Ora Nibali pensa a Liegi e Fiandre ( e al mondiale)

“La Liegi-Bastogne-Liegi è una corsa che ho avuto sempre l’ambizione di portare a casa: il miglior risultato che ho fatto è stato secondo perché sono stato ripreso proprio all’ultimo chilometro e quella è stata una delle sconfitte più beffarde, che mi è rimasta un po’ sullo stomaco”. Vincenzo Nibali, smaltita la sbronia della “sua” Sanremo, racconta  a “Tutti Convocati” sui su Radio 24 che intenzioni ha nei mesi a venire. Gira e rigira il pallino è quello del mondiale di Innsbruck a settembre, il  più duro degli ultimi 25 anni, una corsa adatta ai grandi scalatori, un percorso tosto quanto […]

  

In bici inseguendo il sole…

Sarà un lungo giorno. Dall’alba al tramonto inseguendo il sole che accarezza i dolci appennini e dalle coste dell’Adriatico  scavalla fino a toccare il Tirreno. Inseguendo il sole nel giorno del solstizio, inseguendo la propria fatica che sarà  ben ripagata. Duecentosettantadue chilometri, tanti sono dal faro di  Cesenatico alla spiaggia di Tirrenia.  Duecentosettantadue chilometri da fare ognuno col proprio passo, con la propria voglia, con le proprie gambe che dovranno fare i conti con tremila e 300 metri di dislivello. Sedici ore di luce per venirne a capo, non per vincere perchè qui la gara non c’è e vincono tutti […]

  

Nibali, dove eravamo rimasti?

L’avevamo lasciato sul Civiglio dove aveva vinto l’ultimo Lombardia, l’abbiamo ritrovato giù dal Poggio e tutto di un fiato fino a Sanremo senza mai girarsi, senza curarsi di chi lo rincorreva, di Sagan e Kwiatokwsky che  erano i favorirti e si sono annullati. Vince Vincenzo Nibali. E chi se no? Vince tra gli applausi e le lacrime di tutti i suoi tifosi che forse speravano ma non immaginavano. Vince e riapre una stagione che porterà al mondiale di Innsbruck proprio come aveva chiuso quella passata con un capolavoro che solo un campione come lui poteva firmare. Si ricomincia proprio da […]

  

C’era una volta la Sanremo (e c’è ancora…)

C’era una volta la Milano Sanremo. E c’è ancora. Era un’altra vita, un altro ciclismo quello che si metteva in sella all’inizio del secolo. Quello che partiva per la Riviera nel 1907 davanti all’osteria della Conca Fallata lungo il Naviglio Pavese. Al primo via, si presentarono trentatré dei sessantadue corridori iscritti. Eroi davvero. Pioveva e faceva freddo come spesso capita a marzo e come probabilmente capiterà anche domani mattina quando partirà l’edizione numero 109 della classica di Primavera.  Ora a decidere chi vincerà, se ci saranno dubbi in volata, sarà la Var che dopo il calcio debutta anche nel ciclismo. […]

  

Caos olimpico

Caos olimpico, altrochè tregua. Siamo un Paese strano che trova sempre il modo di ingarbugliarsi. Le candidature olimpiche sono l’esempio e senza neppure il bisogno di scendere nei dettagli dei dossier che le sostengono. Così dopo la figuraccia romana per i Giochi 2024  che poi sono finiti a Parigi  e che sarebbe con tutta probabilità finiti in Francia anche se la Capitale si fosse candidata, ora lo stesso scenario si apre sulla possibilità di ospitare i Giochi invernali 2026. Ha cominciato Beppe Grillo a sparigliare le cartee candidando ( ricandidando) Torino. il garante Movimento 5 stelle ha preso in contropiede […]

  

Stramilano solidale e “blindata”

La Stramilano è la solidarietà di una città che corre. E’ la voglia di partecipare, di provarci, di camminare, di correre e magari anche di andar forte perchè  c’è una Stramilano per tutti. Quasi su misura. La Stramilano è un pezzo di storia e non solo della corsa. I 60mila, i record sulla mezza maratona, i campioni che la città si ferma ad applaudire ma soprattutto la magia di una gara che quasi cinquant’anni fa, quando correre era davvero «strano», ha messo in scarpe e calzoncini generazioni di atleti più o meno improvvisati. «Fai la Stramilano?» era la domanda di rito. Ripetuta a casa, a scuola, in […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

La corsa è di destra o di sinistra?

Ci si può provare anche se è partita persa. Perchè  tutto ciò che viene dopo Gaber è poco più che inutile. Cos’è di destra e cos’è di sinistra? Oggi forse non lo sa davvero più nessuno spersi (e dispersi)  a correre dietro ad ogni cosa che faccia salire audience e sondaggi. Però qualche caposaldo resta. Vado a memoria. E così se fare il bagno nella vasca, il culatello e la cioccolata svizzera sicuramente stanno a destra, lavarsi nella doccia, la mortadella e la Nutella  sono tutte cose di sinistra. Certezze che hanno segnato la gioventù di tanti che svaniscono però quando a dettare le differenze e a […]

  

Nello sport il fango è il cacio sui maccheroni

Nello sport il fango è un po’ il cacio sui maccheroni. Non solo nella corsa. Il fango è la storia del ciclismo stampata sulla faccia piena di goia di Franco Ballerini che alza le braccia sul traguardo del Velodrome di Roubaix. E il pugno alzato di Alessandro Troncon sotto una pigna di azzurri e gallesi che nel 2007 in uno stadio Flaminio esaurito firma la meta che dà all’Italia la seconda vittoria nel miglior Sei nazioni di sempre. E’ la maglia sporca di Vincenzo Nibali che pedala sul pavè verso Arenberg nella giornata in cui fa capire a tutti che […]

  

Fontana in Patagonia: riparte dalle origini

“San Carlos de Bariloche è un luogo speciale tra foreste millenarie cime innevate e laghi cristallini. E’ ai piedi delle Ande in pieno parco Nazionale di Nahuel Huapi, nella provincia del Rio Negro ed è la fotografia della Patagonia che tutti si immaginano…”. Daniel Fontana  comincia la sua stagione 2018 a casa sua in Argentina in un 70.3  che si annuncia freddo, difficile e combattuto: ” Comincio da qui perchè questa terra mi dà energia- spiega- e  perchè  è il posto dove ho maggiormente gareggiato da ragazzo. Sono molto emozionato all’idea di tornare  qui dopo tanti anni. Mi sono preparato […]

  

Sfida i ghiacci gli amputano mani e piedi: qual è il limite?

“Lasciami la vita…Prenditi mani e piedi ma lasciami la vita…” questo era il patto con Dio. Roberto Zanda, “Massiccione” per gli amici lunedì mattina entrerà nella sala operatoria dell’ospedale di Aosta e verrà amputato. Le sue mani e i suoi piedi congelati dopo 14 ore di tormento nel ghiaccio della Yucon Artic Ultra in Canada non si sono risvegliati. Non sono servite la terapia iperbarica e le più avanzate tecniche di vascolarizzazione. Non è servito nulla. Tornerà a vivere con delle protesi, con mani e piedi bionici che un’azienda sta mettendo a punto e che sono l’ultimo ritrovato di tecnologia […]

  

Molinari al We Tri ( pensando a Kona)

Che poi un “pro” lo vedi nei dettagli. Giulio Molinari, oggi il più forte atleta azzurro sulle distanze lunghe del triathlon,  ci mette più di un quarto d’ora a mettere a posto la sua bici da crono sui rulli. Alza, svita, riavvita, controlla, sale, si posiziona le borracce, scende e risale… Anche se non deve gareggiare. E’il testimonial di “Garmin We tri”, il nuovo appuntamento del primo weekend di giugno sul Lago di Garda che “spacchetta” un ironman in tre giorni facendolo diventare quella festa di sport che può essere una gara così quando non diventa un’ossessione. Nuoto, bici e […]

  

Milano Marathon in aiuto ai bimbi maltrattati

Si affannano in molti cercando di dare un senso alla maratona. Ed è un affannarsi scomposto perchè un senso non c’è. Meglio, non ce n’è uno solo. Chi decide di affrontare la fatica enorme di una 42 chilometri ha sempre dentro qualcosa di speciale. Di speciale per se stesso. C’è chi parte per vincere, chi per migliorarsi, chi per arrivare, chi per dimostrare che quasi sempre è la volontà che muove le cose e la vita. E la maratona, nel racconto personale di ognuno, è la metafora perfetta della vita che non sempre è rose e fiori, che spesso è in salita, […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>