Il nuovo piano Sogin vale 900 milioni

Nel nuovo piano 2020-2025 Sogin realizzerà avanzamenti nel decommissioning (smantellamento delle vecchie centrali nucleari, ndr) per oltre 900 milioni di euro, con un picco di attività nel biennio 2022-2023 dovuto, tra l’altro, all’avvio degli smantellamenti dei reattori delle centrali di Trino e Garigliano e alla realizzazione del Complesso Cemex a Saluggia. È quanto ha affermato l’amministratore delegato del gruppo, Emanuele Fontani, illustrando il nuovo piano industriale. Tale pianificazione consentirà il raggiungimento degli obiettivi del nuovo piano a vita intera determinando una crescita del valore medio delle attività, dai 62 milioni di euro registrati nel periodo 2013-2019 ai 151 milioni di […]

  

Scritto in Italia - Tag: , , , , , , , , , , , ,
Commenti disabilitati su Il nuovo piano Sogin vale 900 milioni

Sogin contro il Covid-19

Il gruppo Sogin, la società responsabile del mantenimento in sicurezza degli impianti nucleari italiani e del loro decommissioning, ha donato 40mila mascherine chirurgiche alla Protezione Civile dell’Emilia-Romagna e del Piemonte e alla Regione Lombardia tramite Aria SpA, finora le Regioni più colpite dall’emergenza Covid-19 tra quelle in cui la Società opera. L’iniziativa segue la consegna, avvenuta nei giorni scorsi, di 1.200 tute protettive in tyvek alle Ausl di Piacenza e di Vercelli e uno stock di soprascarpe per i volontari della Croce Rossa di Gattinara (Vercelli), dotazioni di riserva presenti negli impianti nucleari Sogin in dismissione. L’impegno di Sogin, attraverso […]

  

Quando eravamo una potenza…

Si avvicina il tutto esaurito per l’«Open Gate 2017», l’iniziativa di Sogin che il 6 e il 7 maggio aprirà gratuitamente le porte dei siti nucleari italiani (purtroppo in fase di decommissioning) ai visitatori. Sul sito della società che gestisce lo smantellamento degli impianti chiusi in seguito al referendum autolesionistico del 1987, fino al 20 aprile è possibile iscriversi per visitare la «zona non controllata» (quella ad accesso libero per tutti) della centrale Garigliano di Sessa Aurunca, in provincia di Caserta. Negli altri impianti (Trino, Caorso, Latina e l’impianto Eurex di Saluggia) i posti a disposizione sono terminati. Le iscrizioni, […]

  

Nucleare, un’opportunità di crescita

Confindustria e Sogin, la società pubblica che si occupa dello smantellamento degli impianti nucleari italiani e della gestione dei rifiuti radioattivi, fanno rete per sostenere la filiera del decommissioning. se ne è discusso in un convegno organizzato ieri a Viale dell’Astronomia «La chiusura del ciclo nucleare: le opportunità per la filiera italiana». La gestione e la messa in sicurezza dei materiali radioattivi sono anche un’opportunità di business per le aziende. In particolare, Sogin ha illustrato le esigenze della propria supply chain, approfondendo la strategia di committenza e il processo di qualificazione degli operatori economici, che attualmente sono oltre 350. Sicurezza, sostenibilità […]

  

Nucleare, ragioni per un «Sì»

La scorsa settimana il premier britannico Theresa May ha dato il via libera, dopo una sospensione di un paio di mesi (a causa del caos politico scatenato dalla Brexit, al progetto Hinkley Point, una megacentrale nucleare da 18 miliardi di sterline (21 miliardi di euro) che sarà realizzata da un consorzio franco-cinese guidato da Edf e partecipato al 33% da China General Nuclear (Cgn), mentre la tecnologia sarà fornita dalla transalpina Areva. Si tratta della prima centrale a essere costruita in Gran Bretagna da oltre vent’anni e fornirà al Paese il 7% della produzione elettrica consentendo di «pensionare» una quindicina […]

  

Wall & Street © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>