L’educazione fisica in Dad? Non è una televendita…

Spesso per cavarsi dai guai ( e in questo momento lo siamo) bisogna avere il coraggio di essere ottimisti. E allora vale la pena di provarci…Ad esempio con la scuola che ora prova con tanti dubbi a ripartire ma che in quest’ultimo anno e mezzo è stata” cancellata” da un virus e da scelte che l’hanno relegata a distanza, a una distanza siderale da ciò che dovrebbe essere questa meravigliosa macchina custode del tempo e del futuro. E invece no.  La scuola ora è un’altra cosa che non si sa neanche più come chiamarla a cominciare da una maturità svilita […]

  

La mia bici non salverà il mondo ma è la bici più bella che c’è…

Il piacere della bicicletta è quello stesso della libertà, forse meglio della liberazione. Andarsene ovunque, in ogni momento, arrestandosi alla prima velleità di un capriccio, senza preoccupazioni come per un cavallo, senza servitù come un treno…Alfredo Oriani, scrittore e intellettuale faentino del primo Novecento, spiegò magistralmente cosa fosse per lui una bici.  E probabilmente non servono altre parole. Ma ognuno in testa ha la sua bici: per gareggiare, per viaggiare, per andare piano o forte, per far fatica o per non farne affatto se mai è possibile. La bici e tante cose insieme e alla fine finisce sempre per essere […]

  

Giro: diretta totale, Cassani in moto e tra gli iscritti c’è anche NIbali

A dieci giorni dal via del 104mo Giro d’Italia la bella notizia è che tra gli iscritti c’è Vincenzo Nibali. Che dopo la caduta in allenamento di un paio di settimane fa in cui si era fratturato il radio non era per nulla scontata. Al via sabato 8 maggio da Torino con lo “squalo” a far classifica ci saranno, oltre al suo compagno di squadra Bauke Mollema, anche Egan Bernal, Simon Yates, Jai Hindley, Joao Almeida, Mikel Landa, Pello Bilbao e Aleksandr Vlasov e Domenico Pozzovivo. Torna al Giro anche quest’anno Peter Sagan e, anche questa è una gran bella […]

  

Incidente Zanardi, chiesta archiviazione: deciderà il Gip

La procura di Siena chiede l’archiviazione  per l’incidente in cui un anno fa è rimasto coinvolto Alex Zanardi perchè, secondo il procuratore capo Salvatore Vitello, non ci sarebbe relazione causale tra la condotta dell’autista del camion e l’impatto con la hanbike del campione paralimpico.  Al termine delle indagini fatte dai carabinieri della compagnia di Montepulciano (Siena) e delle attività di consulenza tecnica la procura ha inoltrato al gip del Tribunale la richiesta “non ravvisando alcun nesso causale tra la condotta tenuta da Ciacci alla guida dell’autoarticolato e la determinazione del sinistro stradale in seguito al quale  Zanardi riportava gravi lesioni.” […]

  

Camminare e pedalare di più: l’Inghilterra guida il gruppo

Lo sport fa bene. Migliora la qualità della vita,  muove l’economia perchè gli sportivi spendono e perchè c’è un esercito di persone per cui lo sport è lavoro, riduce la spesa per i farmaci e soprattutto quella sanitaria.  Dalle nostre parti ancora non l’abbiamo ben capito e continuiamo a considerarlo un passatempo, una fissazione per gente tutta muscoli e poco cervello. Senza parlare delle scuole dove lo sport viene quasi sempre considerato materia inutile nonostante l’abnegazione di molti “prof” di motoria. Siamo un Paese che nel nuovo governo non ha un ministro dello sport ma neppure un sottosegretario. E questo […]

  

Eroica riparte: “Bello il rumore di un popolo che risale in bici”

“Non si può fare un’Eroica senza abbracci…”. Giancarlo Brocci che l’Eroica l’ha immaginata, pensata e realizzata  conservando un patrimonio di Strade bianche (con la maiuscola) che riportano il ciclismo nel futuro, sa perfettamente qual è l’anima della sua creatura. Che non è solo la bici,  non la fatica,  non la passione per una storia di pedali che tiene insieme un mondo di nonni e nipoti e  neppure l’amore per uno sport eterno e moderno allo stesso tempo. L’Eroica è il sogno di un visionario che è diventato quello di tanti, una famiglia che si ritrova. E quando in famiglia ci […]

  

Ciclista uccisa, l’associazione ciclisti fa causa allo Stato

“Oltre che triste oggi sono infuriato. Ricordo le promesse delle autorità fatte sulla tomba di Scarpa, che non si sono tramutate in azioni concrete per fermare la strage quotidiana sulle strade del nostro Paese. Chi ha sprecato parole per racimolare consenso senza poi muovere nemmeno un dito per cambiare questo inaccettabile status quo è un delinquente. I politici che continuano a ignorare i nostri appelli sono complici delle morti che ogni giorno si verificano in strada. A chi toccherà domani?». Cristian Salvato, presidente ACCPI, l’Associazione Corridori Ciclisti Professionisti Italiani,  dopo l’ennesimo incidente che ha causato la morte di Silvia Piccini, […]

  

Nibali torna in bici su strada 7 giorni dopo la frattura

«Check-up ad Ars Medica con il dottor Marano e … tutto bene. Grazie a questo ho il via libera per iniziare una nuova fase del mio recupero, oltre a quella più delicata e decisiva: la prova su strada». Lo ha scritto sui social Vincenzo Nibali, con una foto accanto al medico, aggiornando i tifosi sulle sue condizioni dopo l’infortunio e l’intervento dei giorni scorsi. L’obiettivo dello Squalo dello Stretto è di poter recuperare in vista del Giro d’Italia che prenderà il via l’8 maggio da Torino. E questo è un passo importante che fa sperare tutti i tifosi del 35enne […]

  

Superlega: non hanno vinto i tifosi, ha vinto la politica

La Superlega è un porcheria. E sono (siamo) più o meno tutti d’accordo. Sono d’accordo  tifosi del Chelsea, quelli del Liverpool che sono scesi in piazza senza pensarci un attimo, sono d’accordo Gary Neville, Jurgen Klopp, Pep Guardiola tanto per citare qualcuno. D’accordo anche Roberto De Zerbi che da Sassuolo ha parlato di un colpo di Stato e sono d’accordo anche tutti quelli che in queste 48ore di rivoluzione partorita e abortita ci hanno raccontato con tutta la retorica possibile quanto il calcio sia romantico, inclusivo e terreno di riscatto per chi non nasce predestinato o in una classe sociale […]

  

C’è la pandemia e la Milano Marathon cambia percorso

La Generali Milano Marathon costretta a fare lo slalom tra protocolli e divieti che la pandemia impone. E allora, a meno di un mese dall’appuntamento con la Special Edition di domenica 16 maggio, gli organizzatori annunciano un cambio di percorso e la novità di una 10 chilometri competitiva che va a completare un evento che prevede anche una staffetta “virtuale” .  Una Milano Marathon che si adegua quindi alle priorità sanitarie , tra cui la creazione nel mese di maggio di un nuovo polo vaccinale in zona City Life, che hanno indotto l’organizzazione, di concerto con Comune di Milano e […]

  

Pari e patta, ma nel ciclismo non si può fare

Non c’è il pareggio, per questo il ciclismo è crudele. Non c’è il pareggio e per questo il ciclismo è lo sport più ingiusto che c’è. Non c’è il pareggio e il ciclismo non cambia mai,  l’unica regola è quella di mettere una millimetro di tubolare davanti agli altri,  Giro e Tour stanno sempre lì dove sono e  le classiche guai a chi le tocca…Altrochè gironi, gironcini, superleghe e chissà a cos’altro ci dovremo abituare.  Nel ciclismo carta vince e carta perde ma senza trucco e senza inganno in una legge antica che santifica uno sport dove tutti faticano allo […]

  

I politici stiano alla larga dai ragazzi…

Nel giorno in cui a Milano 52 allievi della scuola militare Teulié giurano in divisa, il sindaco Giuseppe Sala riceve a Palazzo Marino due rapper del «Seven Zoo», il gruppo della Zona 7 di cui facevano parte anche Neima Ezza e Babygang, i musicisti indagati per gli scontri con la Polizia pochi giorni fa in piazza Selinunte. Va detto subito che i due giovani ricevuti in Comune non sono tra i 14 indagati per la gazzarra ma non è questo il punto. Il problema non sono gli adolescenti ma gli adulti che si schierano con gli adolescenti, che ci «mettono […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>