Quel colloquio con Evola, medicina dello spirito in un’epoca di insostenibili paranoie

Un anno prima della sua morte, che sarebbe sopraggiunta l’11 giugno del 1974, Julius Evola consentì a un gruppo di studenti di registrare una conversazione privata. Quella preziosa registrazione, oggi, è divenuta un libro. “A colloquio col barone. Un’intervista inedita a Julius Evola (1973)“, pubblicato da Cinabro Edizioni, è una lunga intervista che il grande pensatore rilasciò al tramonto della propria vita, interloquendo con i suoi ospiti su temi a lui certamente cari, quali la Tradizione e lo stile di vita tradizionale. “Non capita tutti i giorni – spiegano dalla casa editrice – di trovarsi ad ascoltare le vive parole […]

  

Tornano gli “Idraulici”: questa volta a fianco dei ristoratori. Con sandali e calzini di spugna…

Il nuovo DPCM di Giuseppe Conte e del suo Governo impone la chiusura ai ristoranti alle ore 18. Una botta devastante per i ristoratori, patrimonio inestimabile per quella cucina italiana che è apprezzata in tutto il pianeta. Una scelta incomprensibile, visto che la maggior parte dei ristoranti assicura quel distanziamento che, secondo gli esperti, proteggerebbe contro il rischio di contagio, mentre nessuno ha ipotizzato di potenziare il trasporto pubblico, in particolar modo quello diretto verso le scuole… Una scelta che, ora, rischia di mettere in ginocchio persone come Giuseppe “Beppo” Tonon, proprietario del ristorante “Ca’ Lozzio” di Oderzo (Treviso), divenuto […]

  

“Grande Reset” e “amazonizzazione” della società: cosa prevede il paradiso terrestre della “superclass”

Mentre l’Europa si trova stretta nella cosiddetta “seconda ondata” del Coronavirus, l’Irlanda è il primo Paese del vecchio continente ad applicare un nuovo lockdown. Il dibattito sul rapporto tra la tutela della salute e quella delle libertà individuali è dunque in pieno svolgimento. Un punto, tuttavia, è fermo. Il Covid-19 esiste, circola e infetta. I circoli negazionisti che stanno sorgendo un po’ in tutto il continente non sono tuttavia un fenomeno da considerare risibile, perché espressione di quelle fasce sociali portate alla disperazione provocata dalle misure di contenimento più rigide. Sulla cui inevitabilità, dal punto di vista medico-scientifico, non sembra […]

  

Coprifuoco in Lombardia. Una nota di lucidità

Mentre a Roma Salvini e la Lega protestano per le misure liberticide del Governo, a Milano la Giunta presieduta dal governatore Attilio Fontana, leghista, dopo aver vietato con un’ordinanza la vendita di alcolici dopo le 18 (ma il pericolo è il virus o l’epatite?) vara un nuovo provvedimento (a tarda sera, segno che la moda lanciata da Giuseppe Conte sta facendo breccia…) per imporre un coprifuoco dalle 23 alle 5 del mattino. Questo, naturalmente, comporterà un danno economico per tutto il settore della ristorazione, a cui il Governo, con l’ultimo DPCM, consentiva quantomeno di chiudere alle ore 24, un orario […]

  

Terrorismo mediatico e delatori di Stato: l’Italia orwelliana del “Grande Reset” è un incubo. Urge il risveglio

L’ultimo baluardo, l’intimità della casa e della famiglia, è caduto. Con l’ennesimo DPCM, promulgato a guisa di editto reale all’inizio di questa settimana, con la consueta incursione mediatica serale, il Governo Conte ha deciso di entrare definitivamente nella vita privata dei cittadini italiani come forse mai, neppure con autocertificazioni e “congiunti”, aveva osato fare in precedenza. Il nuovo decreto varato, così è stato detto, per la lotta al Coronavirus, oltre a trasformare nuovamente “l’aula sorda e grigia” del Parlamento in un “bivacco di manipoli” dediti all’ossequioso e silenzioso servizio dei sacerdoti del Comitato Tecnico Scientifico, e a imporre un tetto […]

  

Vittime del Governo Conte. Tra DDL Zan e provvedimenti liberticidi

Complice la pandemia, dall’insediamento del cosiddetto “Governo Conte bis” i provvedimenti liberticidi ai danni dei cittadini italiani non si contano più. E, purtroppo, il riferimento non è soltanto al lockdown o alla polemica sulle mascherine all’aperto. Perché le tendenze autoritarie dell’esecutivo in carica si manifestano anche in altre proposte di legge sostenute dall’attuale maggioranza. Su tutte il celeberrimo DDL Zan, che mira a rendere penalmente punibile gli atteggiamenti discriminatori “fondati sull’orientamento sessuale o sull’identità di genere”. Una proposta, questa, che ha riscontrato l’opposizione, tra gli altri, della CEI – Conferenza Episcopale Italiana, certamente non un ricettacolo di estremisti. Insomma, a […]

  

Il libro nero del Coronavirus

“Come abbiamo fatto a ritrovarci in ginocchio, indifesi, impauriti, a piangere i nostri cari che morivano, soli, nelle terapie intensive congestionate degli ospedali?“. Già, come abbiamo fatto? Esattamente questa è la domanda che si pongono Andrea Indini, giornalista e saggista, nonché responsabile de IlGiornale.it, e Giuseppe De Lorenzo, già autore del saggio “Arcipelago ONG” nel 2017, nella loro ultima fatica, “Il libro nero del Coronavirus. Retroscena e segreti della pandemia che ha sconvolto l’Italia“, edito da Historica – Giubilei Regnani. Il saggio si prefigge proprio lo scopo di indagare tutto quello che, in Italia, è andato storto nella fase più […]

  

Lo yuan digitale e l’alternativa allo SWIFT: le nuove armi del Dragone nella sfida al dollaro?

Con il termine CBDC, acronimo di Central Bank Digital Currencies, ci si riferisce a un nuovo sistema di monete digitali che, in futuro, saranno emesse dalle banche centrali. Tali monete, pur traendo ispirazione da realtà come i Bitcoin, non sono né criptovalute né strumenti di pagamento online, ma vere e proprie monete a corso legale, speculari a valute già esistenti e, considerando il processo di digitalizzazione in atto, costituiranno probabilmente il domani del mercato valutario. L’impatto che le CBDC avranno sulla società sarà enorme: innanzitutto i pagamenti, tutti i pagamenti, come quello tra un datore di lavoro e il lavoratore, […]

  

Coronavirus: il lockdown, i vaccini e l’impero mondiale del dollaro

Mentre i media mainstream di tutto il mondo si concentrano su mascherine e norme di distanziamento sociale, l’economia mondiale, a causa della pandemia da Coronavirus e, soprattutto, delle misure di contenimento applicate dai vari governi, è al collasso. A illustrare la situazione in maniera inequivocabile sono alcuni indicatori. Li riporta un interessante articolo di Mauro Bottarelli su IlSussidiario.net, dove questi spiega, con tanto di grafici, come “il volume di trading sui futures legati al petrolio Wti oggi sia al livello dello scorso dicembre, in piena stagione di vacanza. Praticamente, zero”. Impressionante anche l’indicatore sui licenziamenti negli Stati Uniti, schizzati nuovamente […]

  

Il blog di Cristiano Puglisi © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>