Juan Carlos versa altri quattro milioni di euro al Fisco

L’ex re di Spagna, Juan Carlos I, nato a Roma nel 1934, ha pagato la seconda tranche di quattro milioni di euro per saldare la multa al Fisco spagnolo. A oggi l’ex sovrano, che ha perso lo scudo dell’inviolabilità che lo proteggeva il giorno dell’abdicazione nel 2014 come capo di Stato ed è processabile come qualsiasi comune cittadino, ha dato all’erario di Madrid quasi nove milioni per regolarizzare il buco delle mancate dichiarazioni dei redditi per diversi anni. A dicembre aveva versato nelle casse del Fisco quasi 700 mila euro, corrispondenti a un debito erariale dal 2016 al 2018.Con questo […]

  

Quarant’anni dal fallito golpe di Madrid

Due giorni fa la Spagna ha ricordato i quarant’anni dal Golpe militare del 23 febbraio del 1981. Re Felipe VI ha presenziato al Congresso dei Deputati di Madrid dove si è ricordato quel momento tragico per il Paese. L’intera Spagna aveva chiuso con l’incubo della dittatura sei anni prima, quando a cinque anni dalla morte di Francisco Franco rischiò di precipitare ancora nella fossa del regime militare.La prima legislatura della democracia era iniziata da una manciata d’anni, tuttavia alle 18.22 del 23 febbraio di quaranta anni fa, mentre il Congresso stava per eleggere Leopoldo Calvo-Sotelo, nuovo Presidente del Governo, al […]

  

Steven Forti: “In Catalogna hanno vinto gli indipendentisti e gli unionisti più favorevoli al dialogo”

Ho parlato con Steven Forti, professore di Storia Contemporanea presso l’Universitat Autònoma de Barcelona e ricercatore presso l’Instituto de Historia Contemporanea dell’Universidade Nova de Lisboa. Forti scrive per le riviste Limes, MicroMega, CTXT ed Epohi. Le sue ultime pubblicazioni sono El peso de la nación. Nicola Bombacci, Paul Marion y Óscar Pérez Solís en la Europa de entreguerras (2014), Ada Colau, la città in comune (con Giacomo Russo Spena, 2016; nuova edizione spagnola, 2019) e El proceso separatista en Cataluña. Análisis de un pasado reciente (con Enric Ucelay-Da Cal e Arnau Gonzàlez i Vilalta, 2017).Steven Forti è tra i migliori […]

  

Chi c’è realmente dietro ai violenti di Barcellona?

Chi c’è realmente dietro ai violenti scontri di mercoledì notte a Barcellona? Estremisti del separatismo? No Global? Black Bloc? Anarchici? Fascisti contro anti-fascisti? Estremisti unionisti? Commercianti incazzati per il lockdown?La situazione nella capitale della Catalogna è precipitata tre giorni dopo le elezioni amministrative che hanno vinto l’avanzata del blocco di partiti indipendentisti, ma anche l’exploit dei Socialisti catalani che hanno preso il medesimo numero di seggi della Sinistra Repubblicana di catalogna (ERC) del presidente galeotto Oriol Junqueras, in carcere dal 2017 per vari reati legati agli eventi dell’autunno di quattro anni fa, quando proclamò in modo unilaterale con l’allora fuggiasco […]

  

Catalogna, dopo le elezioni resta la frattura con Madrid

Hanno vinto i partiti indipendentisti che, benché l’emergenza sanitaria, la crisi economica e la litigiosità tra di loro confermata da una campagna elettorale molto urlata, sono riusciti a ottenere il loro “optimus”, anche se l’altissima astensione al 53% ha sottratto molti voti ai separatisti: su 5,6 milioni di elettori, soltanto meno della metà è andato ai seggi a votare, un segno che ai catalani poco importa la politica in questo momento di emergenza. Il partito più votato tra i separatisti è stata Esquerra Republicana de Cataluynia (ERC), del presidente Oriol Junqueras, che ha festeggiato dal carcere in cui è rinchiuso […]

  

Banche spagnole vs banche italiane, parola di Alfredo Izquierdo

L’avvocato Alfredo Izquierdo, originario di Barcellona, vive e lavora a Milano da quasi quindici anni, dove è fondatore e amministratore di FormaItalia, una società di consulenza strategica per le aziende spagnole che vogliono investire in Italia. A chi meglio di lui potremmo chiedere le principali differenza tra le nostre banche e quelle spagnole? “Per comprendere le differenze tra le banche italiane e quelle spagnole è necessario comprendere i diversi sviluppi raggiunti dai due mercati e come hanno influito sulle aziende e i clienti privati. In Spagna, soprattutto in periodi di crisi economica, le banche tendono a fondersi e a concentrarsi […]

  

Barcellona omaggia “Super Mario Draghi l’aggiusta Italia”

Salvatore Benintende, in arte TvBoy, lo street Artist palermitano, considerato il più neo-pop del momento, omaggia Mario Draghi in un murales realizzato pochi giorni fa a Barcellona. L’artista palermitano che, solitamente, dileggia i potenti, raffigura Draghi come un idraulico aggiustatutto, parafrasando il celebre videogioco della Nintendo Super Mario, in cui l’idraulico d’origini italia coi baffoni neri è il protagonista. Qui Super Mario Draghi è inteso come un simbolo di speranza per l’Italia che con li può uscire dallo stallo economico e politico e aprire a un futuro migliore del presente. Non a caso il soprannome reale di Draghi è proprio […]

  

Fermata spagnola per il Cavour prima di affrontare l’Atlantico

Il Cavour (C 550) la portaerei per aeromobili a decollo corto ed atterraggio verticale della Marina Militare italiana, in servizio dal 2009 (dal 2011 nave ammiraglia della flotta), lo scorso 2 febbraio ha fatto ingresso nel porto di Rota (Andalusia). Si tratta di una tappa intermedia del viaggio per gli Stati Uniti. “Si tratta di un’attività di natura tecnico-operativa con importanti risvolti sul piano strategico-militare per il Paese nel panorama internazionale”, ha dichiarato l’Ambasciatore italiano a Madrid, Riccardo Guariglia che, nell’impossibilità di effettuare una visita alla nave a causa del protocollo anti-covid a cui è sottoposto l’equipaggio, ha raggiunto telefonicamente […]

  

Il blog di Roberto Pellegrino © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>