La guerra in Ucraina come “Attacco all’Europa”. L’ultimo libro di Marco Pizzuti

Si intitola “Attacco all’Europa. L’altra faccia della guerra in Ucraina” l’ultimo libro-inchiesta di Marco Pizzuti (edizioni Il Punto d’Incontro). Il conferenziere, saggista e già ufficiale dell’esercito romano, autore prolifico nel ramo della cosiddetta “contro-informazione” (cioè l’informazione che esce dai circuiti ordinari del mainstream mediatico), ha voluto dedicare la sua ultima fatica al conflitto che vede contrapposte Mosca e Kiev. La scelta del titolo è di per sé significativa, perché prelude a una lettura della guerra in corso che tira in ballo, nelle vesti di vittima, anche l’Europa occidentale. Il testo, peraltro, è uscito quasi contemporaneamente al recente attentato ai danni […]

  

Ordo pluriversalis. Il pensiero di Leonid Savin e la fine della “pax americana”

Caporedattore della rivista “Geopolitica” dell’Università di Mosca e del sito “Geopolitica.ru“, Leonid Savin, autore e analista prolifico, con all’attivo già tre pubblicazioni in lingua italiana, è forse una delle “penne” più interessanti per chi volesse comprendere che cosa realmente si muova, dietro la cortina di fumo della propaganda e della guerra psicologica, nella mente delle classi dirigenti moscovite incaricate di governare il conflitto in corso con l’Ucraina: direttore della Fondazione di monitoraggio e previsione dello sviluppo degli spazi culturali-territoriali (FMPRKTP), membro della società militare-scientifica del Ministero della Difesa russo, Savin è anche uno dei principali esponenti del movimento eurasista internazionale. […]

  

Da Capitol Hill all’orlo del precipizio nucleare

C’è un lungo fil rouge che collega i drammatici eventi di Capitol Hill del 6 gennaio 2021, quando, nel giorno dell’insediamento del nuovo presidente statunitense Joe Biden, un gruppo di sostenitori del suo rivale Donald Trump fece irruzione nel palazzo del Campidoglio, un assalto costato il ferimento di centinaia di persone e la morte di quattro, (decessi seguiti nei mesi successivi dal suicidio di quattro poliziotti che avevano partecipato alla repressione) e la tragedia di questi giorni, con l’esplosione del primo conflitto armato in suolo europeo dalla fine degli anni Novanta del XX secolo. Il fil rouge è quello di […]

  

Trump colomba? Tra circoli elitari, provocazioni e minacce nucleari è solo un falso mito

C’è una vulgata che sta prendendo piede sulla stampa generalista, soprattutto quella legata alla destra politica, secondo la quale il presidente americano Donald Trump sarebbe a capo di una fazione di “colombe” all’interno della Casa Bianca, intenta a disinnescare il tentativo dei falchi neocon di innescare un conflitto armato con l’Iran. Conflitto che, dati i recenti (e dal vago sapore di false flag) incidenti alle petroliere nel Golfo dell’Oman e l’abbattimento di un drone USA che avrebbe sconfinato nello spazio aereo iraniano, si è nei giorni scorsi fatto sempre più vicino. Senonché, come sostiene la medesima vulgata, che si affida […]

  

Ucraina: la crisi che ha mostrato la debolezza dell’Europa

Le elezioni presidenziali in Ucraina, che vedranno fronteggiarsi al ballottaggio il presidente uscente, Petro Poroshenko e il carismatico attore comico Vladimir Zelensky, hanno riportato alla ribalta delle cronache la guerra civile meno ricordata in Europa. Quella che fu provocata dalla rivolta dell’Euromaidan iniziata a novembre del 2013 e poi esplosa definitivamente nel febbraio 2014 con la cacciata del presidente eletto Viktor Janukovyč, “colpevole” di non aver ratificato l’accordo di associazione con l’Unione Europea. Fu l’inizio di un conflitto e di una crisi ancora non risolte, che portarono al famigerato gioco di sanzioni e controsanzioni tra l’Occidente e la Federazione Russa, […]

  

Ucraina: a chi serve la tensione con Putin? Di certo non all’Europa

L’Ucraina è un problema. E non solo per la Federazione Russa. L’escalation diplomatica avvenuta in seguito all’incidente occorso nel Mare d’Azov, che ha portato al sequestro, da parte della marina russa, di tre unità navali di Kiev che avevano varcato il confine delle acque territoriali russe dal Mar Nero, facendo rotta verso lo stretto di Kerch, è un problema soprattutto per l’Europa che poco ha da guadagnare da un ipotetico nuovo conflitto europeo. Tuttavia è sempre più chiaro che, dall’attuale Governo di stanza a Kiev tutto ci si possa attendere meno che un atteggiamento responsabile. Secondo quanto riportato dai video […]

  

Il blog di Cristiano Puglisi © 2022
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>