Le feste natalizie in chiave spagnola

Vi siete mai chiesti perché gli spagnoli quando vi salutano al mattino,  alla sera o di notte, vi augurano sempre “Giorni buoni, sere buone e notte buone”? Sempre al plurale? In realtà è un usanza mutuata da una preghiera cristiana, che recita: “Che voi posate avere giorni/serate/notti nel nome di Dio e di tutti i Santi“. In pratica è rimasta l’usanza di augurare non uno, ma più un buon giorno, anche se ormai è ammesso anche il singolo “Buen día” che, tuttavia, si riserva alle persone amiche e intime. Anche per quanto riguarda i nomi delle festività, la Spagna ha un […]

  

Il grosso grasso Natale spagnolo

In Spagna da quasi due secoli l’unico “grassone” di Natale non è Babbo Natale, ma la lotteria. Il 22 dicembre è una giornata campale. Gli allievi del prestigioso collegio Ildefoso di Madrid allungano le loro manine in una sfera di cristallo per estrarre le piccole sfere contenenti le combinazioni vincenti de El Gordo de Navidad, la Lotteria di Natale che qui si chiama “El Gordo”, il Ciccione. Ogni allievo deve cantare il numero e la cifra del premio associata estratto. La tradizionale lotteria spagnola ha una peculiarità e vari primati: è la più antica del mondo, esiste dal 1832. È la più ricca […]

  

Il blog di Roberto Pellegrino © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>