Treni e bici, lento viaggiare

Si parte da Macerata. O forse è meglio dire si riparte, perché da queste parti purtroppo ora i verbi si coniugano così. Vale per tutto anche per treni e ferrovie dimenticate su cui però, com’era successo anni fa all’Aquila dopo il sisma, viaggiano aiuti e soccorsi della Protezione civile. Rami secchi per modo di dire. Rami secchi che però arrivano quasi ovunque e che in questi ultimi anni rivivono con una vocazione turistica che trasporta persone e risorse. Treni di una volta, littorine a gasolio che si avventurano nel bel mezzo dell’Italia e fanno rivivere paesi, borghi, valli e montagne. […]

  

Ciclovie, si comincia a pedalare

La firma di due ministri c’è. Ci sono già  otto regioni coinvolte e ci dovrebbero essere anche un po’ di soldini perchè dalla legge di stabilità dovrebbero arrivare 91 mlioni. Letta così per le ciclovie italiane i prossimi potrebbero essere gli anni della svolta. Ma è ovvio che questo è solo il primo passo.  “questo è primo concreto segnale del Governo a favore della mobilità sulle due ruote- spiega la Presidente di Fiab-Federazione Italiana Amici della Bicicletta, Giulietta Pagliaccio– Ci troviamo di fronte all’avvio di una fase nuova per il nostro Paese nella quale si riconosce, finalmente, il ruolo forte e attivo […]

  

Al lavoro in bici? Si vince un viaggio

Sono i giorni della mobilità «dolce», quella sostenibile. Più bici e meno auto insomma. E allora sono anche i giorni del «Bike to work» che molti milanesi in realtà già fanno ma che nella settimana della mobilità si può provare a tradurre in inglese che serve anche a darsi un tono. Milano aderisce all’iniziativa «Andare al lavoro in bicicletta» promossa dalla Ecf, la Federazione ciclistica europea che «sprona» i dipendenti delle aziende, i commercianti, gli studenti, gli amministratori pubblici a recarsi a lavoro pedalando per promuovere uno stile di vita sano e sostenibile. Un esercizio che fa bene alla salute […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>