Esco a correre, un blog che fa per tre

Simone Luciani, Christian Zegna e Morena Lironi. In tre fanno un blog, nel senso che lo scrivono, nel senso che lì raccontano le loro storie e lì condividono un pezzetto della loro avventura sportiva. Tre vite di corsa che si intrecciano tra un ufficio di londra, Biella e lo studio legale di un avvocato che in un gioco di parole diventa un “avvorunner” come tanti, come tutti quelli che dopo la prima gara, dopo la prima mezza o la prima maratona scoprono che è quasi impossibie tornare indietro. Nel senso buono si entra in un tunnel. Ma non è buio e man […]

  

Wiggins, un campione. Ma senza esagerare

E’un finale col botto quello di Bradley Wiggins. Così dopo la passerella finale alla Parigi Roubaix, la madre di tutte le corse in bici,  il Baronetto di Sua maestà ha annunciato che andrà all’assalto dell’Ora. Domenica 7 giugno sarà in pista sul Velodromo olimpico di Londra per battere ( perchè lo batterà…) il record 52 km e 491 metri  firmato in Svizzera a febbraio dall’autraliano Rohan Dennis. Degno finale per l’unico inglese capace di vincere un Tour. Ma non scorreranno ancora i titoli di coda. Wiggins ha in testa Rio, il chiodo fisso è la pista dei Giochi dove per lui tutto è cominciato […]

  

La corsa è di destra o di sinistra?

Ci si può provare anche se è partita persa. Perchè  tutto ciò che viene dopo Gaber è poco più che inutile. Cos’è di destra e cos’è di sinistra? Oggi forse non lo sa davvero più nessuno spersi (e dispersi)  a correre dietro ad ogni cosa che faccia salire audience e sondaggi. Però qualche caposaldo resta. Vado a memoria. E così se il bagno nella vasca, il culatello e la cioccolata svizzera sicuramente stanno a destra, lavarsi nella doccia, la mortadella e la Nutella  sono tutte cose di sinistra. Certezze che hanno segnato la gioventù di tanti che svaniscono però quando a dettare le differenze e a […]

  

Belli magri…Ma non troppo

Senza esagerare ma il ” ti vedo bello magro…” per chi fa sport è il migliore dei complimenti possibili. Le nonne di una volta (anche le mamme) non la pensavano esattamente così, soprattutto in Meridione. E quando un figlio o un nipote si parava di fronte un po’troppo tirato si mettevano prima le mani nei capelli e poi cercavano rimedio in cucina: “Mangia..che sei sciupato”. Tempi andati. Oggi i canoni estetici  sono altri. Siamo tutti più bilanciati, controllati, attenti e salutisti.  E soprattuto chi fa sport di fatica  a tavola non è che si concede grandi lussi. Così il ” […]

  

La Roubaix e un po’ di buonsenso

[youtube nA-84SIFnSo] Sempre meglio far calmare le acque. E’ un buona regola che si impara soprattutto con l’età. A botta calda si dicono sempre un sacco di sciocchezze e, qualche volta, però si continuano a dire anche quando l’emozione è passata. Non dovrebbe ma capita. Così il passaggio a livello “violato” della Roubaix domenica è diventato un caso. I ciclisti rischiano di finire in tribunale perchè le Ferrovie francesi vogliono denunciarli per essere passati a sbarre abbassate.  L’Assocorridori (Accpi) definisce inaccettabile l’episodio e chiede all’Unione ciclistica internazionale di prendere i «dovuti provvedimenti>. A sua volta l’Uci chiede alle autorità di presentare al più […]

  

L’ironman ha l’accento livornese…

Se va avanti così il sindaco di Livorno Filippo Nogarin dovrà organizzarsi almeno con la banda per accoglierlo all’aeroporto di Pisa. Domenico Passuello dopo aver vinto una decina di giorni fa il mezzo Ironman di Putrajya, in Malesia,  l’altroieri ha concesso il bis a Taiwan ma sulla distanza doppia, quella più dura e affascinante, diventando così il secondo azzurro a scrivere il suo nome nell’albo d’oro del circuito Ironman dopo la vittoria di Daniel Fontana lo scorso anno a Los Cabos in Messico.  Quattro chilometri a nuoto, 180 in bici e una maratona bastano e avanzano per capire se un triatleta è un […]

  

Ora anche Milano ha una maratona…

Non sembrava nemmeno la maratona di Milano. C’era il sole, c’erano 15mila atleti al via, c’era un tracciato nuovo di zecca che ha funzionato anche se qualcosa si può ancora limare ancora soprattutto quando si vanno a prendere i chilometri dalle parti di via Gallarate. C’era parecchia gente che applaudiva e poche auto che strombazzavano, c’era un sacco di gente che sorrideva. E poi c’era Gebre che ha corso la prima frazione della staffetta ma  da solo vale il biglietto come si dice quando si parla di calcio. Perchè è davvero una leggenda, perchè basta guardarlo negli occhi per capire che ha qualcosa di […]

  

La maratona? Dire, fare, bere e dormire.

Dire, fare, baciare, lettera e testamento…Chi ha qualche anno ricorderà sicuramente che tra i giochi dei bambini di allora queste erano le penitenze. Si sceglievano tirando un dito della mano ad occhi chiusi e poi toccava pagare: fare qualcosa, dire qualcosa, oppure baciare…Lettera e testamento erano solo la scusa per darsi un po’ di botte o qualche schiaffone. Torna in mente questa cosa perchè anche alla vigilia di una maratona si coniugano tanti verbi all’infinito: dire, fare, riposare, mangiare ma soprattutto bere. Domani la 15 edizione della maratona sarà parecchio calda, soprattutto per la truppa di quelli che tanto veloci non […]

  

Gebre e la corsa diventa filosofia…

«Nella vita per ottenere qualsiasi cosa bisogna sudare e la corsa è uno dei modi migliori per farlo. La corsa insegna a non arrendersi ad andare in fondo alle cose e se sono diventato quello che sono lo devo proprio a questo…». Haile Gebreselassie campione olimpico dei 10000 metri piani ad Atlanta 1996 e Sydney 2000, recordman della maratona e ancora oggi primatista mondiale dei 20.000 metri piani e dei 30 km (su strada)nella sua carriera ha stabilito 26 record mondiali e vinto 4 campionati del mondo, oltre ai già citati 2 ori olimpici. Per chi corre, per chi ha […]

  

Trabuio: “La maratona? Sarà veloce per tutti”

La maratona di Milano deve sempre fare i conti con il suo percorso. Domenica si corre la quindicesima edizione: da Porta Venezia a Porta Venezia attraversando un po’ tutti i punti più significativi della città che tra qualche settimana ospiterà Expo. Quarantadue chilometri e 195 metri che metteranno alla prova la caparbietà di chi corre e la pazienza di chi invece dovrà muoversi in città: «Qualche disagio ci sarà perchè una maratona è una corsa che ha sempre un impatto importante su una città – spiega il direttore della Suisse Milano marathon Andrea Trabuio– ma il nuovo percorso è stato […]

  

Ma perchè ad Expo non si parla di sport?

Manca meno di un mese all’ Expo: è tutto pronto. Anzi no, non è pronto un bel niente tant’è che l’evento mondiale che stiamo preparando più o meno da sette anni verrà inaugurato a cantieri aperti o con il “camouflage” che detto in francese sembra chissà cosa in realtà altro non è che una serie di teli stilizzati  che nasconderanno i ritardi e sono costati nel bilancio un milione e 200 mila euro in più. E il bello è poi che da Renzi a Malagò si continua a scommettere sulle olimpiadi del 2024 perchè sarà quella l’occasione di riscatto del Paese. […]

  

Un trapianto e il sogno di tornare in pista…

Ivano e Gianluigi, paziente e medico. Ivano e Gianluigi, appassionati di ciclismo. Ivano e Gianluigi insieme per dare a tutti un messaggio di speranza, per dare la forza di andare avanti quando la vita sembra fermarsi. Ivano e Gianluigi 45 e 60 anni, uno di Brescia l’altro di Ravenna ma tanta strada insieme. In bici. Uno trapiantato di cuore, l’altro medico sportivo. A dieci anni dal suo intervento Ivano vuole vincere lo “scudetto del prestigio” partecipando a otto tra le granfondo più famose d’Italia.  Un’impresa per tutti, per lui un po’ di più. Oltre mille chilometri in sella da Savona, a Cervia,  da Bologna a Cesenatico, a […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>