Milano-Sanremo…di corsa

Non finirà allo sprint. Niente picchiata giù dal Poggio per giocarsela in via Roma.  Stavolta non si spinge sui pedali. Si corre.  Un passo dopo l’altro, quasi all’inifinito per 285 lunghissimi chilometri, per la Ultra Maratona Milano Sanremo, la più lunga d’Europa attraverso la pianura e l’appennino ligure. Due giorni per finirla, per vincere o entrare in classifica poi chi vuole va avanti lo stesso per regolare un conto con se stesso, perchè mai darla vinta…  Lo scorso anno sono arrivati in fondo in 47, quest’anno ci proveranno in un centinaio. Partono, poi chissà…  Chiamarli atleti non basta. O forse non […]

  

I muscoli e la memoria

Non so se sia un modo di dire o una verità scientifica:  forse un po’ l’una e un po’ l’altra cosa. Sta di fatto che con il teorema che i muscoli hanno memoria e si ricordano perfettamente di ciò che gli si chiede,  credo abbiano fatto i conti diversi atleti; dai più bravi ai più scarsi. Banalizzando, in una sintesi assolutamente poco rigorosa, succede che i nervi, il collegamento tra muscoli e cervello, imparano a indirizzare le informazioni più velocemente dopo  aver imparato un determinato esercizio. Così dal cervello parte l’ ordine che attiva ai muscoli: “Sapete di cosa si tratta. Fatelo!”. E’ un po’ […]

  

Australia, polvere di triathlon…

C’è tutta l’Australia che uno si immagina nel “Dirt and dust triathlon” di Julia Creek,  una cittadina del Queensland sulla Flinders Highway , la strada principale  del Nordest tra Mount Isa e Townsville . Praterie, valli solitarie e assolate, spazi infiniti,  strade che salgono e scendono e che sembrano non finire mai,  i pub con le moto parcheggiate e i biker con chiodo, camperos e una lattina di birra tra le mani, la polvere degli sterrati, le mosche, le zanzare, i rodei con  tori e bufali che scalciano e il triathlon più duro che sia mai esistito. “Sporcizia e polvere”, tanto per capirsi. […]

  

Nino, la boxe e l’Italia che non c’è più

Cinquant’anni fa per i giornali italiani New York era ancora «Nuova York». Anche per Ruggero Orlando, primo e mitico corrispondente Rai. Non c’erano grandi mele, non c’erano reti e neanche i voli low cost.L’America era lontana davvero, mito irraggiungibile e impossibile. Faceva la guerra in Vietnam, contestava, metteva a ferro e fuoco campus e università, si lacerava e si divideva in due. Dieci anni avanti per chi, da queste parti, vedeva a mala pena ancora solo un canale tv e divideva le spese telefoniche con i vicini col «duplex» da pagare alla Sip, gestore unico e assoluto… C’era un’America dove […]

  

Boston, “la” maratona

Boston è la vera maratona americana, quella che conta. Più di New York, considerata commerciale, da “parvenu” della fatica, da turisti. Boston è Boston da sempre, da 121 anni sempre  il terzo lunedì’  di aprile durante  il Patriot’s day la festa che in Massachusetts celebra l’inizio della rivoluzione.  Boston che si è sempre corsa, senza mai un’interruzione neanche durante guerre e terremoti. Boston è il fiore all’occhiello degli americani, il punto d’orgoglio, la loro storia sportiva, il simbolo che conservano. Boston è la maratona più dura del mondo con quella sua collina spaccacuore a dieci chilometri dall’arrivo.  Boston per noi è […]

  

Maratona, il record che non fa sognare

Il mese scorso  sulla pista di Monza era andato in scena il primo test di Nike che con Eliud Kipchoge, Zersenay Tadese e Lelisa Desisa ,  come in un warm up, avevano girato intorno ai 59 minuti sulla distanza della mezza per  capire se sarà possibile stare sotto le due ore in maratona. Era il primo atto, il primo passo per cercare di sgretolare una barriera che nella logica sarebbe dovuta resistere ancora per un bel  po’. Ma in un mondo che vive  in accelerazione continua c’è fretta di bruciare le tappe. Così pochi giorni fa  Nike ha annunciato che il nel week […]

  

Il sonno è “benzina” per gli atleti

La statistica di uno studio americano dice che i top runner dormono da otto a dieci ore per giorno. Il sonno serve per recuperare le energie spese durante il giorno e quindi uno sportivo deve dormire di più di un sedentario. Mediamente chi corre 150-200 chilometri a settimana dovrebbe dormire dieci ore a notte, minuto piu’, minuto meno. E c’e’ anche una ricerca che lo dimostra: i test fatti da alcuni ricercatori dell’ Università di Stanford su un gruppo di 11 giocatori di basket. Dopo un ciclo di 6/7 settimane in cui gli atleti hanno dormito per dieci ore al […]

  

Lo sport rispetta l’ambiente?

Lo sport rispetta l’ambiente? Quasi mai. Basta dare un’occhiata ai bordi delle strade quando si corre o si pedala. Basta vedere cosa sucede ai ristori delle gare, della maggior parte delle gare. Poi per fortuna c’è chi raccoglie, c’è chi pulisce, chi rimette tutte le cose a posto. Fa parte della nostra cultura gettare tutto a terra.  Chissà perchè poi. Forse perchè fermarsi a un ristoro, bere e poi gettare il bicchierino di plastica in un bidone ci fa sentire meno campioni? Saranno quei venti secondi a fare la differenza? Non sempre è così va detto. Molto sta cambiando e dalla Maratona […]

  

Quattro bici una storia…

Ci sono tanti modi per scrivere la storia. Anche pedalando. Anche arrampicandosi sui colli del Tour, sulle cime del Giro. C’è chi l’ha scritta vincendo, chi perdendo. C’è chi in bici ha fatto esultare gli italiani, chi li ha divisi, chi li divide ancora oggi. E c’è chi, in bici, l’ha salvata l’Italia. Bartali, Coppi, Binda, Pantani, nomi che agli appassionati di ciclismo ricordano imprese in bianco e nero e dai colori ormai sbiaditi, ma che nessuno può più cancellare. Le loro sono senz’altro tra le biciclette più belle e importanti della storia che quasi per magia, in una tappa […]

  

Teheran, maratona divisa per le donne

Lo stadio si chiama Azadi, che significa libertà. E suona come una beffa. Perchè nella prima maratona di Teheran le donne non hanno corso per le vie della città come tutti gli altri ma nello stadio chiuso al pubblico. Percorsi separati per atlete e atleti, diverse centinaia al via. Percorsi divisi che hanno sorpreso tutti  perchè in realtà non era stato annunciato e nessuno se lo aspettava. Non se lo aspettava neppure il ministro dello Sport iraniano Masoud Soltanifar che ha ritirato la sua quota di iscrizione alla maratona 500 mila rial, 15 dollari: «Mi ero registrato ma ho abbandonato la competizione- […]

  

E’ l’ora della Roubaix

Domenica si corre la  Roubaix. Sole, pioggia o vento.  Comunque vada da Compiegne al Velodrome sarà dura come sempre. Come solo questa corsa che tutti definiscono “monumento” insieme col Lombardia, il Fiandre, la Liegi e la Sanremo sa essere.  Una storia lunga 257 chilometri e mezzo che domani si ripete come un rito, come un racconto che non si interrompe mai che si prende solo una pausa. Poi ricomincia ed è la solita magia, con lo stesso fascino, con le stesse pietre, con gli stessi tifosi che una volta erano ragazzini e ora ci portano i figli, con i settori […]

  

Sport, ripartire da Paestum

Domenica scorsa a Paestum sono stati organizzati i campionati italiani giovanili di duathlon. Qualcuno ha provato a far le pulci, qualche società si è lamentata per la lontananza,  ma è stata un’ottima manifestazione. Tanti ragazzi che si sono portati dietro le famiglie, tanti tifosi su un percorso ben transennato, strade chiuse, vigili e volontari dove serviva. Non è stato semplice organizzare una gara così di due giorni in un sito archeologico come Paestum. NOn è mai semplice. Come mi spiegava l’assessore allo sport Raffaele Barlotti chiacchierando sulla linea del traguardo è stato necessario mettere d’accordo diverse anime: ” Vede qui?- mi […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>