Il Giro del “sciur” Brambilla

Un secondo. Forse il body rosa che ha usato nei quaranta chilometri da Radda  a Greve in Chianti non era neanche il suo perchè nessuno se lo aspettava che il “sciur” Brambilla, Gianluca all’ anagarfe,  che ieri aveva messo la rosa sorprendendo un po’ tutti la conservasse anche oggi.  Tappa e maglia ieri, solo maglia oggi. Anche se per un secondo. Ma un secondo basta e avanza. Per sorridere, per farsi i complimenti, per tirare un sospiro di sollievo. Perchè a sessanta all’ora sotto l’acqua quando davanti in molti cadono come birilli, curve e controcurve sono un bel terno al […]

  

La crono del Chianti? Non sarà Eroica…

Oggi il Giro d’Italia corre la crono del vino. Quaranta chilometri da Radda a Greve in Chianti dove la Toscana è un piccolo paradiso che finisce sulle cartoline e dove la corsa rosa, da Vincenzo Nibali a Tom Dumoulin a Mikel Landa, magari dirà qualche verità in più. Oggi si potrebbe già decidere chi brinda…Quaranta chilometri che possono segnare un po’ il destino di questo Giro ma che, se anche così non sarà, resteranno uno dei momenti più spettacolari di questa novantanovesima edizione. Ma la crono del Chianti non si prende gli applausi di tutti. Qualche polemica c’è. A cominciare […]

  

Tre uomini e una gamba: per chi pedala non è solo un film

C’erano Aldo, Giovanni e Giacomo in uno dei loro film più belli. C’è il Giro d’Italia. E ci ci sono i corridori che faticano come non mai in una tappa che arriva, dopo una serie infinita di salite, a Montegranaro nelle Marche in una giornata di caldo africano da Milano agli Appennini. E il ciclismo ha i suoi modi di dire:  trenate, menate, andare a tutta, elastici, tappi e via così. Ma ce n’è uno che più degli altri mi fa sorridere e riguarda le gambe che nel ciclismo sono un po’ come i piedi nel calcio: devono essere buone. Anche se […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>