Vigorelli, colpo di reni

Per la pista è un momento magico. Così a pochi giorni dall’oro del 19enne piemontese Filippo Ganna nell’inseguimento individuale ai mondiali di Londra, ieri è arrivata la notizia che molti amanti delle due ruote volevano sentire. E che ormai aspettavano. Il prossimo 12 giugno[/TESTO] si tornerà a pedalare in un gara ufficiale sulla pista di legno del Vigorelli. Erano 19 anni che gli azzurri non vincevano una medaglia in pista, dalla vittoria di Silvio Martinello nel 1977 a Perth, ed erano 28 anni che sulla «magica pista» dei record non si sentiva più il frusciare delle ruote. L’annuncio è arrivato ieri […]

  

Milano, tre giorni in bici come in un film

Un festival del film ma anche molte altre cose. Tutte dedicate a chi pedala. A chi pedala forte perchè con la bici si allena e fa le gare, a chi pedala per turismo, a chi pedala per muoversi nelle città più organizzate e a chi pedala a Milano che ancora organizzatissima non è ma che comunque, va detto, si sta muovendo a passo veloce. L’edizione 2013 del «Bicycle Film Festival», celebrazione itinerante della bicicletta attraverso film, arte e musica che ha fatto finora tappa in 40 città del mondo, tornerà a Milano dal 13 al 15 dicembre. Tre giorni dove tutto girerà attorno […]

  

Olimpiadi 2024, tutti contro tutti

«Ammesso che ci sia una sola città in Italia che voglia candidarsi, io non parto se non ho certezza che tutte le persone che hanno certi tipi di ruoli istituzionali siano concordi. Non voglio partire con un altro onere addosso». È il messaggio del presidente del Coni, Giovanni Malagò sulla via di Olimpia. Ed è un messaggio chiaro, quasi un ultimatum. Basta liti, basta tira e molla tra Roma e Milano, basta guerre di campanile altrimenti il Coni non comincia nemmeno. La discussione è quella di questi ultimi mesi in merito alla possibile candidatura italiana ai giochi olimpici del 2024, […]

  

Milano, parchi su “misura” per chi corre

Misurare i percorsi di running della città: non ci voleva molto e finalmente qualcuno ci ha pensato. Anche se, va detto, il copyright di questa idea non è di Palazzo Marino ma va ai corridori del «Turbolento», storico gruppo sportivo milanese, che anni fa segnarono i vialetti del parco Ravizza semplicemente applicando degli adesivi ai cestini della spazzatura. Geniali. Ma torniamo al presente, cioè al Parco Sempione. Segnare i percorsi dei parchi milanesi con i chilometri ad uso e consumo di chi corre non sarà la rivoluzione copernicana ma comunque una bella iniziativa e una cosa utile. E basta andare […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>