Maratona di New York: ora c’è chi chiede i danni

New York conta ancora i danni di Sandy e gli organizzatori della Nycm si preparano a contare quelli che  arriveranno dalla cancellazione della maratona. Un gran pasticcio che si doveva evitare di mettere in piedi prendendo subito una decisione ovvia. Come mi hanno detto molti degli italiani che sono andati fin là si capiva subito che non si doveva correre anche se è ovvio che a posteriori siamo tutti bravi a non sbagliare. Resta la beffa per chì è andato dall’altra parte dell’Oceano e si è dovuto accontentare di una corsetta a Central Park ma ora per Mary Wittemberg la situazione si […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

C’è chi corre lo stesso a New York e chi va in Costa azzurra

La maratona di New York non c’è stata. Ma leggo sulle agenzie di stampa che nonostante l’annullamento in moltissimi hanno corso lo stesso. Chi a  Central Park, chi nelle vie della città, chi con il pettorale, chi per sostenere  la buona causa per cui era andato là, chi per dare un senso al suo viaggio. Molti runner hanno invece deciso di andare a dare una mano ai soccorsi consegnando vestiti e coperte nelle zone più colpite da Sandy.  Giusto così, ognuno fa ciò che si sente. Ma New York, sportivamente parlando, ora va in archivio. E chi si era preparato per correre si […]

  

Maratona, la scommessa persa di New York

Certo che l’annullamento della maratona di New York si doveva decidere subito. Certo che chi ha sborsato un sacco di soldi e si è allenato per mesi adesso è furibondo. E certo è che  Micheael Bloomberg e Mary Wittemberg da questa storia non ne escono benissimo. Forse a pezzi. Ma questo è il caso in cui la posta era alta e la scommessa si doveva fare. Per New York la maratona del dopo Sandy significava molte cose. Business innazitutto ma anche riscatto, orgoglio, prova muscolare contro le avversità, anche le più terribili. E c’era il precedente dell’11 settembre: lì i […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Bloomberg si arrende: la maratona di New York non si corre

Non so se sia giusto o sbagliato. New York, la martona di New York per la prima volta nella sua storia non si corre. Il sindaco Bloomberg si arrende. Si arrende alla realtà di una uragano che ha lasciato ferite ancora aperte. Da buon sindaco dà retta alle grida di dolore di chi sta ancora raccogliendo i morti, di chi è ancora senza luce, di chi non ha più una casa. Così dopo una lunga giornata di polemiche ha scelto di annullare la maratona  per cui erano attesi 47mila runner da tutto il mondo. “Non vorremmo che una nube si […]

  

Maratona di New York: ecco i favoriti

Sandy lascerà un segno su questa maratona di New York e non può essere altrimenti. Ma la gara sarà gara vera, come sempre. E New York per i top runner non è una maratona qualsiasi. Chi vince qui entra a pieno titolo nel giro dell’atletica che conta. Chi vince qui si mette al colllo una medaglia pesante, più che altrove, quasi come quella olimpica. E chi trionfa a Central Park in un certo sesnso fa un investimento anche economico. Il percorso più o meno è stato confermato, forse ci sarà qualche piccola variazione causata dai danni dell’uragano. Ma il tracciato resta […]

  

New York, la maratona e l’orgoglio

Cosa significa la maratona per una città?  In questa travagliata vigilia della NYCM la domanda è più che mai d’attualità. Per molte città dalle nostre parti una maratona è un semplice evento sportivo qualche volta patrocinato, spesso ignorato e molto spesso sopportato a fatica da istituzioni e cittadini che non corrono. Senza polemica, ma è la realtà. E questo dà la misura di una cultura sportiva che è solo calcio, moviole, tifo più o meno becero. Noi lo sport più che farlo siamo abituati a guardarlo, a leggerlo, a commentarlo. La maratona con questo poco c’entra. E’ partecipazione, passione, fatica […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>