Talassocrazia: il dominio dei mari e la geopolitica anglo-statunitense

Nonostante quanto sta accadendo in Afghanistan abbia risvegliato le opinioni attestanti un loro supposto declino, gli Stati Uniti d’America sono ancora, almeno al momento, l’unica superpotenza mondiale, intendendo questa definizione nel senso classico. Un ruolo egemonico che gli Usa ereditarono, dopo le due guerre mondiali, dall’Impero Britannico. Entrambi evidentemente di cultura anglosassone, questi imperi condividono anche il medesimo destino geopolitico, quello che accomuna le potenze talassocratiche. Basate, cioè, sul dominio dei mari. Non è forse azzardato sostenere che, senza una presa di coscienza di questa realtà, del suo retroterra teorico e delle sue implicazioni, tutt’altro che secondarie, sarebbe forse impossibile […]

  

Dal “Mare Nostrum” all’Artico, passando per il Baltico, l’importanza dei “mediterranei” dell’Eurasia

Un prezioso dono natalizio in anticipo per gli appassionati di geopolitica. È infatti uscito in questi giorni (ed è quindi disponibile per l’acquisto) il nuovo numero (il 61esimo) di “Eurasia – Rivista di Studi Geopolitici”. Il titolo è intrigante: “I mediterranei dell’Eurasia”. Il volume affronta il tema del dominio sui mari, dove sempre più sono destinate a sfidarsi le maggiori potenze del tempo presente. Si parla, naturalmente, di Stati Uniti, Cina e Russia, ma anche di ambiziosi attori regionali come la Turchia, impegnata nel Mediterraneo Orientale, teatro, come noto dalle cronache, di una contesa con la Grecia, Cipro e la […]

  

Elezioni USA: con Biden vincono il capitalismo del silicio e l’agenda globalista. E la “pace” con Pechino non ci sarà

L’era di Donald Trump alla Casa Bianca è ufficialmente terminata. Al termine di una lunga e faticosa elaborazione (complice il voto per corrispondenza, che molti Stati hanno introdotto in virtù dell’emergenza Coronavirus) Joe Biden, forte di 279 grandi elettori contro i 214 del rivale, è stato dichiarato presidente eletto degli Stati Uniti d’America. Già vicepresidente durante l’era Obama, Biden, con i suoi 78 anni, al momento del giuramento, previsto per il 20 gennaio 2021, sarà il presidente più anziano nella storia degli States e il secondo di fede cattolica dopo John Fitzgerald Kennedy. Al suo fianco, come vicepresidente, avrà Kamala […]

  

Lo yuan digitale e l’alternativa allo SWIFT: le nuove armi del Dragone nella sfida al dollaro?

Con il termine CBDC, acronimo di Central Bank Digital Currencies, ci si riferisce a un nuovo sistema di monete digitali che, in futuro, saranno emesse dalle banche centrali. Tali monete, pur traendo ispirazione da realtà come i Bitcoin, non sono né criptovalute né strumenti di pagamento online, ma vere e proprie monete a corso legale, speculari a valute già esistenti e, considerando il processo di digitalizzazione in atto, costituiranno probabilmente il domani del mercato valutario. L’impatto che le CBDC avranno sulla società sarà enorme: innanzitutto i pagamenti, tutti i pagamenti, come quello tra un datore di lavoro e il lavoratore, […]

  

Quella “guerra senza limiti” tra Cina e Stati Uniti. Che coinvolge l’Italia

“Guerra senza limiti” tra Stati Uniti e Cina. Questa è la copertina scelta per il sessantesimo numero della rivista di studi geopolitici Eurasia, recentemente pubblicato. La formula fu coniata vent’anni da due colonnellli dell’esercito cinese, Qiao Liang e Wang Xiangsui. Ma davvero siamo dentro a un conflitto di questo tipo? “Qiao Liang e Wang Xiangsui – spiega il direttore di Eurasia, Claudio Mutti – hanno chiamato ‘guerra senza limiti’ il conflitto caratteristico dell’età della globalizzazione, che si svolge su un campo di battaglia illimitato in quanto trascende l’ambito militare ed è affare di politici, di scienziati, di banchieri, più che […]

  

Caso Navalny e pressioni USA su Berlino: su North Stream 2 in gioco la dignità dell’Europa

Quando, nel novembre del 2005, Angela Merkel prese le redini della Germania, due anni prima che Nicholas Sarkozy divenisse presidente in Francia, per l’Europa si aprì un periodo di parziale rottura con il recente passato. I due nuovi leader dei Paesi egemoni dell’Europa comunitaria, infatti, apparirono subito entrambi di chiara e netta postura neoliberale e atlantica. Una postura che fece sembrare subito lontani, lontanissimi i tempi in cui Chirac e Schroeder si erano opposti con decisione all’invasione americana dell’Iraq. Quel nuovo periodo, durato sostanzialmente fino al 2017, portò in dote, tra le altre cose, la concezione del TTIP, il trattato […]

  

Terre rare, cobalto e impero mondiale della finanza. Cosa si muove davvero dietro hi-tech e “green economy”

Sulla nuova guerra fredda silenziosa tra l’Occidente americano e l’Eurasia che guarda a Pechino, si staglia, minacciosa, l’ombra dell’impero globale che valica i confini dei singoli attori statuali in causa. Si tratta dell’impero mondiale della tecno-finanza, frutto del saldamento strategico tra i colossi dell’hi-tech e quelli del denaro, tutti con radici saldamente impiantate negli Stati Uniti d’America, il cuore del capitalismo globale e globalista, ma con una visione di fondo che, a differenza di quella proposta da Donald Trump e dal suo entourage, non ha bisogno, pur essendosi probabilmente comunque servito, a livello tattico, dell’ostilità anti-cinese di questi ultimi, di […]

  

BLM e Trump: il ruolo cosmetico della destra nell’ordine mondiale liberale

Dai giganti dell’economia e dello spettacolo alla Formula 1, tutto il “bel mondo” si mette “in ginocchio”, in senso figurato ma talvolta anche letterale, per Black Lives Matter, il movimento di protesta nato in seguito alla morte dell’afroamericano George Floyd, assassinato da un agente di polizia a Minneapolis. Movimento che ha portato, in tutto il pianeta ma precipuamente negli Stati Uniti d’America, a violente proteste accompagnate, addirittura, dalla vandalizzazione quando non dalla rimozione di statue di personalità ritenute, a vario titolo, “razziste”: da Cristoforo Colombo al presidente USA Andrew Jackson, da Winston Churchill all’italianissimo Indro Montanelli, in un crescendo di furia […]

  

Sinofobia e nuova guerra fredda: il “virus acceleratore” nell’ultimo numero di Eurasia

Il Covid-19 è stato il tema più dibattuto di questi ultimi mesi. Se molto si è detto circa l’aspetto sanitario e, successivamente, economico-sociale della crisi pandemica, poco però ci si è soffermati sull’aspetto geopolitico. Che, in realtà, è tutt’altro che ininfluente. Ci pensa, però, l’ultimo numero della rivista di studi geopolitici “Eurasia“, il terzo uscito in questo 2020. La copertina presenta un titolo intrigante, “Il virus acceleratore”. A spiegarne il senso è il direttore di Eurasia, il professor Claudio Mutti. “Secondo l’interpretazione data da alcuni – spiega – l’emergenza Covid-19 sarebbe un evento acceleratore di diversi fenomeni di deglobalizzazione, in […]

  

La ricerca cinese sul virus? Finanziata dall’USAID…

In molti hanno recentemente letto dello studio di alcuni ricercatori cinesi, tra cui una nota virologa del National Biosafety Laboratory di Wuhan, Shi Zengli, pubblicato nel novembre 2015 dal magazine Nature Medicine e di cui, in Italia, aveva dato notizia la rubrica scientifica del Tg3, Leonardo. Nonostante le smentite della RAI, che ha specificato come quella ricerca nulla avesse a che fare con l’attuale Covid-19, il fatto che l‘articolo pubblicato da Nature, dal titolo “Un gruppo simile alla SARS di coronavirus di pipistrello mostra il potenziale per un’emergenza umana”, riguardasse la creazione in laboratorio di un virus “chimera”, generato dall’incrocio […]

  

Il blog di Cristiano Puglisi © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>