La maratona di Filippide sulla spiaggia di Montalbano: senza orologio

Bisogna provarci. Nell’epoca in cui crediamo di poter tenere tutto sotto controllo può arrivare per tutti il momento di staccare la spina. E così  anche per chi corre.  Al diavolo cronometro, cardiofrequenzimetro, Gps, Ipod e altre diavolerie. Correre a sensazione si dice, ascoltando solo le propie gambe, il proprio fiato, la propria voglia e la propria fatica.  E stamattina c’è chi lo ha fatto sul serio nella quarta edizione della Maratona di Filippide che si è corsa vicino a Ragusa. Partenza al chiaror di luna  alle cinque del mattino, dall’Antica Stazione di Chiaramonte Gulfi  a  833  metri sul  mare, poi  la […]

  

Cinquantenni in bici tutti dopati? Ma per favore…

E ci mancava Beppe Severgnini sul Corriere a buttarci la croce addosso. I ciclisti cinquantenni? Tutti dopati. Tre su 12 controllati all’ultima Maratona delle Dolomiti sono risultati “non negativi” e quindi…Quindi un bel niente.  Però a tirar le somme si fa in un attimo.  E a leggere il pezzo sul Corrierone il risultato è che siamo tutti esaltati imbottiti di farmaci e di Ventolin. Chi corre in bici, chi si allena cinque volte la settimana , chi suda, chi si appassiona, chi fa dello sport la sua filosofia, chi fa i salti mortali per limarsi un’ora nella pausa pranzo, chi si […]

  

Piscine chiuse ad agosto…ma perchè?

Non amo spiaggia e ombrelloni e a dirla tutta neppure troppo il mare. Mai quindi mi verrebbe l’idea di andare in una piscina per prendere il sole. Se decido di andare in una piscina è solo per nuotare, un’ora, un bel po’ di vasche, poi doccia e a casa o al lavoro. Quindi per me che una vasca sia coperta o scoperta non conta assolutamente nulla. Ma a Milano questo non è un dettaglio. In città infatti gli impianti coperti gestiti da Milanosport nel periodo centrale di agosto chiudono. Per una settimana, otto, dieci giorni dipende dai turni. Se uno vuole […]

  

A nuoto da Stromboli a Lipari: un’impresa anche per la scienza

C’è modo e modo per fare le “cavie” nello sport. E questo è il modo buono, quello giusto per capirci. Dopodomani all’alba a Stromboli il 57enne Giovanni Brancato, biologo nutrizionista e già recordman ’transcontinentale”, si tufferà in mare per riprendere terra a Lipari dove è atteso per le sette di sera. Una una nuotata infinita di 56 chilometri in mare aperto che permetterà agli scienziati di studiare nei particolari fisiobiologici la sua prestazione, esaminandolo prima, durante e dopo l’impresa. Il tutto con la supervisione dell’università di Pavia.  «Lo studio del prototipo Brancato – spiega Marina Liberatori, specialista di Medicina sportiva e […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Da Lovere a Iseo: l’11 settembre la Maratona dell’acqua

Dalle sponde del lago d’Iseo alle colline della Franciacorta, attraversando le province di Brescia e Bergamo e il territorio del Sebino. Per scoprire la sua natura, la sua storia ma soprattutto quanto sia importante l’acqua che da queste parti è il filo conduttore che lega insieme tradizioni, economia e turismo. Tutto questo in una corsa, una maratona per la precisione, che partirà domenica 11 settembre e porterà gli atleti da Lovere a Iseo sulla distanza classica dei 42 chilometri e 195 metri. Non è una corsa come tutte le altre. La «Maratona dell’acqua» è quello che molte competizioni sportive stanno […]

  

Kerschbaumer non è la Pellegrini, ma nella Mtb vince ori a raffica

Gerhard Kerschbaumer è campione d’Europa del cross country under 23, una specialità della mountainbike. Domani questa notizia sarà (forse ) una  breve sulle pagine della Gazzetta, ma non ci scommetteri. Io la scrivo  un po’ perchè l’azzurro, che è stato campione d’Europa e del mondo da junior, è un talento vero e  ha conquistato l’oro con una prova di grande classe, condotta sempre in testa, senza lasciare margini di speranza ai rivali. E un po’ per ripicca perchè  Kerschbaumerche  ha una ventina d’anni è quasi coetaneo di Federica Pellegrini che da poco ne ha compiuti 23. I due sono distanti anni […]

  

Correre all’Idroscalo d’agosto: com’è lontana Rimini…

Tre giri dell’Idroscalo fanno diciotto chilometri più o meno. Così dicono i cartelli. Duecento, 400, 600metri, le Tribune, un rettilineo infinito, i due ponti, la curvona del Cafè Solaire e poi lo sterrato fino al Cus Milano. Primo giro, secondo e poi terzo perchè oggi va così, c’è tempo e voglia per fissare un piccolo tassellino in vista della maratona d’autunno che potrebbe  essere Dublino. Chi non è di Milano non sa cos’è l’Idroscalo. E forse non lo immagina nemmeno. E’ un posto che in una città dove l’unico interesse sportivo sono Inter e Milan, dove non c’è più neppure un […]

  

Bellini non molla: ora è nel Missouri

Eccolo il Missouri che non ho mai visto ma che per me è musica rock. Sognato e immaginato nelle ballate di Dylan e del Boss, sognato e immaginato su un accordo di chitarra. La corsa da Los Angeles a New York di Alex Bellini è arrivata qui, nel caldo torrido che ormai è compagno di viaggio stabile del marinaio dell’Aprica. Siamo a 43 gradi con il 40% di umidità ed era da 25 anni, sostengono gli esperti, che da queste parti  il termometro non registrava temperature così alte. Il 28 luglio è stata la giornata più dura. Dopo una tappa di […]

  

Kilian Burgada, la corsa in montagna ha il suo Maradona

La corsa in montagna è una disciplina che fa storia a sè. Non basta essere allenati , non basta essere maratoneti, non basta essere atleti. Chi corre in montagna e si arrampica su salite che sembrano muraglie dentro ha qualcosa in più. Una forza che non è solo nelle gambre. Una scintilla che arriva dalla mente e che non scocca per tutti. Così ogni volta che mi capita di seguire una di skyrunning resto stupito, affascinato e un po’ invidioso. Chiunque arrivi al traguardo in una corsa del genere da mio punto di vista compie un’impresa.  Chi domina e vince, ovviamente ancor […]

  

Al museo del Ghisallo arriva un’altra maglia rosa: e fanno 22

E fanno 22. Al museo della bici del Ghisallo arriva un’altra maglia rosa ed è quella di Francesco Casagrande che nell’edizione del 2000 rimase sulle sue spalle fino a due giorni dalla fine quando venne superato in classifica dopo la crono Briancon- Sestriere da Stefano Garzelli che poi vinse il Giro. A donarla è Renzo Bordogna, protagonista nell’organizzazione di due mondiali su strada, entrambi a Mendrisio, nel 1971 e nel 2009.  Originario di Adrara San Rocco, in Val Cavallina (provincia di Bergamo). Bordogna da più di 40 anni vive oltreconfine, a Mendrisio, Svizzera italiana. Direttore di diversi istituti di credito, un […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>