Spagna, due settimane di confinamento per chi entra nel Paese

Madrid ha deciso di porre in quarantena tutte le persone che arrivano in Spagna da Paesi della Ue. Italia compresa. Chi entra in Spagna, dovrà, quindi sottoporsi obbligatoriamente a un confinamento di 14 giorni a partire da venerdì 15 maggio. Il dl deciso oggi rimarrà probabilmente in vigore fino all’inizio della Fase 1, fissata al momento per il 24 maggio, con possibili e più che probabili nuove proroghe. Questo non significa che la Spagna ha riaperto le frontiere, anzi. Tuttavia il divieto potrebbe acquisire importanza nelle prossime settimane, durante la Fase 1, quando il Governo dovrebbe allentare tutte le restrizioni […]

  

Italia e Spagna, umiliate dalla Troika

Con i nostri cugini transalpini e transpirenei, abbiamo non solo in comune la lingua neolatina, parte della storia e il Mar Mediterraneo. Condividiamo anche e spesso il fatto di essere i fanalini d’Europa, e non sempre, per colpe nostre. Da settimane la videoconferenza con la Commissione Europea per il nostro premier Giuseppe Conte e per il presidente del Governo spagnolo Pedro Sánchez è un momento difficile e umiliante, ai limiti del mendicare. Gli aiuti che la Ue prevede in questo momento difficile per società ed economia, con i Paesi Europei vittime dell’epidemia e le loro economie gravemente ferite e potenzialmente […]

  

Sánchez vuole un nuovo compromesso storico come nel 1977

Quando la curva dei contagi sembra vicina allo stabilizzarsi, il presidente del Governo Pedro Sánchez vuole un grande accordo tra i partiti dell’opposizione e con quelli autonomisti per ricostruire l’economia della Spagna, dopo la fine dell’emergenza sanitaria Covid-19. Il capo dei socialisti iberici cerca un  grande accordo di unità nazionale, una sorta di “compromesso storico” nel quale tutti i partiti del Congresso possano lavorare assieme per risollevare l’economia. La Spagna assiste inerme da due settimane alla perdita di migliaia di posti di lavoro e di prodotto interno lordo. Super già il milione a cifra dei senza lavoro, per lo più appartenenti al settore turistico, […]

  

La vita rimane congelata fino a fine mese

Davanti ai dati sui contagi e morti leggermente più bassi, ma sempre impressionanti, era inevitabile che il premier socialista Pedro Sánchez ritornasse a chiedere al Congresso altri quindici giorni per sperare che l’epidemia del Covid-19 si calmasse. E così ha fatto sabato in diretta tv nazionale.  Lo stato d’emergenza nazionale, quando ormai la Spagna ha superato il numero di casi di coronavirus in Italia, durerà fino al 26 aprile. Fino a quella data il Paese iberico resta ancora in quarantena, in “hibernación”. Lo stato di allarme in Spagna era stato dichiarato ormai quasi un mese fa, il 14 marzo del 2020. E […]

  

In Spagna il virus è una vera fabbrica di disoccupati

La chiusura forzata delle attività produttive, per tentare di fermare la violenta epidemia di coronavirus, è destinata a ridurre pesantemente la crescita del Pil spagnolo per almeno tre trimestri, ma – quel che è peggio – potrebbe produrre più di due milioni di disoccupati, a tredici anni dalla grande crisi finanziari che lasciò il Paese con quasi sette ù milioni di disoccupati. Ad oggi si contano oltre 900mila senza lavoro in più Spagna a seguito del congelamento delle attività produttive non necessarie. Le scelte prese dal Governo di Pedro Sánchez hanno bisogno di tempo per aiutare gli spagnoli e la Spagna, come […]

  

Coronavirus, più casi in Italia perché si fanno più test. Ora lo sa anche Madrid

Anche gli spagnoli, o quasi tutti, l’hanno compreso: se si eseguono più test per il Covid-19, detto più comunemente coronavirus, si identificheranno più casi di contagiaio. Come è avvenuto in Italia, primo Paese in Europa a trovare un focolaio di contagiati nel Nord Italia già a metà febbraio. Quindi, alla domanda, “Perché tanti casi di contagio in Italia e non molti in Spagna, Francia e Belgio?” Basta rispondere con il numero reale di test effettuati, con i controlli negli aeroporti: in Italia a Linate, Malpensa e a Roma Leonardo Da Vinci, da fine febbraio sono state installate apparecchiature molto innovative, […]

  

Spagna, il 90% dei contagi del coronavirus sono importati

In Spagna il Ministero della Sanità conferma 237 casi di coronavirus nel Paese. Di questi, 9 sono ricoverati in stato grave,  mentre 3 persone sono decedute. L’ultima è una donna di 99 anni che è morta due giorni fa presso l’Ospedale Gregorio Marañon di Madrid. Come già era accaduto con il primo caso accertato di decesso per coronavirus, anche in questo caso si è scoperto che la donna era positiva al covid-19 soltanto dopo il decesso. Il test è stato effettuato dopo il decesso. Fernando Simón, direttore del Centro de Coordinación de Alertas y Emergencias Sanitarias, ha spiegato ai giornalisti […]

  

La Spagna verso la legalizzazione dall’eutanasia

Nella giornata di oggi al Congresso Madrid  è iniziata la discussione per esaminare la proposta di legge per regolare il diritto all’eutanasia per i malati terminali. La proposta di legge era stata depositata già dalle scorse legislature dal Partito Socialista. È la terza volta che il Parlamento spagnolo affronta questa tema molto delicato, ma sembra che sia l’esecutivo di Pedro Sánchez che le varie associazioni che si battono da anni per il diritto alla “morte dolce” siano ottimisti e affermano con convinzione che entro il 2020 l’eutanasia sarà legale in Spagna. Così facendo, la Spagna si unirebbe ai pochi paesi […]

  

È nato e ha giurato il Governo di Pedro Sánchez

La Spagna ha finalmente il suo nuovo Governo: i 22 ministri di Pedro Sánchez hanno giurato davanti alla Carta Costituzionale e in presenza di re Felipe VI. Sono 11 donne e 11 uomini, secondo l’apparente eguaglianza spagnola. Ci sono ben quattro vice premier che sono anche ministri, tra cui Pablo Iglesias, fondatore di Podemos che è a capo del dicastero dei Diritti Sociali. Per sua moglie Irene Montero, psicologa, ministra più giovane a 31 anni, il ministero dell’Uguaglianza. A capo dell’Economia, una donna, a capo del ministero per la Transizione Ecologica un’altra donna. E a capo del ministero del Lavoro, […]

  

Due voti salvano il premier Sánchez e gli permettono il primo governo di coalizione di sinistra

Pedro Sánchez ce l’ha fatta. Al secondo turno. Martedì pomeriggio, dopo che sabato scorso era arrivata una fumata nera per la sua investitura a premier, è  riuscito a strappare un solo voto in più (167 sì) rispetto ai 166 del primo turno di votazione, da quel mosaico di partitini minori nazionalisti, regionali e comunisti che assieme al sostegno di Podemos e alla fondamentale astensione della Sinistra Repubblicana Catalana e indipendentista (Erc) e dei nazionalisti baschi di Bildu, gli permetteranno nei prossimi giorni di varare il suo primo governo da eletto, primo governo di coalizione e di sinistra nella storia della […]

  

Il blog di Roberto Pellegrino © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>