Maratone in salotto: il virus non ferma i runner cinesi

Nella Cina paralizzata dall’epidemia di coronavirus si corre e ci si allena in casa. E c’è anche chi finisce una ultra-maratona all’interno del suo piccolo appartamento. Pan Shancu ha percorso 66 chilometri in 6 ore e 41 minuti girando per oltre 6mila e 400 volte intorno ai mobili del suo salotto e il video che lo ha ripreso è diventato virale. Strappa un sorriso questa storia in una emergenza dove non c’è purtroppo nulla da ridere.  «All’inizio mi sono sentito un po ’stordito- racconta- ma ci si abitua dopo aver fatto il giro molte volte. Correre è come una dipendenza. […]

  

Milano, una mobilità “amichevolmente” schizofrenica

Milano sta diventando una città sempre più amichevole. Sempre più «friendly» si usa dire. Quindi bike-friendly, moto-friendly, scooter-friendly e anche car-friendly quando al Comune conviene, cioè quando c’è la moda, quando c’è il blocco antismog ma il car sharing va perchè porta business e danè. Milano da qualche settimana è diventata molto «amichevole» anche coni monopattini, cioè da quando è passata la normativa che ha di fatto sbloccato quelli in sharing, cioè in condivisione. Talmente «friendly» che i monopattini in pochi giorni si sono moltiplicati come i pani e i pesci con la «benedizione» di Palazzo Marino che col suo […]

  

Montecampione, una statua per il Pirata

Una statua di sei metri in ricordo di Marco Pantani. Una statua a 1.800 metri di altezza, sulla salita che porta a Plan di Montecampione nel Bresciano dove il Pirata nel 1998 ipotecò la vittoria al Giro d’Italia.  A presentare il progetto l’assessore lombardo al Turismo Lara Magoni con una iniziativa già patrocinata dall’assessorato allo Sport della Regione Lombardia. L’opera sarà realizzata dallo scultore Mattia Trotta e, oltre a ricordare Pantani, avrà come obiettivo  anche quello di promuovere la Val Camonica con le sue salite e i suoi tornanti, come meta imperdibile per tutti i cicloamatori e professionisti e amanti delle due […]

  

I Nas: il doping è emergenza sanitaria

Per i carabinieri del Nas il doping “è un problema  notevole”, un mercato sempre più florido che vede coinvolti soprattutto gli atleti amatoriali. Prova diretta sono, negli ultimi anni,  il moltiplicarsi di indagini, denunce e sequestri.  Oggi, su delega della Procura della Repubblica di Palermo, i Carabinieri  hanno notificato quattro ordinanze di custodia cautelare con 16 persone indagate perchè ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla ricettazione e commercio di sostanze biologicamente o farmacologicamente attive, al fine di alterare le prestazioni agonistiche di atleti gravitanti nel mondo del body building e delle palestre. La scorsa settimana […]

  

La marcia riparte da Quarto Oggiaro ( e invita la nazionale cinese)

Torna la marcia a Milano. Tornano fatica e sudore che spesso non trovano spazio nelle prime pagine o in tv se non quando portano nel carniere titoli e medaglie che salvano le spedizioni azzurre alle manifestazioni mondiali ed europee, come l’estate scorsa ha fatto la milanese Eleonora Giorgi con il bronzo nel clima infernale di Doha. E la marcia torna a proprio a Quarto Oggiaro, periferia milanese spesso bistrattata ma «terra» di grandi marciatori. Dopo 45 anni il quartiere ospiterà una gara a livello nazionale, la Prima prova del trofeo Ugo Frigerio giunto alla sua cinquantunesima edizione e, proprio in […]

  

Oltre 500 comuni del Giro rispettano i ciclisti

E tre. Il prossimo Giro d’Italia per Paola Gianotti, trentottenne di Ivrea, due volte nel Guinness dei primati per le sue imprese ciclistiche tra cui il giro del mondo in solitaria, sarà il terzo della sua carriera da ultracycler. Lei corre davanti a tutti, sempre. Al Giro d’Italia pedala il giorno prima dei campioni, stesse tappe, stessi chilometri non un metro in meno. Corre davanti perchè sulle strade italiane chi pedala e va a piedi «rischia la pelle» e allora è meglio giocare d’anticipo con una campagna che, tappa dopo tappa, promuova la sicurezza, faccia sì che se ne parli, […]

  

Auguri Colnago, una storia lunga 88 anni

La prima in bici da dilettante con in premio un lussuoso abito di «gabardin». La prima corsa in macchina nel 1970 come meccanico con la bici in spalla pronta da dare a Michele Dancelli che tagliava a braccia alzate il traguardo della Milano-Sanremo. E poi la prima bici in carbonio pensata e costruita con il Drake Enzo Ferrari, quando il carbonio era roba da Formula Uno. La bici costruita e donata a papa Woityla. La prima bici in carbonio per la Parigi-Roubaix incrociando le dita perchè per vincere ci vuole coraggio, un po’ di fortuna e campioni come Franco Ballerini. […]

  

Omar di Felice investito: rimanda partenza per la Mongolia

Gli è andata bene ma ha rischiato grosso. Tragedia sfiorata, l’ennesima: un automobilista ha investito il campione romano di ultracycling Omar Di Felice, a 5 giorni dalla partenza per la sua spedizione la Mongolia, il tentativo di traversata invernale nel deserto del Gobi, impresa mai tentata prima. Trauma cranico, costole forse incrinate, abrasioni: partenza rimandata a data da definire. Lo racconta lo stesso Di Felice sulla sua pagina Facebook. “In questo momento non ci sono molte parole che io sia in grado di dire o scrivere: questa mattina durante l’ultimo allenamento alla vigilia della partenza per la Mongolia un automobilista […]

  

Triathlon, Fabian sogna il tris olimpico

“L’anno olimpico è sempre speciale per un atleta, aumentano le pressioni ma anche le motivazioni. Il mio sogno è tagliare il traguardo di Tokyo facendo meglio di ciò che sono riuscito a fare a Londra e a Rio…”.  Alessandro Fabian, in ritiro a Fuerteventura alle Canarie con la nazionale azzurra di triathlon, mette i Giochi nel  mirino e punta alla terza olimpiade consecutiva. Che non è poco, che non è da tutti, che è una di quelle cose che poi si raccontano ai figli e ai figli dei figli. Sarà un anno importante questo 2020. Un anno da vivere intensamente e non […]

  

Calderan nel deserto del Quarto Vuoto: “Un viaggio all’inferno”

Ha rischiato Max Calderan. Ha rischiato di non farcela, di non finire la sua incredibile attraversata che in diciannove giorni lo ha portato a percorrere quasi 1200 chilometri nel Quarto vuoto, il deserto del Rub Al Khali, la più grande distesa di sabbia al mondo nella parte più meridionale della Penisola araba. Ma anche anche rischiato la pelle  perchè gli ultimi duecento chilometri di traversata sono stati davvero terribili,  con il “figlio del deserto” come lo chiamano da quelle parti, che ha dovuto fare i conti con fatica, un meteo estremo con temperature altissime e sabbia bollente e la disidratazione per venire a capo […]

  

Quando la corsa fa “bip bip…”

“Stiamo andando a 5 e quindici…siamo troppo veloci. Ecco adesso 5 e venti. Perfetto”. Bip, bip. “E di quanto sarebbe ‘sta corsa? Ventuno chilometri? Ma figurati, il mio Gps segna 20 e 880 metri…”. E ancora bip, bip. Che non c’entra nulla Willy il Coyote o i cartoni animati dello “Scacciapensieri” che ha accompagnato i pomeriggi di intere generazioni di bambini davanti alla tv della Svizzera italiana quando ancora consolle, iPad e giochi sugli IPhone facevano parte delle fantasie e di un futuro che sembrava lontanissimo. Bip, bip e’ il suono di un orologio da polso che sembra un orologio […]

  

E’ sorda ma con la figlia e un’amica attraversa a remi l’Oceano

«Le mie condizioni di salute hanno reso alcuni momenti molto più difficili. Ora provo sollievo ad essere qui, sulla terra ferma, ma vorrei essere ancora là, in mezzo al mare. L’ho adorato…». Mo O’Brien, 60 anni, originaria di Bojewyan Stennack in Cornovaglia, impiegata in una farmacia e madre di due figli, ha attraversato a remi l’Oceano Atlantico dall’isola di La Gomera, nelle Canarie, fino sull’isola caraibica di Antigua. Ha finito la Talisker Whisky Atlantic, rotta di 3.000 miglia, in 49 giorni, 13 ore e 49 minuti, alternandosi ai remi con la figlia 32enne Bird Watts e un’amica Claire Allinson, 45 anni, […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>