Quella “guerra senza limiti” tra Cina e Stati Uniti. Che coinvolge l’Italia

“Guerra senza limiti” tra Stati Uniti e Cina. Questa è la copertina scelta per il sessantesimo numero della rivista di studi geopolitici Eurasia, recentemente pubblicato. La formula fu coniata vent’anni da due colonnellli dell’esercito cinese, Qiao Liang e Wang Xiangsui. Ma davvero siamo dentro a un conflitto di questo tipo? “Qiao Liang e Wang Xiangsui – spiega il direttore di Eurasia, Claudio Mutti – hanno chiamato ‘guerra senza limiti’ il conflitto caratteristico dell’età della globalizzazione, che si svolge su un campo di battaglia illimitato in quanto trascende l’ambito militare ed è affare di politici, di scienziati, di banchieri, più che […]

  

Recovery Fund. Come funziona? E quali sono i punti oscuri?

Che cos’è il Recovery Fund? E davvero qualche Paese, come l’Italia, rischia di perderci? Gli interrogativi, in seguito all’approvazione dell’accordo da parte del Consiglio Europeo della scorsa settimana, sotto la presidenza del belga Charles Michel, sono ancora moltissimi. In realtà bisogna cominciare con il dire che l’accordo raggiunto riguardava due punti differenti: da un lato il consueto bilancio pluriennale dell’Unione Europea dal 2021 al 2027, che sarà pari a 1074 miliardi di euro, finanziato attraverso i contributi netti degli Stati membri, dall’altro il piano “Next Generation EU”, un’integrazione straordinaria del bilancio comunitario del valore complessivo di 750 miliardi, che è […]

  

Olanda: l’Occidente dentro e contro l’Europa

Il periodo di storia dell’umanità che va dal 1914 al 1945 è stato interpretato in modi differenti. Uno di questi, a parere di chi qui scrive ampiamente condivisibile, è quello che vede, nel drammatico trentennio comprendente le due guerre mondiali, iniziato con l’attentato di Sarajevo e terminato con i funghi nucleari su Hiroshima e Nagasaki, come, tra le altre cose, un lungo scontro finale tra, da un lato, ciò che rimaneva dell’Europa aristocratica, comunitaria e cristiana nata nel V secolo d.C. dalle ceneri dell’Impero romano, grazie a una progressiva e armonica fusione tra il cristianesimo niceno, l’eredità di Roma e […]

  

Il Recovery Fund e la suggestiva immagine di un’Europa a tre teste

Ci voleva probabilmente una pandemia per far comprendere ai vertici della politica tedesca che il MES – Meccanismo Europeo di Stabilità, concepito in altri tempi e con rigore ideologico neoliberista, non poteva essere lo strumento adatto a fronteggiare le sfide poste da un cataclisma sociale ed economico di vasta portata, quello frutto del Covid-19. Così anche Angela Merkel è stata costretta ad ammettere che “Lo Stato nazionale non ha futuro, la Germania starà bene solo se l’Europa starà bene“, nel presentare l’accordo sul Recovery Fund proposto dall’”aquila bicipite” franco-tedesca, che dopo qualche tempo è tornata a farsi sentire indirizzando le linee […]

  

Ma quale razzismo: serve una Commissione straordinaria sulla povertà

Secondo un rilevamento dell’Eurostat in Italia il 30% dei cittadini disabili con limitazioni funzionali è a rischio povertà. Ma, nel belpaese, anche i bambini non se la passano bene: secondo dati di Save the Children negli ultimi dieci anni il numero dei minori in condizioni di povertà assoluta è triplicato, raggiungendo quota 1,2 milioni e passando dal 3,7% del 2008 al 12.5% del 2018. E i loro genitori? Anche per loro la situazione è tutt’altro che florida. Stando a una recente indagine in Italia il 12% dei lavoratori è a rischio indigenza: cioè una persona su sette, contro una media europea del 9,4%. […]

  

Italia 2020: pagare lo Stato per avere una pensione. L’ultimo successo del capitalismo

La notizia è emersa nelle ultime ore. A quanto pare il Governo starebbe vagliando l’istituzione di un fondo di previdenza complementare pubblico, che sarà gestito dall’INPS e sarà ad adesione completamente volontaria. A confermarlo, in un’intervista all’ANSA, lo stesso presidente dell’Istituto, Pasquale Tridico. “I fondi di previdenza complementare – ha spiegato il numero uno dell’INPS – hanno una scarsa adesione, hanno un’adesione ciclica, permettono a chi è già ricco di avere forme complementari ulteriori e allocano la maggior parte dei fondi all’estero, con investimenti in altri Paesi. Il ministero ci ha chiesto una valutazione sulla possibile nuova riforma e stiamo pensando […]

  

La cultura? In Italia non è più un valore

Lo dicono i dati, lo dice l’evidenza empirica. E allora bisogna iniziare a parlare fuori dai denti. E affermarlo senza falsi timori. Affermare cosa? Che la cultura, in Italia, non serve più a una mazza! Dimenticate quello che vi raccontavano da bambini, cioè che chi studia, chi approfondisce, chi più sa poi ottiene una ricompensa: è tutto falso! Chi lo sostiene? L’autore di questo blog? No, i numeri. Basti dire infatti che, in questo momento, il libro più letto e il film più visto dagli italiani sarebbero, rispettivamente, “Le corna stanno bene su tutte. Ma io stavo meglio senza”, di tal […]

  

Ahi serva Italia, di una benda ostaggio…

Neppure la tragedia di un uomo delle Forze dell’Ordine, di uno dei figli migliori d’Italia ucciso a coltellate, neppure il dramma di una moglie rimasta vedova a 40 giorni dalle nozze hanno potuto frenare l’idiota asservimento della società italiana al padrone. Laddove per padrone si intendono gli Stati Uniti d’America, ovviamente. Che pure, peraltro, a onor del vero, in questo caso non hanno chiesto nulla. Eppure c’è da scommettere che nessuno sui giornali, in tv, nelle radio avrebbe proferito parola se, a essere bendato al momento del fermo, al posto del presunto (purtroppo le norme costringono a contemplare la presunzione d’innocenza…) assassino […]

  

La Nuova via della seta e l’Eurasia: una prospettiva strategica di lungo termine

Quello della Nuova via della seta (o BRI – Belt and Road Initiative) è stato un tema molto affrontato dai media generalisti in occasione della visita, avvenuta in primavera, del presidente cinese Xi Jinping in Italia. E proprio questo è il tema di copertina del 55esimo numero di Eurasia – Rivista di studi geopolitici, appena uscito. Peraltro, proprio in occasione della visita di Xi Jinping, l’Italia ha aderito al progetto cinese siglando un protocollo d’intesa. In molti hanno sollevato criticità di natura commerciale, paventando possibili rischi per la sovranità e la sicurezza nazionali… “Qualora la firma del protocollo d’intesa programmatica […]

  

Reddito di cittadinanza sbagliato? Può darsi, ma attaccare i poveracci fa schifo

Il risultato di dieci anni di riduzione della spesa pubblica in Italia (che non si è fermata, checché se ne dica, neppure con questo Governo)? Si può facilmente comprendere leggendo un’agenzia battuta questa mattina dall’ANSA: “le spese sanitarie sono un lusso per il 5,5% dei nuclei (familiari, nda), che arriva quasi all’8% fra le famiglie del Sud. E’ quanto emerge dall’ultimo rapporto C.R.E.A. Sanità – Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” che sarà presentato la prossima settimana”. Scopriamo inoltre che “il 17,6% delle famiglie residenti (4,5 milioni) ha dichiarato di aver cercato di limitare le spese sanitarie per motivi economici (100.000 in […]

  

Il blog di Cristiano Puglisi © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>