Ragazzi soli e depressi? Sanremo li salverà…

“Abbiamo un problema Houston…”. Forse più di uno.  La pandemia sta lasciando una lunga scia di morti, siamo ancora bel lontani dal venirne a capo e c’è chi ha perso il lavoro, lo sta perdendo o ha dovuto pesantemente ridimensionarsi. Poi ci sono i ragazzi: un disastro. La scuola è stata praticamente cancellata da una didattica a distanza  inadeguata, lo sport pure con impianti chiusi da mesi, società amatoriali fallite o che stanno per fallire e una prospettiva sui prossimi tesseramenti giovanili che avranno il segno meno davanti a percentuali a due cifre. Una bomba sociale che rischia di travolgere […]

  

Con la pandemia siamo diventati tutti runner…

Passione, abitudine, voglia di allenarsi, necessità della quotidiana dose di fatica infilando la corsa in ogni attimo libero della giornata costi quel che costi e con qualsiasi tempo perchè non c’è pioggia, freddo, neve o nebbia che fermi un vero podista…Chè ormai, da quando  siamo spesso chiusi in casa per i vari lockdown ,la corsa è diventata un ottimo motivo per evadere dalle prigionie delle zone rosse ma è anche un ottimo mezzo per migliorare benessere e difese.  Se ne sono finalmente accorti in tanti. E tutti li chiamano runner a cominciare dai  telegiornali quando sembrava che il diffondersi dei […]

  

Bartali, la Toscana lo ricordi ogni anno

Quella di Gino Bartali  è la storia a tutto tondo di un campione sempiterno. Vita, imprese, fede  di un uomo che fa parte ormai a  pieno diritto della narrazione popolare del nostro Paese, “giusto della terra” per aver salvato centinaia di ebrei dal delirio nazista,  “eroe” nazionale per aver vinto un Tour e forse evitato una guerra.  Per Giancarlo Brocci, padre dell’Eroica, che su Bartali ha anche recentemente scritto un libro ( “Bartali l’ultimo eroico”)  l’uomo è un gigante ed è ciò ( con Fausto Coppi)  di cui un Paese ha sempre bisogno allora come adesso. Un chiodo fisso il […]

  

Il cimento nel Naviglio, una sfida lunga più di un secolo

La prima volta fu più di 120 anni fa quando nel 1895 un pugno di audaci si tuffò nel Naviglio proprio nei tre giorni della Merla. Poi le sfide tra i canottieri sono continuate un po’ per gioco e un po’ sul serio in una tradizione che ogni anno ripropone ai milanesi questo storico quanto ardimentoso evento. Una sfida, un gesto di coraggio, una piccola pazzia o forse solo l’occasione per tuffarsi nel Naviglio Grande davanti alla Chiesa di San Cristoforo, una tra le più amate dai milanesi. Quest’anno, in tempo di Covid, il Cimento invernale si è adeguato e […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2022
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>