Barillari, Burioni e i bugiardini

rosoliaburioni su varicellaburioni su pertosserotavirusguida per pazienti 2guida per pazienti  1

Davide Barillari è il consigliere regionale del movimento 5S che, assieme alla sua collega Roberta Lombardi, ha presentato un disegno di legge sulle vaccinazioni per la Regione Lazio che potete leggere qui. Tralasciamo di commentare il testo per intero e ci soffermiamo solo sull’articolo 11 che è quello che ha scatenato più polemiche (ma è anche quello più rispettoso dei bambini immunodepressi). Si chiede che “la scuola garantisca che sia rispettato il periodo di quarantena di 4-6 settimane per il soggetto appena vaccinato con virus attenuato al fine di evitare contagi indotti dalle stesse secondo il principio di precauzione”.  Ciò […]

  

Eventi avversi e vaccini, ora si riconosce la correlazione causale

segnalazioni gravisegnalazioni correlabili

Il rapporto vaccini appena divulgato da Aifa riporta le segnalazioni ricevute nel 2017, riferite anche alle vaccinazioni eseguite negli anni passati. È un corposo volume di 140 pagine che trovate qui. La novità è che, per la prima volta, è ammessa la responsabilità delle vaccinazioni nel provocare una gran parte di eventi avversi gravi. Non era mai successo prima. Infatti, come potete ascoltare dalle dichiarazioni degli esperti nel video allegato (gentilmente realizzato dall’infettivologo Fabio Franchi) gli eventi avversi non erano mai attribuiti ai vaccini se non in casi molto rari, “perché i vaccini sono sicurissimi”. I professori interpellati hanno riconosciuto che, raramente, queste […]

  

Ecco la proposta della Lega per cambiare l’obbligo vaccinale

arrigoni

Via l’esclusione dalle scuole, via la discriminazione. Non ci saranno etichette sui banchi dei bambini. Nessun alunno di nido o materna verrà “segnalato” per effetto di una decisione dei propri genitori (quella di vaccinare, di vaccinare in parte oppure no). Nessuno verrà accusato di far ammalare i compagni, tantomeno espulso a metà anno “per non compromettere il percorso di relazione, autonomia, creatività e apprendimento”. Ma soprattutto ci saranno pari opportunità: le condizioni dei bimbi 0-6 anni saranno identiche a quelle dei ragazzini di 6-16: la scuola è un diritto per tutti e la prevenzione sanitaria (che non coincide con lo stato […]

  

Riammesso a scuola!

Tornerà a scuola Nicola, il bambino di Bedizzole in provincia di Brescia di cui abbiamo parlato ieri sera. Qui. L’espulsione è stata ritirata con una comunicazione scritta arrivata poche ore fa alla famiglia: “A seguito della documentazione pervenuta in data 25 maggio in cui risulta essere stato fissato appuntamento l’11-6-18 presso il poliambulatorio di Desenzano del Garda…il dirigente scolastico dispone la riammissione dell’alunno…”. Così Nicola lunedì tornerà a giocare con i suoi compagni alla materna “Ciari” e mercoledì prossimo parteciperà alla festa di fine anno, con la consegna dei diplomi, i cappellini e tanta emozione nel cuore. Un lieto fine, […]

  

Espulso da scuola perché non vaccinato (a 4 giorni dalla festa di fine anno)

Nicola ha sei anni, frequenta la scuola materna a Bedizzole in provincia di Brescia. Anzi: frequentava. Perchè, a pochi giorni dalla fine dell’anno scolastico – e dalla festa conclusiva del 30 maggio (quella della consegna dei diplomi dell’asilo, il rito di passaggio più importante per un bambino) – è stato ESPULSO, perché non vaccinato. Premessa: chiunque scorra la legge 119/17 sugli “obblighi vaccinali” (cliccate qui) constata che non sono previsti allontanamenti dagli asili nell’anno in corso. E che tutte le minacce di espulsione lanciate nell’etere a ogni piè sospinto sono frutto: 1) di una non lettura della legge; 2) della […]

  

Toh, i bambini non vaccinati possono restare all’asilo

Il 10 marzo è passato. Era la scadenza inserita nella legge 119 sull’obbligo vaccinale e arbitrariamente interpretata da funzionari pubblici e dirigenti scolastici. Molti direttori, infatti, hanno divulgato circolari perentorie avvertendo che, se i bambini non sono stati vaccinati o i loro genitori non riescono a dimostrare di essere sul punto di farlo, non potranno più frequentare i nidi o le materne. Ma la legge non dice questo (una frase che sarebbe da ripetere come un mantra) la legge non dice questo, la legge non dice questo, la legge non dice questo (…) Giudicate voi, leggendola, qui. Per chiarezza vi presento […]

  

Il Decreto

locandina il decreto

Accomodatevi, prego. Domani a Monza va in scena Il Decreto. Il monologo di David Gramiccioli, attore e direttore artistico di Radio Colors. Due ore filate dal palco del teatro Manzoni per raccontare come è nato il decreto legge Lorenzin sull’obbligo vaccinale. Accomodatevi, signore e signori, nessuna censura ne proibirà la partecipazione. Se vent’anni fa mi avessero detto che un giorno avrei considerato notizia la non censura di un’opera teatrale, avrei riso. Roba vecchia, da dittatura. Invece. Signori, si ricomincia. Succede quando la storia non ha più nulla da insegnare e la cronaca è una voce sola (maldestramente diretta). Il monologo […]

  

Vaccini sicuri ai militari. E ai bambini?

Si terrà domani, in Parlamento, la seduta conclusiva della IV Commissione d’inchiesta sull’Uranio impoverito che – nel corso di decenni –  ha analizzato anche gli effetti delle vaccinazioni multiple sui militari italiani. Domani verrà divulgata l’ultima tranche di un lavoro iniziato nel 2004 con il progetto Signum, acronimo di Studio di Impatto Genotossico nelle Unità Militari. Ce ne occupiamo per due motivi: su giornali e tivù se n’è parlato decisamente poco; ciò che è emerso, invece, è fondamentale per capire l’impatto delle vaccinazioni multiple praticate senza un’opportuna anamnesi clinica.   L’antefatto. Migliaia di militari colpiti da malattie invalidanti dopo le […]

  

Così Lorenzin fa sparire la pubblicità scomoda (ma vera)

Tabella influnetSpot danni da vaccinoSpot influenza

I due cartelloni pubblicitari che vedete qui sotto sono comparsi a Bari i primi giorni dell’anno. Il primo avverte che i vaccini, talvolta, provocano effetti collaterali più o meno gravi (fonte Aifa e corte Costituzionale) e invita chi legge a informarsi. Il secondo pubblicizza il vaccino anti influenzale, ricordando che l’influenza “aggredisce e può uccidere”, precisa che vi sono categorie a rischio e suggerisce di chiedere informazioni al proprio medico. (Ma presenta anche un dato esagerato sprovvisto di fonte). La differenza fra le due pubblicità è che la prima è stata rimossa in un batter di ciglia per ordine del […]

  

Vacci-Nazione

Libro Giulia

È uscito ieri l’ultimo libro della giornalista Giulia Innocenzi, Vacci-Nazione (Baldini & Castoldi). Va detto che non si tratta di un’inchiesta contro i vaccini. “Ma di una critica a questa politica sanitaria che impone 10 vaccinazioni obbligatori e ne raccomanda altri 4” precisa l’autrice. Il volume affronta i temi più dibattuti degli ultimi mesi: se l’obbligatorietà potrà convincere gli scettici e contribuire ad alzare le coperture vaccinali (a proposito l’ Oms è contraria all’obbligo); quali fake news hanno confuso l’opinione pubblica, da quelle divulgate, ingenuamente o intenzionalmente, dal ministro Lorenzin – come i 220 morti di morbillo in Inghilterra che […]

  

Vaccini sì, obblighi no

18 nov 418 nov 318 nov 218 novembre

Martedì ci sarà la prima udienza della Corte Costituzionale sulla legittimità della legge sull’obbligo vaccinale. A presentare il ricorso è stata la Regione Veneto. Cliccate qui per conoscerne i motivi. Sono in programma le manifestazioni di protesta delle famiglie in diverse città. A Milano un corteo pacifico si è tenuto sabato (vedi foto), a Roma si replicherà martedì. I genitori contestano i 10 trattamenti sanitari obbligatori in assenza di epidemie. “Se una vaccinazione può provocare eventi avversi, anche se rari, dobbiamo essere messi in condizione di poter scegliere. A maggior ragione oggi è indispensabile un consenso volontario perché non esistono […]

  

Se lo studio clinico non c’è, via libera all’estrapolazione

L’argomento di oggi potrebbe sembrare astruso, ma ci aiuta a comprendere cosa è successo nel caso di un vaccino, l’esavalente Hexyon, messo sul mercato con un’indicazione terapeutica – quella di destinarlo a bambini dalle sei settimane di vita ai due anni – e poi, in seguito a necessità politiche, “diverse da Nazione a Nazione” privato della stessa indicazione. Insomma, è stato deciso a tavolino che l’esavalente “va bene per tutti”. La notizia risale a fine luglio. Il foglietto illustrativo dell’Hexyon è stato cambiato da un giorno all’altro, in coincidenza con l’approvazione frettolosa della legge Lorenzin. Molte testate web lo hanno rivelato. […]

  

Il Blog di Gioia Locati © 2018