E c’è chi per i 50anni si regala una maratona…

Rincretiniti o no c’è chi la maratona la corre anche a cinquant’anni. Anzi se la regala. Così per una data importante della vità si può anche decidere di iscriversi a una 42 chilometri. Ovvio, ognuno fa ciò che più desidera. C’è chi si compra una moto, chi la Nikon digitale da reporter  che ha sempre desiderato, chi un Pc da formula uno, chi l’Ipad e chi fa un viaggio. C’è anche chi decide di non regalarsi ( e farsi regalare) nulla. Perchè cinquant’anni sono una bella cifra e un po’ spaventano. Soprattutto, aggiungo io, se la testa, il cuore e […]

  

Il vero day after è il giorno dopo la maratona. E l’età non conta

[youtube m-hCuYjvw2I] Il buon Pellizzari ieri sul Corriere ha scatenato il finimondo.  Da giornalista gli vanno fatti i complimenti perchè, se voleva scatenare il dibattito, c’è riuscito in pieno. Missione compiuta quindi, chapeau! Pellizzari se l’è presa con la <fastidiosa moda> della maratona e di chi ci prova. Ma mi va di spezzare una lancia anche a chi a 40 anni scopre il sacro fuoco…e rincoglionisce. Non so se avete presente quali sia il giorno dopo di un qualsiasi maratoneta. Quasi tutti, indiependentemente dall’età e dal numero di maratone corse, sembriamo un po’ come Pinocchio. Burattini che si muovono a scatti […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

La maratona? E’ il primo segno di rincretinimento pre-senile. Ma forse è invidia

<Si calano sulla fronte la cuffia di lana, si fasciano le gambe di calzamaglia nera, fanno partire il cronometro digitale-calcola pulsazioni-contapassi e partono…>. Partono, nel senso che partiamo…noi maratoneti. Tommaso Pellizzari, giornalista del Corriere della Sera ci fa amabilmente a pezzi sul blog <La ventisettesima ora>.  Con la giusta ironia mette in croce la <fastidiosa> moda della maratona e di chi la scopre a 40 anni.   <Fino a poco tempo fa- scrive- ogni donna sapeva che i segni inequivocabili del primo rincretinimento pre-senile del proprio compagno/marito erano fondamentalmente due: l’acquisto di una moto di grossa cilindrata o un improvviso interesse per le […]

  

Turin marathon: vince El Idrissi, Gualdi è campione italiano

Uno correva davanti con i primi e chiedeva consigli ad Orlando Pizzolato, inviato Rai in bicicletta. L’altro, un po’ più in retrovia,  ha cominciato a rimontare al 34mo chilometro quando Corso Francia comincia a scendere verso la città. La maratona di Torino è tutta in queste due fotografie molto italiane. Quella del marocchino Abdelaziz El Idrissi, che potrebbe diventare azzurro l’anno prossimo, e che  correndo in 2h08 ha vinto col secondo miglior crono di sempre la 25ma edizione del Gran premio La Stampa.  E quella Giovanni Gualdi, 32enne lombardo delle Fiamme Gialle che si è classificato ottavo in 2h18′ ma ha […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Fisioterapia prima di una maratona? Ma anche dopo…

Che fare prima di una maratona? Allenarsi, bere, mangiare, dormire…ovviamente sì. Ma c’è anche chi alla vigilia di una 42 chilometri fa la classica sgambatina, chi non muove in passo e chi si concede un passaggio sul lettino del massaggiatore. E c’è anche chi fa di più, soprattutto negli utimi anni molti runner hanno preso l’abitudine di fare fisioterapia.  Ci sono varie tecniche e varie soluzioni, tutte valide. <La fisioterapia praticata prima di una gara- spiegano i tecnici della  Human Tecar-  è stata da molti anni sperimentata con successo nel mondo dello sport dove recuperare in tempi breve è una necessità […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Domenica la Turin Marathon: caccia al titolo italiano

Il bello della maratona di Torino sono soprattutto gli ultimi dieci chilometri. Per chi non ha esagerato prima e ne ha ancora un po’, Corso Francia e picchiata verso il centro sono una vera e propria cavalcata. Ovvio che non è tutto qui, anzi. La Turin Marathon è una bella martona con una bella storia alle spalle. E domenica si corre La XXV edizione  del “Gran Premio La Stampa” che assegnera anche i titoli dei Campionati Italiani di maratona 2011. Campioni nazionali uscenti sono, Migidio Bourifa (Valle Brembana) e Marcella Mancini (Runner Team 99)  e saranno di nuovo al via […]

  

Raiduesport: alle 21.10 la maratona dell’Acqua

Quarantadue chilometri da Lovere a Iseo, dalle sponde del lago alle colline della Franciacorta, attraversando le province di Brescia e Bergamo e il territorio del Sebino. Per scoprire la sua natura, la sua storia ma soprattutto quanto sia importante l’acqua che da queste parti è il filo conduttore che lega insieme tradizioni, economia e turismo. Tutto questo in una corsa, una maratona per la precisione, che è partita ( e arrivata)  domenica 11 settembre. Qualche mese fa.  E stasera la maratona dell’acqua torna d’attualità. Chi non c’è stato, chi non ha letto nulla, chi non ne ha neppure sentito parlare […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Schwazer: dalla Val Senales alla Val Padana per il bis olimpico

Settimo milanese, Cusago, Gaggiano, Cisliano e poi di nuovo a Settimo negli spogliatoi della Dds per una meritata doccia. Addio ai verdi pascoli della val Senales, alle cime aguzze delle Dolomimiti ai campanacci delle mucche che pascolano. Alex Schwazer da settembre macina chilometri tra i canali, le campagne e le cascine del Parco Sud dove l’aria sicuramente non è quella frizzante delle sue parti, dove la mattina c’è la nebbia e dove c’è qualche zanzara in più. Ma dove non c’è un metro di salita nenache a cercarlo: pianura, pianura e ancora pianura e per uno che «marcia» verso le […]

  

Dalla Dds di Settimo a Londra: il sogno olimpico di 15 atleti

La prima volta che metti piede alla «Dds», il centro sportivo di Settimo Milanese fondato nel 1977 da Remo Sacchi, capisci subito che aria tira. Che è un posto dove lo sport si respira senza troppi «capricci» nonostante le mamme che premono per accompagnare i figli di 10 anni negli spogliatoi durante i corsi di nuoto il sabato mattina. Dalla «piscina di Settimo», come ancora oggi rispondono al telefono, sono passati centinaia di campioni: nuotatori, triatleti, canottieri, una nazionale di pallavolo ed altro ancora. E dalla Dds ora parte una nuova sfida verso le prossime olimpiadi di Londra 2012. «United […]

  

Handbike, Alex Zanardi vince la maratona di New York

Alex Zanardi vince la maratona di New York nelle handbike: “E’ una nuova occasione. Io ho una vita che fortunatamente me ne ha riservate tante. Ed eccone un’altra”.

  

A New York vince Geoffrey Mutai e la maratona 2012 si prepara a “raddoppiare”

Due ore 5 minuti e spiccioli… Geoffrey Mutai arriva da solo a Central Park,  vince al debutto la sua prima maratona di New York e, oltre al premio per la vittoria, intasca 70mila dollari per aver stabilito il nuovo record della corsa. Per il keniano più veloce al mondo ( a dispetto dei giudici che gli hanno tolto il record modiale stabilito a Boston) è un po’ un risarcimento danni.  Geoffrey Mutai ha fatto a pezzi il precedente tempo record di 2:07:43 che l’etiope Tesfaye Jifar aveva firmato nel 2001. E ha fatto a pezzi tutti i suoi avversari che ha salutato con […]

  

Maratona di New York: sfida stellare tra Geoffrey e Emmanuel Mutai

New York: si parte. Quella dei campioni è come al solito una super-gara che vede al via i più grandi della maratona mondiale. Non c’è Patrik Makau, il keniano che ha stabilito il record del mondo di maratona  a Berlino ma ci sono Geoffrey e Emmanuel Mutai altri due keniani che non sono fratelli ma sono tra i maratoneti più veloci al mondo in questo momento. Geoffrey, con il suo  2h03’02” firmato a Boston, “sarebbe” il recordman della maratona se i giudici gliel’avessesro omologata. Emmanuel quest’anno ha firmato il terzo tempo di sempre vincendo in 2h04’40” a Londra. Se la giocheranno.  Ma non […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>