Cassani: “Fermiamo la strage dei ciclisti”

cas

«Ormai è una guerra…». Davide Cassani è appena tornato dal Giappone, dove è stato alcuni collaboratori della squadra azzurra di ciclismo per prendere visione del tracciato olimpico dei Giochi di Tokyo, e  proprio in una serata di festa durante la consegna milanese degli Oscar Garmin agli atleti dell’anno, si ritrova a fare i conti con la drammaticità degli incidenti che coinvolgono i ciclisti sulle strade.  Pochi giorni fa a cadere sono stati due dei «suoi» ragazzi il corridore della Bardiani-CSF Paolo Simion che per evitare un auto mentre si stava allenando a Trevignano è caduto e ha riportato un trauma […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Oscar Garmin: dalla Moioli alla Lunger a Luna Rossa

“Le imprese sono per pochi fortunati ma lo sport è per tutti e di tutti e ognuno di noi può ambire a migliorarsi continuamente per raggiungere piccoli e grandi obiettivi.  Però bisogna uscire dalla propria confort zone, bisogna avere il coraggio di osare e sperimentare. Dodici anni fa  il gps nella corsa e nello sport non esisteva, c’era solo sui navigatori delle auto e sulle barche. Noi abbiamo scelto quella strada lì ed oggi il mercato della tecnologia sportiva conosce solo il gps…”. Stefano Viganò,  da 8 anni amministratore delegato di Garmin Italia  attende invano che sia il sonoro di […]

  

In bici si muore ma chissenefrega…

C’era una volta il buongoverno… Ci sono la buona tavola,  il buon bere,  il buon lavoro… C’è un “buon” per tutto che, come si diceva una volta, è un po’ come la una laurea o una sigaretta, non si nega a nessuno. Quindi dovrebbe esserci anche una “buona strada” soprattutto per quanto riguarda pedoni e ciclisti che sono le categorie più a rischio, checchè ne dica qualcuno che sostiene che sono indisciplinati e quindi se la cercano. Infatti in strada muoiono loro, noi, i nostri…chi pedala insomma.  Perchè la buona strada non c’è . Non c’è per niente.  Eppure l’hanno […]

  

Giovanni Storti: “Abbattere San Siro? Un dolore…”

siro

«Come abbatterlo?…». Giovanni Storti a San Siro ci andava quando ancora non si chiamava Meazza, ci andava che ancora aveva i calzoncini corti, dai tempi dell’oratorio quando lo chiamavano il Jair bianco.  Con suo padre, con suo fratello, con tutta la famiglia: «Tutti interisti…da sempre» rivendica con un certo orgoglio. E allora l’idea che, per dare a Milan ed Inter un nuovo impianto, si possa sacrificare il tempio come già è successo tra l’altro a Wembley e ad Highbury non gli fa fare i salti di gioia: «Confesso che non ne so molto di questa storia- spiega- quindi per prima […]

  

Ciclismo: Sky lascia, il team resta

sky

Sky se ne va dal ciclismo e l’ addio è una notizia che lascia un po’ tutti col fiato sospeso. Sorpresi, malinconici, felici perchè ( è spesso il destino dei più forti) non è che stavano simpatici a tutti. E allora tutti a chiedersi perchè la squadra che ha vinto sei Tour de France, un Giro d’Italia, una Vuelta, classiche come la Milano Sanremo, la Liegi-Bastogne-Liegi ma che in realtà ha rivoluzionato il ciclismo degli ultimi lustri abbia deciso di passare la mano. In realtà se ne va una maglia ma solo quella:  “Il progetto del Team  Sky è nato […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Giochi 2026: sfida a due

Lo sport italiano attende l’ufficializzazione da parte del Comitato Olimpico Internazionale del masterplan della candidatura italiana Milano-Cortina per i Giochi olimpici e Paralimpici invernali del 2026. La data prevista è l’11 gennaio 2019. I riscontri della candidatura italiana sono positivi («progetto solido e bellissimo», hanno detto i vertici CIO da Bach a Samaranch Jr.) come emerso sia ad ottobre in occasione della Sessione del CIO a Buenos Aires che qualche settimana fa a Tokyo in occasione dell’assemblea generale dei comitati olimpici nazionali. A contendersi l’evento olimpico del 2026 sono rimasti, almeno per ora, l’Italia e la Svezia con la capitale […]

  

Ultramaratone: donne più forti degli uomini?

donne2

Alcuni anni fa sulle Dolomiti, un’atleta azzurra Federica Boifava, vinse la Dolomiti Extreme trail, una delle gare di corsa in montagna più dure in circolazione, 53 chilometri in Val di Zoldo scalando il San Sebastiano, il Civetta, il Moiazza e il Pelmo per un totale di quasi 4mila metri di dislivello che si fa fatica anche scriverlo, figurarsi ad andar sù. La Boifava vinse ma non tra le donne, fu la prima di tutti, uomini compresi. Non fu quella la prima volta e non sarà neanche l’ultima. Lo scorso anno, tanto per continuare con gli esempi, Camille Herron, trentaseienne dell’Oklahoma […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Europei di cross, oro e bronzo per l’Italia

bat

Oro e bronzo. Due le medaglie azzurre ai XXV campionati europei di corsa campestre che si sono svolti a Tilbug in Olanda. Oro e bronzo di Nadia Battocletti, campionessa under 20, e della squadra maschile capitanata da Daniele Meucci ma trainata dal sesto posto assoluto di Yeman Crippa . “E’ quello che mi aspettavo senza fare il mago- spiega il direttore tecnico azzurro Antonio La Torre- anche se qualcosa in più si poteva sognare. Per quanto riguarda Nadia, meglio di così non i poteva però immaginare, con una gara  che l’ha vista sempre padrona della situazione. Poi mi è piaciuto […]

  

Jovanotti in tour sulle Dolomiti: ma perchè?

plan

Ci arriva il Giro a Plan de Corones, un “panettone” di 2800 metri sul versante sud della Val Pusteria, in Alto Adige, tre chilometri da Brunico. Ed è un casino…Una delle ultime volte fu una crono che partiva da San Vigilio di Marebbe e i corridori furono divisi in tre gruppi per non intasarsi all’arrivo. Niente auto, solo moto con meccanici e direttori sportivi al seguito. Per i tifosi divieto assoluto di salire con qualsiasi mezzo, tutti a piedi o in bici partendo all’alba come i camion dell’organizzazione e della Rai perchè poi il posto è quello che è e non […]

  

Smog: alternative, non tasse..

Foto di Archivio - venerdì 7 dicembre, a Milano, il blocco dei veicoli diesel Euro 4.- foto di repertorio

Al Nord è scattato il blocco del traffico: fermi i veicoli diesel più inquinanti in Lombardia, Piemonte, Veneto e Emilia-Romagna. Il livello di polveri sottili oltre i limiti di legge ha imposto lo stop da almeno fino a lunedì 10 proprio nei giorni in cui monta la polemica sull’ecotassa annunciata come emendamento alla manovra. Ognuno è libero di pensare ciò che vuole ma la tassa sulle auto che inquinano è un cosa che non sta in piedi. Per un motivo semplice. Perchè non ha prospettiva. Perchè chi governa un Paese deve coniugare i verbi al futuro e una tassa invece […]

  

Bici e pedoni sui Navigli: nuove regole per le alzaie

nav

Le alzaie dei Navigli sono sempre più frequentate da pedoni, gente che passeggia, che corre e che pedala. Un’opportunità formidabile sia dal punto di vista ambientale sia da quello turistico che in questi ultimi anni è cresciuta in modo esponenziale. Da Milano a Corsico, ad Abbiategrasso fino a Bereguardo e Turbigo queste vie sono una valvola di sfogo straordinaria per chi vuole fare sport ma anche per chi semplicemente vuole uscire dalla città per una gita senza usare l’auto. Sicurezza: 14 morti. C’è però un problema sicurezza che ogni tanto torna d’ attualità e che quest’anno, secondo i dati del consorzio […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Tokyo 2020, la maratona alle cinque del mattino

tokyo

Il mattino ha l’oro in bocca. E la pensano evidentemente così anche i giapponesi che proprio ieri hanno annunciato che  la maratona olimpica di Tokyo 2020 inizierà tra le 05.30 e le 06.00 del mattino per limitare il rischio caldo per gli atleti e gli spettatori. Lo hanno deciso gli organizzatori dei Giochi giapponesi  dopo che un gruppo di medici, che era stato incaricato di valutare l’impatto delle condizioni meteo sulle prestazioni dei maratoneti, li ha messi guardia sui pericoli legati alle alte temperature: “I medici ci hanno proposto di iniziare la gara tra le 5.30 e le 6.00 del mattino- […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2018