La Torre: “Nell’anno del Covid l’atletica va controcorrente”

Si prende ciò che viene. Che,  anche in un anno da dimenticare, troverà poi uno spazio nella storia. Si prende ciò che la pandemia concede, ciò che atleti, federazioni organizzatori si conquistano tra ansie e sacrifici. Ma va così. Come deve andare: “La nostra filosofia è che anche in tempi di Covid si può provare a marciare controcorrente- spiega Antonio La Torre, direttore tecnico dell’atletica azzurra- E siamo riusciti lo stesso a realizzare una stagione…”. La prospettiva è Tokyo la prossima estate, slittata di una anno ma chiodo fisso di chi ha continuato ad allenarsi resettando un po’ tutto: “Partissimo […]

  

Soli al comando

C’era una volta Fausto Coppi, uomo solo al comando come lo ricordano tutti. Ma c’era una volta anche Colin Smith, un ragazzo rinchiuso in riformatorio a cui viene data la possibilità di guadagnarsi una borsa di studio e la libertà vincendo una maratona. A un passo dal traguardo, quando è solo al comando, però si ferma e lascia via libera ai suoi inseguitori rinunciando al mondo agiato dei college per continuare a vivere sulla “cattiva strada” con i suoi compagni d’avventura. “La solitudine  del maratoneta” scritto mezzo secolo fa da Allan Sillitoe racconta la sua corsa ma è solo un pretesto per raccontare una storia di vita […]

  

Gli sport di fatica fanno diventare meno intelligenti…

Maratoneti, triatleti, ciclisti che si affannano in pedalate di ore, insomma tutta la gente che fa fatica faccia attenzione: secondo uno studio tedesco  la pratica prolungata di endurance rischia di avere effetti anche sul cervello. E non buoni. Brutta botta per chi corre. Sulla maratona e gli sport di endurance  si sono affannati in tanti a spiegarci che non fanno sempre bene, che ci distruggono ginocchia, schiena anima e cuore. Sarà… Ora però arrivano i ricercatori  tedeschi a dire che forse fanno anche diventare meno intelligenti. Gli appassionati delle lunghissime distanze, in particolare i maratoneti, rischiano infatti di vedersi ridurre […]

  

L’Eroica pedala oltre il Covid

“L’Eroica non è solo bici d’epoca, maglie di lana e strade bianche ma un vero e proprio stile di vita. Penso ad un ruolo di Eroica che favorisca l’incontro tra istituzioni, sponsor e soggetti interessati a comunicare la bellezza del territorio con la proposta di turismo per ogni tipo di ciclista. Il mio mandato vorrei fosse anche caratterizzato per la diffusione fra i giovani dei tratti caratteristici de l’Eroica cominciare da fatica, impegno, rispetto per gli altri e attenzione per l’ambiente”. Franco Rossi, da pochi giorni presidente di Eroica Italia dopo la scomparsa improvvisa di Andrea Meneghelli, è già oltre […]

  

La grande atletica in coro: “Buon Natale”

Gli auguri di Natale, 28 grandi campioni, un sorriso e una buona causa raccogliere fondi per Aisac, l’Associazione per l’Informazione e lo Studio dell’Acondroplasia.  Si festeggia  anche così e i “coristi” vale la pena di nominarli tutti, perchè tutti nell’atletica hanno lasciato un segno: Stefano Baldini, Alberto Cova, Maurizio Damilano, Gabriella Dorio, Sara Simeoni,  Paola Pigni, Eddy Ottoz, Roberto Tozzi,  Francesco Panetta, Genny Di Napoli, Andrew Howe, Stefano Mei, Venanzio Ortis, Danilo Goffi, Carlo Grippo, Ennio Preatoni, Angelo Sguazzero, Giacomo Leone, Antonella Capriotti, Marco Marchei, Valentina Trapletti, Deborah Toniolo, Giovanni Ruggiero, Lorenzo Perini, Maurizio Leone, Manuela Gentili, Loredana Rossi, Roberto […]

  

Il furto in casa di Pablito, sfregio al Paese intero

E il peggio doveva ancora arrivare. Non sono bastate le lacrime, non è bastato il vuoto che moglie, famiglia, figli e una squadra di uomini veri, i campioni dell’82, ora dovranno provare a riempire. Non è bastata neppure la pietà perchè c’è chi non sa cosa sia. E così nel giorno in cui un Paese intero e il mondo sportivo si stringono per dare l’ultimo saluto a «Paolorossi» c’è chi non perde tempo e approfitta per svaligiare la sua casa. La casa «Pablito». Una schifezza, uno sfregio, il peggio del peggio immaginando che non ci possa essere un limite al […]

  

E anche i ciclisti hanno il loro presepe

Un presepe fatto con i ciclisti, con tanto di natività tra moltipliche, pedivelle,  pignoni e ammiraglie. E’ stato allestito e si può ammirare a Gavirate, in provincia di Varese, ed è l’ultima delle iniziative di Ciclovarese, l’associazione che anche in quest’annata così difficile non ha rinunciato a proporre eventi tra cui appunto “Il presepe del ciclismo”. La realizzazione è stata curata da Paolo e Lorenzo Altieri, della ditta Larghi Patrizia, con il supporto di Flavio Binda e la disponibilità di Luca Nicolini, Cesare Floreani e Valeria Papa, un team tutto gaviratese che ha proposto la Natività in un contesto singolare. […]

  

“La salute nella corsa” per spazzare via tante cattive abitudini

Blaise Dubois, Frederic Berg e Alexis Berg in comune hanno la passione per la corsa ed ora anche un libro, “La salute nella corsa”, che in realtà è molto di più di un libro sulla corsa e basta sfogliarlo,  dare un’occhiata all’indice, annusare il profumo della sua carta e l’eleganza dell’edizione per rendersene conto.  Blaise Dubois, sportivo, fisioterapista, consulente della squadra di atletica del Canada, nel 2008 ha fondato la Clinica del Running,  una struttura che ha formatao una rete di professionisti della corsa (preparatori e terapisti) e che è diventata in questi anni un punto di riferimento mondiale nell’ambito […]

  

La corsa cancella i brutti pensieri

Ora non si usa più o molto meno, ma una volta a scuola c’erano le lavagne. Nere, mai pulite del tutto, con i segni del gesso, parentesi quadre e graffe, con i nomi dei buoni e cattivi, con qualche parolaccia che non si sapeva mai chi l’aveva scritta ed era una nota per tutti. Le prime, quelle non attaccate al muro si giravano: una parte era liscia, l’altra a quadretti e in basso a destra c’era una vaschetta per gessi e cancellino. La maestra scriveva, poi cancellava e si cominciava da capo. Quando poi era troppo sporca arrivava la bidella con […]

  

La scuola è stata cancellata, lo sport pure

La scuola  è stata  cancellata da un virus e da scelte che l’hanno relegata a distanza, a una distanza siderale da ciò che dovrebbe essere questa meravigliosa macchina custode del tempo e del futuro. Ora è un’altra cosa che non si sa neanche più come chiamarla.  Che arranca tra computer, ragazzi in tuta con lo sguardo fisso, appelli che durano mezz’ore, lezioni che si perdono e durano la metà, telecamere che non si accendono o che si spengono per sgattaiolare, linee che cadono, connessioni improbabili e quasi sempre lente. Così passano le mattinate. A cercare di vedersi, di sentirsi, di […]

  

Un’autostrada ciclabile da Milano all’aeroporto di Malpensa

Un’autostrada per le biciclette che dovrebbe collegare l’aeroporto di Malpensa alla stazione di Cadorna a Milano. Un’opera di mobilità alternativa messa a punto dalla Ferrovie Nord  con la volontà di realizzarla per le prossime olimpiadi invernali del 2026. Il progetto è stato svelato poco tempo fa dal presidente del Gruppo FNM Andrea Gibelli, intervenendo al convegno online sul «futuro della mobilità»: l’obiettivo della compagnia di trasporto ferroviario è quello di «ridisegnare tutta l’asta da Cadorna a Malpensa che contribuirebbe a trasformare Milano in  una città diffusa in cui la tecnologia e la mobilità delineeranno un nuovo rapporto tra centro e […]

  

Niente sport, niente caffè, niente Natale: mai così neppure nel ’44

Allora, ricapitolando: non ci si può assembrare, non si può fare sport al di fuori dal proprio comune, si può correre e pedalare ma solo in solitaria, i ragazzini non si possono allenare perchè campetti di calcio, volley e basket sono off-limits, non si può nuotare, non si può entrare in un bar a prendere un caffè, non si può andare al ristorante o in pizzeria, non si può cenare in famiglia se è troppo allargata e a Natale chi ha la sfortuna di non abitare in una grande città e ha i genitori in un altro comune, anche solo […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>