Si torna a parlare della maratona di Milano e si torna parlare delle staffette. Che qui sono nate e qui sono diventate un fenomeno. Dividere 42 chilometri in quattro dà la possibilità anche a chi non ce l’ha in testa e nelle gambe di correre una maratona. Di respirarne il clima, viverne l’atmosfera,  capire più da vicino di cosa si tratta. Ed è una cosa fa un  storcere il naso ai più intransigenti ma è senz’altro un grande spot. Anche perchè alla lunga molti staffettisti si trasformano in maratoneti: è l’evoluzione della specie… E Milano in questo senso resta la regina delle realy marathon. Ora, a sei mesi esatti dalla partenza della XIIIedizione della Milano City Marathon che si correrà il prsiimo 7 aprile. si aprono le iscrizioni alla Europ Assistance Relay Marathon.  Anche quest’anno le staffette saranno parte integrante del Charity Program- il progetto che rappresenta, in Italia, la massima espressione della racolta fondi da devolvere in beneficenza legata ad un evento sportivo – che continua a fare numeri sempre più alti: nell’edizione del 2012, infatti, ha coinvolto 115 Onlus (+ 50%rispetto 2011 ), iscritto 2103 staffette (+ 200%) e raccolto un totale dioltre 600.000,00 euro.

Tag: , , ,