Parco della Maremma, la corsa ti lascia senza fiato…

C’è un cartello della Provincia alla fine della spiaggia che da Marina di Grosseto porta a Principina:”Parco naturale della Maremma”. Passi una catena arrugginita e ti avventuri in un tratto di spiaggia dove, man mano che corri, la vegetazione si fa più fitta. Il mare non si vede però lo senti che c’è l’hai li’ a fianco. Si fa una fatica incredibile a correre sulla sabbia. Ogni appoggio e’ una scommessa, le gambe sprofondano ed è come se a ad ogni passo ne facessi cinque. Un po’ scivoli, un po’ ti trascini e un po’ accorci le falcate per cercare […]

  

Maremma, terra di butteri e di salite

Non c’è solo il mare. Basta dare le spalle alle onde per qualche chilometro e la Maremma non sa più di salsedine ma inizia a profumare di ginepro. Le strade salgono e il sudore si mischia al sale dell’ultima nuotata. Da Marina di Grosseto a Vetulonia, che con la sua necropoli etrusca e’ un gioiello ti lascia a bocca aperta, sono una quarantina di chilometri ad andare e una quarantina a tornare, ca va sans dire. Una gran bella pedalata e una gran bella fatica considerando l’ora caldissima del primo pomeriggio, le ruote grasse della mtb che con l’asfalto non […]

  

Doping, la via d’uscita e’ una sola

Non è solo il ciclismo che si interroga sul doping, su come contrastarlo e come batterlo. Ora sulle prime pagine dei giornali c’è anche l’atletica che si chiede quanto potranno essere credibili le medaglie dei prossimi mondiali di Mosca. È via così, perché il doping e’ una piaga da sempre ed è inutile negarlo. Che fare? Innanzitutto concentrare energie e denari sul presente, le grandi inchieste a ritroso a partire da quella su Armstrong si è visto a quanto servono. A Nulla. È poi sgombrare il campo da tanta retorica. Chi viene beccato positivo a un controllo se non è […]

  

Froome vincerà il Tour…fino a prova contraria

C’è il dubbio su ogni cosa: scalata, impresa, vittoria. Questa mattina comprando la Gazza che in prima pagina metteva Chris Froomee padrone del Mont Ventoux insieme a Tyson Gay e Asafa Powell mi sono sentito dire dall’edicolante: “tanto tra un paio d’anni rifanno i controlli e lo squalificano…”. Mi auguro non sia così ma la mano sul fuoco non la metto. Ma non cambia molto. Una grande impresa con il sospetto del doping diventa una giorno nero anche se l’australiano grida al mondo intero che lui non e’come Armstrong. Gia’, Armstrong da eroe e demonio di uno sport che ha […]

  

L’onda lunga…

Certo non è che te lo dice il medico che devi nuotare in mare anche se il vento alza delle onde che ti sballottano qua e la’. Però vuoi mettere. C’è l’hai li’ a portata di bracciata e non è che ti capita tutti i giorni. A Milano il mare non c’è e per nuotare un’ora ti devi sciroppare almeno un centinaio di vasche in qualche piscina dove la visione più eccitante e’ quell’infinita linea nera che sta sul fondo. Così rompi gli indugi, ti metti la muta sotto gli sguardi un po’ sopresi di chi la domenica mattina qui […]

  

Chi corre deve dormire dieci ore a notte

 Ovvio che il sabato di un weekend di luglio e’ giorno di partenze. Una volta si chiamava esodo ed era tutto un segnalare di bollini rossi, blu o neri tanto più alto era il rischio di restare intrappolati in auto sull’Autosole o sul l’autostrada dei fiori. Oggi, in tempi di crisi, i bollini non si usano più ma la gente viaggia lo stesso. È tanto. Così in un tranquillo sabato di luglio 450 chilometri verso la Maremma diventano un trasferimento più lungo di quanto ti aspetti. Troppo più lungo. E un’ora di corsa in pineta dalla Marina di Grosseto a […]

  

Maratona dell’acqua, una magia lunga 42 chilometri

Da Lovere a Iseo. Dalle sponde del lago alle colline della Franciacorta, attraversando le province di Brescia e Bergamo e il territorio del Sebino. Per scoprire la sua natura, la sua storia ma soprattutto quanto sia importante l’acqua che da queste parti è il filo conduttore che lega insieme tradizioni, economia e turismo.  Il 22 settembre si corre l’edizione 2013 della Maratona dell’acqua ( www.maratonadellacqua.com), 42 chilometri e 195 metri canonici ma qualcosa in più di una maratona  perchè  questa è una corsa che si lega in modo fortissimo al territorio che attraversa. E ciò che molte competizioni sportive  sognano di […]

  

Tour, ai francesi scappa la pipì…

[youtube 8x3SPiBkBgo] Per la prima volta oggi mi è dispiaciuto che non abbia vinto Mark Cavendish. In volata è il più forte e per questo credo sia anche un po’ antipatico. E’ il prezzo che si deve pagare quando si ha una marcia in più. Tante marce in più. Così ogni volta che c’è uno sprint al Giro o al Tour in tanti credo facciano il tifo per gli altri. I più deboli. Oggi però a Tours volevo vincesse l’inglese per quello che gli è successo ieri.  Per dare una lezione a quel gruppo di fancesi che ieri nella crono gli […]

  

Gibo Simoni torna in gara per i bimbi del Tibet

Un Giro d’italia non si vince mai per caso, figurarsi due. Anche per questo Gilberto Simoni è uno di quei corridori che sono rimasti nel cuore dei tifosi. Capace di esaltarsi sulle grandi salite, dal Mortirolo allo Stelvio, <Gibo> ha scritto un pezzo di storia nelle due ruote del ciclismo di casa nostra. E anche quando ha smesso di pedalare …in realtà non ha mai smesso…  E infatti sabato prossimo torna a  gareggiare nella staffetta del Triathlon Olimpico Iseo Franciacorta. Con lui, che ovviamente farà la frazione in bici, anche Andrea Bondanini al via nella prova di nuoto e Ugo Piccioli […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Da Capri a Londra, il triathlon piu lungo del mondo

“The italian Job” come l”hanno soprannominato i due inglesi che la correranno, è una gara di triathlon di due settimane lunga quasi 4mila chilometri . Praticamente una follia. Da Capri a Londra nuotando, pedalando e correndo all’infinito con lo scopo ultimo di raccogliere soldi per le vittime della guerra. E questo spiega un sacco di cose. L’avventura di Allan Hamish e Alexander Kit è nuotare da  Capri da Napoli quindi proseguire in bici fino alla Gran Bretagna per arrivare a Londra coprendo gli ultimi 42,195 chilometri di corsa. Tutto finalizzato alla raccolta di fondi da mettere a disposizione dei soldati gravemente feriti nelle missioni […]

  

I milanesi corrono…ma non per sport

C’è una città che corre ma non per sport. Corre per andare in ufficio, per prendere il taxi, per non arrivare in ritardo a un appuntamento, per non perdersi il rito dell’happy hour, per andare allo stadio, in Borsa, a fare shopping in Montenapo o alla Scala. Va così. E’ sempre andata così. Tanto che sulla corsa, intesa come fretta, è nato il mito del milanese efficiente, frenetico e anche un po’ esaurito. E chi può raccontarlo al meglio se non un reporter che con la corsa ha un rapporto assolutamente privilegiato? Michele Tusino, 49 anni d’origine pugliese ma nato […]

  

Il Tour e il doping del passato…

Chi vinca vinca il tour finirà senza scossoni. Ma non c’entra la classifica. La Commissione del Senato francese che aveva annunciato la pubblicazione  di una lista relativa alle analisi fatte su campioni di sangue prelevati nell’edizione del 1998, quella vinta da Marco Pantani  con più di tre minuti di vantaggio sul tedesco  Jan Ulrich e quattro sullo statunitense Bobby Julich, non sarà pubblicata il 18 luglio come annunciato ma a settembre. Forse.  Così l”ipotesi di cancellare anche quell’edizione  paventata dal presidente dell’Unione ciclistica internazionale (Uci Pat Mac Quaid finisce in congelatore. Vedremo cosa succederà. Resta  la’ssurdità di una storia sempre più assurda. […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>