossicata” dai libri. Se, insomma, è divenuto col tempo un romanzo-dipendente. E tra le diverse metamorfosi di questa malattia sociale c’è anche la Jane Austen dipendenza. Pare sia una piaga molto diffusa. Le autorità britanniche non hanno ancora preso provvedimenti. Brancolano nel buio. Il loro – dicono – è da sempre un paese libertario: non si può certo impedire la lettura e la diffusione dei libri. Stesso […]

  

Jane Austen e la cura omeopatica contro gli eccessi di spontaneità

Magari sono lì, nel reparto di letteratura inglese, da tanti anni. Uno accanto all’altro. Due? Tre? Quattro? Magari vi siete spinti a comprare l’edizione completa dei romanzi di Jane Austen sperando in un buco temporale nel quale sistemarvi con questo bel tomo tra le mani per “vivere” in un ambiente dove si va in giro con i calessi, dove si lasciano i biglietti da visita alle porte delle case, dove la cosa più eccitante per una ragazza è una corsa veloce giù per una collina (Ragione e sentimento), oppure saltare dal Cobb di Lyme Regis (Persuasione) sperando di cadere tra […]

  

Il Blog di Pier Francesco Borgia © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>