Come sarà la nuova «normalità»?

Da sempre siamo stati abituati ad ancorarci alle nostre certezze, mentre dopo l’emergenza Covid-19 dovremo accettare di essere fragili e acquisire la consapevolezza che ciò che ci guiderà verso il futuro sarà la nostra capacità di dubitare. L’immaginazione dovrà guidarci nella ricerca delle ipotesi di scenari plausibili, attraverso cui costruire le azioni di adattamento agli scenari che ci troveremo di fronte. I manager si sono trovati nell’occhio del ciclone, tra l’urgenza delle nuove regole da introdurre in azienda e la necessità di preservarne l’efficienza, senza mai cedere alla paura dei fallimenti e continuando a produrre idee per il futuro. Un’indagine, promossa da […]

  

Il potere del «Re del Sole»

In questo post, a dispetto del titolo, non si parlerà di Luigi XIV, meglio noto come il «Re Sole», incarnazione dell’assolutismo monarchico ancien régime. Parleremo dell’assai più prosaico Roberto Napoletano, direttore del Sole 24 Ore in aspettativa non pagata per i prossimi sei mesi e indagato dalla Procura di Milano per false comunicazioni sociali in quanto ritenuto «manager di fatto» del gruppo editoriale che fa capo a Confindustria. Poiché i lettori del Giornale conoscono bene la storia in quanto fedelmente raccontata dal capo redattore dell’Economia, Marcello Zacché, non è necessario aggiungere molto altro se non il fatto che da sei anni le […]

  

Il difficile mestiere del capo

  Quello del «boss» non è un lavoro semplice perché richiede l’assunzione di molte responsabilità. Il problema è che chi lo esercita non sempre si rende conto che creare il feeling giusto con dipendenti e collaboratori può risultare un vantaggio competitivo e non un’incombenza superflua. Ad esempio, la frase-tipo «siamo qui per lavorare non per divertirci» andrebbe  cancellata da qualsiasi “vocabolario aziendale” in quanto tende più a demotivare che a far concentrare la forza-lavoro sul target da raggiungere. La sofferenza (lavoro deriva dal latino labor che indica «pena», «sofferenza», ndr) non è per nulla stimolante.   Ecco perché Alessandro Curioni ed Elio Meloni, ideatori del framework formativo Happy […]

  

Il buon manager è «imprenditore»

Visione strategica, orientamento al risultato e internazionalità sono le prime tre caratteristiche richieste ai manager da inserire nelle società target, tanto da essere state valutate importanti al 100% da parte degli operatori di private equity al momento della selezione dei candidati. Subito dopo, con percentuali comunque intorno al 97%, ci sono leadership ed etica. Seguono credibilità e reputazione, adattabilità e tensione all’innovazione. La classifica è stata stilata da Wyser, la società di Gi Group di ricerca e selezione di profili di middle e senior management sulla base di un sondaggio che ha coinvolto un campione del mercato italiano del private equity, […]

  

Ronaldo, Messi e il capitale umano

Il segreto del successo delle grandi squadre di calcio è nei loro numeri uno. Teoricamente, coloro che volessero costruire una squadra di successo (e avessero i mezzi a disposizione) potrebbero comprare le stelle di un grande team e ottenere un doppio risultato: rafforzare la proprio equipe e indebolire quella avversaria. Proprio per questo motivo, il mondo del calcio ha inventato un deterrente formidabile per blindare i campioni, la cosiddetta clausola rescissoria, ossia un corrispettivo monstre che di solito rende inavvicinabili in partenza i maggiori talenti. Se si volesse rubare Cristiano Ronaldo al Real Madrid, bisognerebbe offrire un miliardo di euro, dopodiché ci […]

  

L’azienda Italia cerca dirigenti

Il diktat della Germania di Angela Merkel e la cura di sole tasse somministrata dal governo Monti hanno lasciato l’Italia allo stremo delle forze e la Riforma Fornero è stata un boomerang: il tasso di disoccupazione è a due cifre e quasi un giovane su tre è senza impiego. L’azienda Italia sembra tuttavia tornata  alla ricerca di validi quadri e dirigenti per uscire dalla crisi. Il segnale viene da una ricerca condotta da Spinlight Group  su un campione di oltre 200 dirigenti,  dalla quale  emerge come il periodo necessario al ricollocamento si sta riducendo: il tempo medio nel 2012 è stato infatti tra i 4 e […]

  

Wall & Street © 2020
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>