I gregari non esistono, non sono mai esistiti…

imp9

Abnegazione, fedeltà e sacrificio. Così si  raccontano i gregari. A piene mani nella retorica del ciclismo che da sempre accompagna questi onesti pedalatori senza volto e senza ambizioni. Non sempre è così ma c’è tutta una letteratura che racconta una schiera di eroi mai celebrati che si dannano anima e corpo in un lavoro invisibile e oscuro al servizio di squadra e capitano. Non gioiscono, non esultano, non vincono. Non vincono quasi mai, sono “straordinari perdenti”  che considerano vittorie e successo dettagli trascurabili, vanagloria da lasciare agli altri. C’è chi diventa gregario ma in genere gregari si nasce. Ed è […]

  

Un triathlon fai-da-te: Daniel insegna

mergo

Daniel è Daniel Fontana che, per chi ama il triathlon, non ha bisogno di lunghe presentazioni. Anzi sì, servirebbe  proprio una lunga presentazione per raccontarne le gesta perchè  l’argentino ormai italiano è il  triatleta azzurro più forte di sempre, olimpionico, vincitore di tre Ironman, un bel gruzzolo di qualificazioni mondiali centrate a Kona alle Hawaii. Insomma un campione.  Mergozzo è invece un piccolo borgo antico della Val d’Ossola, in provincia di Verbania, che si affaccia su un lago che è un gioiello e da diversi lustri ospita un triathlon internazionale spettacolare e ben frequentato. Si fa presto a mettere insieme le […]

  

Violentata dagli allenatori: triatleta coreana si toglie la vita

183755082-2929e3f6-d13d-483a-ba04-3bbbc0db6920

Dramma nel mondo del  triathlon. Choi Suk-hyeon ,  promettente atleta coreana di 22 anni, si è suicidata perché non ne poteva più degli abusi cui era sottoposta dal medico e dall’allenatore della sua stessa squadra. Lo rende noto il New York Times che rivela come la ragazza avesse inviato due messaggi prima di togliersi la vita. Uno ad un compagno di squadra, al quale ha chiesto di prendersi cura del suo cane. L’altro, indirizzato a sua madre, più inquietante. Le diceva quanto la amava e aggiungeva: ”mamma, per favore fai conoscere al mondo i crimini che hanno commesso.” I genitori dopo il […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

In bici un Grand Tour di Lombardia

gtllomlomb2

          Quando le cose stavano al loro posto, insieme alle stagioni, c’era il Giro di Lombardia, una delle cinque classiche Monumento che aveva il compito di chiudere la stagione ciclistica. Prima ancora era stato il tempo del Grand Tour, il viaggio di formazione in Europa, nato in principio a completare l’educazione dei rampolli della perfida Albione e di Francia e Germania, che aveva come meta d’elezione il Belpaese, fino a coincidere con il solo Viaggio in Italia, di Goethe e tanti poeti laureati. Ora, prendendo spunto dalle due cose e mettendo insieme sport, letteratura e voglia […]

  

In vacanza sulla via Francisca del Lucomagno

luco

Una settimana a piedi alla scoperta di bellezze naturali e testimonianze storico-artistiche, facendo anche attenzione al portafoglio. La Via Francisca del Lucomagno, che nei suoi 135 km divisi in otto tappe collega Lavena Ponte Tresa (Varese) con Pavia, rappresenta un cammino di sicuro interesse, accessibile a tutti e di certo non dispendioso. Le oltre 40 strutture ricettive disposte lungo il percorso offrono alloggio a prezzi calmierati, inoltre sono state ridotte anche le spese di spostamento grazie alla convenzione attivata con Trenord che garantisce il 10% di sconto sui biglietti per raggiungere la Via oppure per rientrare a casa dopo averla percorsa. […]

  

Camosciara, basta sedersi ed ascoltare

camo

Non è che si deve sempre correre o pedalare.  Qualche volta si può anche camminare e guardarsi intorno. Ci si può arrampicare e  ci si può anche fermare per godere dello spettacolo che solo un parco come quello Nazionale d’Abruzzo può regalare. Da Civitella Alfedena alla Camosciara dove più di cinquantanni fa nacque una riserva naturale oggi nel suo cuore ancora intatta. Da Civitella Alfedena per tre ore e mezzo sui sentieri del tratturo una volta battuti dai pastori che portavano i greggi a svernare al mare e oggi dai turisti un po’ più curiosi. Un piccolo viaggio alla portata di tutti bimbi compresi organizzato dalle […]

  

Prosecco cycling, da prefettura ok al primo evento post Covid

pro

“L’amministrazione comunale di Valdobbiadene sarà come sempre al fianco della Prosecco Cycling  che è ormai un evento simbolo delle nostre colline e di quelle di  Conegliano  che dall’anno scorso sono parte del Patrimonio Unesco e dove tre settimane dopo arriverà anche la tappa a cronometro del Giro d’Italia…” Il sindaco Luciano Fregonese non ha dubbi, quella in programma il 27 settembre  che sarà il primo grande evento in Veneto dopo l’emergenza COvid,  sarà un’edizione destinata a rimanere nella storia, una prova generale per gli eventi a venire.  Ieri a Treviso si è svolto infatti l’incontro con il prefetto Maria Rosaria Laganà per […]

  

Italiani poeti e navigatori. Ed ora ciclisti…

ciclo

Poeti, santi, navigatori ed ora tutti ciclisti. Tutti in bici, Sarà l’estate, sarà l’effetto coronavirus, saranno gli incentivi governativi , sarà che andar in bici fa star bene ed è divertente ma pare proprio che questo sarà l’anno delle due ruote. Italiani tutti ciclisti quindi. Tutti rider, campioni, tutti pronti per andare in bici in vacanza, tutti esperti dopo due colpi di pedale. Tutti influencer di un nuovo mondo (e di uno sport) in cui si dovrebbe entrare con un po’ di riverenza, studiandone storia, eroi, buone regole e un po’ di tecnica per non rischiare di restare a piedi […]

  

Lo sport a 50anni? Si giocano i supplementari…

PHOTO-2018-08-02-18-59-14

Cinquant’anni ( ma anche sessanta) sono un’età strana: bella ma anche brutta, dipende da come uno la prende. Capisci che ti devi giocare quel poco che resta del secondo tempo perchè l’arbitro sta già pensando ai minuti di recupero.  Capisci che se va bene ti restano  i supplementari e forse i rigori anche se quelli, così direbbe il  bravo telecronista, sono una lotteria. Capisci che è arrivato il momento delle scelte: si fa ciò che si ama (solo quello) o almeno si fa di tutto perchè ciò  accada, perchè giorni da perdere se ne hanno sempre meno. Quindi nei limiti […]

  

Una pedalata ( tra amici) da Milano a Sanremo

gse

Che poi è un attimo: si decide e si va. Cosa saranno mai trecento chilometri? Cosa saranno mai il Turchino, la Cipressa e il Poggio dopo aver pedalato dall’alba, dopo aver passato pianure e Appennini? “Per noi è diventata una tradizione e quest’anno ci sembrava brutto non andare  a San Remo…”racconta Luca Invernizzi , “capitano” dei Gam, una squadra ciclistica di Cornaredo, un paesone alle porte di Milano, che è più però un gruppo di amici che si sono ritrovati con la stessa voglia e la stessa passione. ” E così abbiamo deciso di farlo anche questa volta- spiega- nonostante il […]

  

E ora la scuola mette in ginocchio lo sport

em1

Mal comune non è mai mezzo gaudio. Così se per permettere ai ragazzi di tornare a scuola a settembre (e chissà come) si dà la mazzata finale allo sport di base che in questo emergenza è stato ignorato,  maltrattato e messo in un angolo con una serie di protocolli cervellotici e ingiusti se paragonati, ad esempio, alle immagini che arrivano in questi giorni dalle spiagge, non gioiscono nè gli studenti nè gli atleti.  L’ultima trovata del governo pensa infatti  di recuperare delle aule provvisorie all’interno delle palestre delle scuole e ciò porterà allo sfratto di centinaia di migliaia di atleti, […]

  

Valle Fiorita, in Molise c’è un pezzetto di paradiso…

vf

Piano piano…Andando su regolare, come  dicono tutti i ciclisti quando la fatica è tanta e le gambe cominciano a far male. Piano piano dal ponte del Volturno di Cerro al Volturno, nell’Alto Molise, fino ai 1500 metri di ValleFiorita, un altopiano sulle Mainarde dove dire che non c’è nulla  non è un frase fatta. Ventiquattro chilometri cercando la cima, cercando il momento in cui la strada scompare e immagini che dall’altra parte la salita sia finita e ci sia il tuo premio. Prima piano, poi dolcemente dal bivio della Cartiera fino a San Vincenzo, poi dura da Pizzone dove ti accoglie un bel cartello che ti dice che stai entrando nel Parco d’Abruzzo, […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2020