Idroscalo, nuova pista di ski-roller pensando agli azzurri del fondo

Parli con chi ci ha gareggiato, con chi qui corre, nuota, voga o si allena, parli con chiunque faccia sport e ti rendi conto che un impianto sportivo open air come l’Idroscalo in altre città, in altri Paesi, se lo sognano. Soprattutto chi su questa ex pista per gli idrovolanti fatta costruire da Mussolini non c’è mai stato. L’idroscalo è un’oasi inaspettata a dieci minuti dal caos milanese, una struttura multifunzionale che sarebbe già quasi pronta per diventare, come ha annunciato più volte negli anni passati il presidente del Coni Giovanni Malagò, un centro olimpico. Invece così purtroppo non è […]

  

Traguardo volante: e la bici diventa arte

Un traguardo volante si incontra strada facendo. Non è l’epilogo della corsa: si sprinta per l’abbuono, per la classifica a punti, per un piccolo premio. Poi si riprende a pedalare verso l’ultimo sprint, quello decisivo. Questa volta però il «Traguardo volante» è la tappa conclusiva di un viaggio che ha voluto celebrare il centenario di un mito dell’industria italiana, Columbus, e l’unicità dello stile e del gusto contemporaneo di Cinelli nel mondo del ciclismo.  Una mostra, curata da Luca Beatrice, che racconta quanto sia profondo il legame tra arte, creatività e bicicletta. E’ la terza «tappa» di un viaggio cominciato […]

  

Sapessi come strano un Giro ad ottobre…

Dal 3 al 25 ottobre si corre il Giro d’Italia numero 103. Strano un Giro che si corre ad ottobre ma ormai, nell’epoca del coronavirus,  è tutto strano… Talmente strano che vien quasi da chiedersi se abbia un senso, se  non sia una forzatura, se davvero alla fine vincerà il  più forte o il più fortunato, quello che schiverà la roulette dei tamponi o quello che resisterà al freddo e forse alla neve sulle montagne.  Ma tant’è,  prendere o lasciare. E molto perchè il Giro è storia e  passione ma molto anche perchè il Giro è business  e sponsor si […]

  

Alaphilippe mondiale. Ed ora chi li sente i francesi…

E chi li sente i francesi adesso. Era da ventitrè anni che  aspettavano di vincere il mondiale di ciclismo. L’ultimo a portare la maglia iridata dalle loro parti nel ’97 era stato Laurent Brochard  che aveva messo dietro tutti a San Sebastian in Spagna. Ma i cugini forse non lo ricordano troppo volentieri visto il caos che l’aveva travolto per lo scandalo doping della Festina. Comunque il titolo se lo erano tenuto stretto e ora in bacheca ci metteranno a fianco anche quello che ieri a Imola Julian Alaphilippe ha vinto da campione qual è.   Una gara perfetta, su un […]

  

Il virus renderà il triathlon migliore?

Mai più in gruppo, mai più in scia.  Mai più tutti insieme, spalla a spalla, ruota a ruota. Niente più abbracci, borracce passate, niente di niente. Il virus avrebbe dovuto cambiare tutto, sport compreso. Così si diceva. E in effetti molto è cambiato. E’ bastato dare un’occhiata oggi ai campionati italiani di triathlon sprint che si sono disputati a  Lignano con la vittoria di Gianluca Pozzatti davanti ad Alessio Crociani e Michele Sarzilla per rendersi conto che al triathlon distanziato e a cronometro ci si dovrà abituare.  Anche se come sarà lo sport  durante e dopo il coronavirus  in realtà […]

  

Te lo godi a cronometro Filippo Ganna

Te lo godi il quinto titolo mondiale di Filippo Ganna , il primo su strada a cronometro  per un azzurro. Te lo godi perchè a cronometro te li godi i ciclisti.  Stile, compostezza, potenza. C’è l’anima di un ciclista in una crono. Perchè c’è poco da inventare. Non ci sono scie o strategie. Non c’è tattica nè squadra. Tutti contro tutti ma soprattutto contro se stessi. Perchè distrarsi è un attimo e mollare pure. E invece bisogna restare concentrati sullo sforzo massimo, capire fino a che punto si può continuare ad osare, fino a che punto ci si dovrà sfinire. […]

  

Elbaman, riaprono le iscrizioni

Era l’11 giugno quando, con un videomessaggio sulla bacheca Facebook di Elbaman, l’organizzatore Marco Scotti annunciava che, per il  Covid e per la situazione dei contagi che non prometteva nulla di buono, l’edizione 2020 di uno dei triathlon lunghi più spettacolari in circolazione veniva cancellata: “Purtroppo questo è un anno maledetto- spiegava Scotti- e  con grandissimo dispiacere ci vediamo costretti a prendere questa decisione…”. Decisione saggia,  onesta e coraggiosa come sanno essere le decisioni schiette e di buon senso. Decisione che ha evitato di alimentare inutile attese e che ha preservato il senso di una sfida unica nella sua particolarità […]

  

Con la bici nel fango si torna bambini

Dopo le grandi piogge a volte c’è l’arcobaleno. Ma è un’eccezione. Per chi pedala in campagna, sugli sterrati, lungo gli argini dei fiumi la regola è il fango. Pioggia e fango per chi ama le ruote grosse della mountainbike sono il paese dei balocchi. Sono il tempo che torna indietro alla velocità della luce e un po’ ti fa tornar bambino. Sono la differenza del pedalare un po’ fighetto che spesso è l’andare in strada. Pioggia e fango nel ciclismo e nello sport sono la storia stampata sulla faccia piena di gioia di Franco Ballerini che alza le braccia sul traguardo […]

  

Salomon running tra mascherine e tamponi

Sarà «la prima gara podistica competitiva nella nostra città dopo l’emergenza Covid», come l’ha definita l’assessore comunale allo Sport Roberta Guaineri, e si svolgerà con tutte le precauzioni anti virus: tamponi, mascherine e misurazione della febbre. Sono già quasi 2mila gli iscritti alla Salomon Running Milano che si correrà domenica 27 settembre tra il parco di City Life, il Portello e il Monte Stella. La gara di quest’anno, accompagnata dallo slogan ben augurante «Don’t Stop MI Now», prevede una serie di misure anti contagio. Lo ha spiegato alla presentazione Massimo Mapelli, titolare di A&C Consoulting che organizza la corsa. Prima […]

  

Colnago e la bici di Pogacar: “Bianca non gli piaceva…”

Ernesto Colnago gliel’aveva mandata tutta bianca la bici per sfilare sugli Champs-Elysèes. Bianca perché di bianco si veste al Tour il giovane che arriva primo a Parigi. Ma Tadej Pogacar aveva altre idee per la testa. “Quando gliel’hanno consegnata, l’ha guardata ma non era per niente convinto – racconta Colnago – Così uno dei miei collaboratori mi ha telefonato subito e mi ha detto “Ernesto, guarda che al fieu la bici non piace. Non gli piace il colore….” Colnago è un uomo veloce. Sempre stato veloce anche quando rischiò l’arresto in Spagna per andare a portare una sua bici a […]

  

Di Martino da record sullo Stelvio: “Corro e mi sento libera”

«Perchè corro? Ormai non me lo chiedo neanche più. Per me è linfa, è il modo per sentirmi libera, per sognare e per cancellare le paure…». Ivana Di Martino, 50 anni, milanese, moglie, madre di tre figli, pochi giorni fa ha battuto il record di corsa in salita sul Passo dello Stelvio. Due ore e undici minuti per arrivare fin lassù a 2.750 metri partendo dalle Terme di Bormio.  Due ore e undici minuti, quanto può durare un sogno: «Ho toccato veramente il cielo con un dito – racconta – è stata dura ci sono stati momenti difficili perché non […]

  

Pogacar vince il Tour. Ma non ci crede nessuno…

Tadej Pogacar vince il Tour de France  ma non ci crede nessuno. Non ci crede lui, tanto per cominciare, che  sulla vetta della Planche des Belles Filles, con una crono formidabile, si prende la corsa e la storia perchè a 21 anni si fa presto a sognare ma poi la realtà è sempre un’altra. Non ci crede Primoz Roglic che il Tour invece lo perde anche se ce l’aveva in tasca  e si accascia dopo il traguardo e dopo una salita dove ha frullato senza più energie ben sapendo che questa era la sua ultima occasione. Non ci credono Wout […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>