Un’Eroica che lascia senza parole… ( bastano le foto)

Ripartire dall’Eroica. Da Montalcino e dalle strade bianche capite, difese e valorizzate da chi ha avuto tanti anni fa un’idea ciclistica che non era solo un’idea ciclistica ma l’illuminata preveggenza che così, oltre a difendere un magico patrimonio  di borghi, casali, colline e vigne, sarebbe cominciata una delle più formidabili di operazione di tutela di un patrimonio sportivo, storico e culturale mai fatta nel nostro Paese. L’Eroica qui in val d’Orcia, nel Chianti ma forse ovunque si corra è un museo a cielo aperto  ed e la garanzia di futuro per uno sport che non può prescindere dalle sue origini. […]

  

Eroica sfida vera, soprattutto per chi non pedala

Si dicono molte cose sull’Eroica di Montalcino. Si dice, ad esempio,  che sia più bella e più dura dell’Eroica di Gaiole. Magari perché è più piccola, più raccolta, con più strade bianche. E perchè Montalcino è quel posto che è con il nome e con la storia che ha. Si dice anche che qui più che altrove passato e futuro si intrecciano in un mondo dove comanda la passione, dove si ritrova il sentimento antico dello star bene insieme, dove il tempo vola quando si pedala ma anche quando ci si incontra. E poi si dice che qui le storie […]

  

Eroica, sfida vera soprattutto per chi non pedala

Si dicono molte cose sull’Eroica di Montalcino. Si dice, ad esempio,  che sia più bella e più dura dell’Eroica di Gaiole. Magari perché è più piccola, più raccolta, con più strade bianche. E perchè Montalcino è quel posto che è con il nome e con la storia che ha. Si dice anche che qui più che altrove passato e futuro si intrecciano in un mondo dove comanda la passione, dove si ritrova il sentimento antico dello star bene insieme, dove il tempo vola quando si pedala ma anche quando ci si incontra. E poi si dice che qui le storie […]

  

Nibali è per sempre…

“Nibbali” con due “b” come dicono dalle sue parti in Sicilia, terra vera.  Vincenzo Nibali che si porta dentro il sorriso, l’umiltà e il pudore antico delle sue genti che anche quando trionfano sanno rimanere semplici. Ma anche quando perdono e quando, col passare degli anni, vincono meno.  Nibali che cade prima del Giro, che si rompe e si aggiusta come fosse un Lego e che risponde presente perchè il ciclismo è il suo mestiere, gli ha dato fama e fortuna e quindi si onora. Nibali che ora le “prende” ma che ci ha riscattato da anni di “scoppole” e […]

  

Magia di Bettiol: l’Oltrepò come le Fiandre

Centonovanta chilometri di fuga, metro più metro meno. Poi sulla salita di Canneto, che un tempo si chiamava Montù dei Gabbi e solo un paio si secoli fa divenne Pavese per regio decreto, Alberto Bettiol mette nel mirino Remi Cavagna e lo aggancia. Chissà perchè ma sembra di essere nelle Fiandre… Il francese disegna un ghigno sul suo volto ma non è quello di chi non teme la sfida. E’ il ghigno di chi si arrende. E Bettiol se ne va. Uno scatto come quello di un paio di anni fa sull’Oude Kwaremont che lo incoronò tra i leoni “fiamminghi”, […]

  

Il Giro in Oltrepò è una cartolina per un nuovo turismo

Diciottesima tappa. Domani il Giro torna nell’Oltrepò, a Stradella co Egan Bernal sempre saldamente in rosa, con qualche cerotto per le cadute, dopo aver saltato il POrdoi e con un po’ di magone perchè il Mottarone tra qualche giorno sarebbe dovuta essere una festa e invece non si scalerà, giustamente, in segno di lutto. Ma il Giro va avanti. L’ultima volta da queste parti  fu nel 1994 ed era l’edizione numero 77 . Sono passati 27 anni ed allora  a vincere la Sondrio-Stradella fu Maximilian Sciandri e a vincere il Giro fu Evgenij Berzin che ora vive qui a Broni e da queste […]

  

Trofei di Milano, lo sport dei giovani riparte dall’Arena

«Abbiamo dovuto lottare con impegno per superare i pregiudizi di alcuni dirigenti scolastici e dobbiamo rivolgere un sentito grazie alla passione di tanti insegnanti, determinanti per soddisfare l’impellente bisogno di attività sportive nella Scuola. Comunque ce l’abbiamo fatta a ripartire e questo è ciò che conta…». Lo sport milanese, ma non solo milanese, dovrebbe fare un monumento a Franco Ascani, membro italiano della commissione cultura del Cio ma soprattutto padre fondatore di quei Trofei di Milano che dal 1964 hanno portato a far sport tre milioni e mezzo di studenti milanesi. Dovrebbe fargli un monumento perchè da tempi lontani ormai […]

  

Eroica Montalcino: storie di ciclisti e “malelingue…”

Si dicono molte cose sull’Eroica di Montalcino. Si dice, ad esempio,  che sia più bella e più dura dell’Eroica di Gaiole. Magari perché è più piccola, più raccolta, con più strade bianche. E perchè Montalcino è quel posto che è con il nome e con la storia che ha. Si dice anche che qui più che altrove passato e futuro si intrecciano in un mondo dove comanda la passione, dove si ritrova il sentimento antico dello star bene insieme, dove il tempo vola quando si pedala ma anche quando ci si incontra. E poi si dice che qui le storie […]

  

Trail in Cina nel Gansu: una tempesta uccide 21 atleti

Ventuno morti per una maratona non si possono accettare. Ventuno morti perchè una bufera travolge gli oltre 170 atleti  che stanno partecipando al trail in montagna nella Foresta di pietra del Fiume Giallo, vicino alla città di Baiyin, nella provincia di Gansu in Cina sono un bilancio drammatico e che non può essere giustificato. Soprattutto  in un’epoca in cui le previsioni meteo sono pressochè certe e permettono di pianificare il rischio di qualsiasi evento a maggior ragione in zone a rischio come il Gansu, una delle regioni più povere della Cina che  confina con la Mongolia a nord e con […]

  

Addio a Robert Marchand: 109 anni pedalando

Quattro anni fa nel velodromo di Saint-Quentin-en-Yvelines dalle sue parti nell’Haute de France aveva stabilito il record dell’ora pedalando per 22 chilometri e 547 metri che a 105 anni è un bell’andare. Proprio nel giorno del suo compleanno aveva chiesto a figli e nipoti di non perdere tempo con torte e candeline ma di accompagnarlo in pista perchè il record sarebbe stato il regalo più bello. Detto fatto.  Robert Marchand da ieri non pedala più. Serenamente ha salutato tutti  a 109 anni dopo una vita vissuta in movimento forte del suo motto “non bisogna mai fermarsi…”. E così ha fatto […]

  

Triathlon, la staffetta azzurra strappa il pass per Tokyo

L’Italia si porta avanti sulla strada di Tokyo. E così dopo che il presidente del Coni Giovanni Malagò ha ufficializzato che Jessica Rossi ed Elia Viviani saranno i portabandiera azzurri da Lisbona arriva un squillo di tromba dai ragazzi ( e dalle ragazze) del triathlon che nella staffetta strappano il pass per i Giochi. Al World Triathlon Mixed Relay Olympic Qualification Event, disputato nella capitale portoghese sulle distanze di 0,3 km di nuoto, 7 km di ciclismo, 1,9 km di corsa, la staffetta azzurra composta da Angelica Olmo (Carabinieri), Gianluca Pozzatti (team 707), Alice Betto (Fiamme Oro) e Nicola Azzano […]

  

Sacchi: ” Assurdo tenere chiuse le piscine”

«È una decisione allucinante e senza logica…». Luca Sacchi, olimpionico di nuoto nel’92 a Barcellona nei 400 misti e ora presidente della Dds di Settimo Milanese, il centro sportivo con due piscine da 25 metri fondato nel 1977 da suo padre Remo, commenta così a Radio 24 la decisione che rinvia l’apertura delle piscina al chiuso al 1° luglio. «Di fatto significa che la stagione per noi non è mai cominciata e finisce qui- spiega- E non si capisce quale sia davvero la motivazione. Non certo l’affollamento in acqua dove vengono rispettati i sette metri quadrati stabiliti e dove tra […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>