Nel 2020 l’economia spagnola subirà un crollo storico del 9,2% del Pil

Entro il 2020 si verificherà in Spagna un crollo senza precedenti fino al  9,2% del Pil. L’economia spagnola chiuderà l’anno con un calo storico sto interno lordo a causa dell’impatto che la pandemia mondiale del coronavirus sta avendo sui Paesi. Attualmente si è già verificato  un crollo del 5,2% nel primo trimestre dell’anno. Il disavanzo sarà pari al 10,34% del Pil (nel 2019 era del 2,8),  il maggiore dal 2012, quando ha raggiunto il 10,7%; il debito passerà dal 95,5% del Pil al 115,5%; e la disoccupazione raggiungerà il 19%. In totale, il Governo stima l’impatto delle misure adottate per combattere il […]

  

Italia e Spagna, umiliate dalla Troika

Con i nostri cugini transalpini e transpirenei, abbiamo non solo in comune la lingua neolatina, parte della storia e il Mar Mediterraneo. Condividiamo anche e spesso il fatto di essere i fanalini d’Europa, e non sempre, per colpe nostre. Da settimane la videoconferenza con la Commissione Europea per il nostro premier Giuseppe Conte e per il presidente del Governo spagnolo Pedro Sánchez è un momento difficile e umiliante, ai limiti del mendicare. Gli aiuti che la Ue prevede in questo momento difficile per società ed economia, con i Paesi Europei vittime dell’epidemia e le loro economie gravemente ferite e potenzialmente […]

  

Sánchez vuole un nuovo compromesso storico come nel 1977

Quando la curva dei contagi sembra vicina allo stabilizzarsi, il presidente del Governo Pedro Sánchez vuole un grande accordo tra i partiti dell’opposizione e con quelli autonomisti per ricostruire l’economia della Spagna, dopo la fine dell’emergenza sanitaria Covid-19. Il capo dei socialisti iberici cerca un  grande accordo di unità nazionale, una sorta di “compromesso storico” nel quale tutti i partiti del Congresso possano lavorare assieme per risollevare l’economia. La Spagna assiste inerme da due settimane alla perdita di migliaia di posti di lavoro e di prodotto interno lordo. Super già il milione a cifra dei senza lavoro, per lo più appartenenti al settore turistico, […]

  

In Spagna il virus è una vera fabbrica di disoccupati

La chiusura forzata delle attività produttive, per tentare di fermare la violenta epidemia di coronavirus, è destinata a ridurre pesantemente la crescita del Pil spagnolo per almeno tre trimestri, ma – quel che è peggio – potrebbe produrre più di due milioni di disoccupati, a tredici anni dalla grande crisi finanziari che lasciò il Paese con quasi sette ù milioni di disoccupati. Ad oggi si contano oltre 900mila senza lavoro in più Spagna a seguito del congelamento delle attività produttive non necessarie. Le scelte prese dal Governo di Pedro Sánchez hanno bisogno di tempo per aiutare gli spagnoli e la Spagna, come […]

  

Qui Madrid: c’è un morto ogni quarto d’ora

La vita sospesa per chi vive in quarantena, senza azzardare inutili spostamenti, potrebbe salvare vite. Il coronavirus ne ha mangiate quasi 800 in sette giorni, soltanto nelle ultime ventiquattr’ore sono morte 170 persone. Ora in tutta la Spagna ogni 15,7 minuti il virus che viene da molto lontano miete una nuova vittima. Il Paese è passato da un allegro menefreghismo a una profonda preoccupazione e paura per il futuro buio come la gola di un lupo. Entro una settimana tutti gli hotel di Spagna devono chiudere. Le vacanze sono finite. O forse, nemmeno iniziate. Si vive in trincea guardando le strade […]

  

Spagna, inaugurata la nuova legislatura. I partiti sovranisti chiedono l’abolizione della Monarchia

È iniziata ufficialmente oggi la XIV legislatura con una solenne cerimonia nel Congreso de los Diputados a Madrid. Felipe VI, re borbonico di Spagna, nel suo discorso d’inaugurazione si è appellato “al rispetto degli accordi in base alla Costituzione” per la vita politica della nuova legislatura. Il re ha invitato i partiti a conservare “la concordia, la riconciliazione e l’intesa” che “furono protagonisti della Transizione”. In un momento così delicato per il Paese, con una gestazione molto lunga e difficile del nuovo Governo, Felipe VI ha invocato l’intesa e il rispetto reciproco tra i movimenti politici. Il sovrano, erede di Juan […]

  

Spagna, decostruire le coste dopo i folli anni della cementificazione

Il passaggio della “Tempesta Gloria” con la sua forza distruttiva, mai vista prima,  a base di vénti a 120 km/h, bombe d’acqua e onde altissime sulla costa meridionale della Spagna, ha invitato gli spagnoli a una riflessione: bisogna assolutamente rivedere i piani edilizi dei litorali, che, in parole più semplici, significa: basta costruire a due metri dalla battigia. Gloria ha ucciso 13 spagnoli e devastato spiagge, abitazioni, ristoranti, hotel e qualsiasi costruzione legale o illegale che si trovava sulla costa. I danni superano i 100 milioni di euro. Il parere del Collegio dei Geologi di Spagna(ICOG) è severo: ora è […]

  

Tre milioni di immigrati per la Spagna

Secondo José Luis Escrivá Belmonte, il 59enne ministro per la Sicurezza sociale, inclusione e migranti, la Spagna deve attrarre “milioni e milionid’immigrati”, lavoratori stranieri che sarebbero “necessari nei prossimi tre decenni per rispondere alla domanda del mercato del lavoro“. Per Escrivá, in carica dallo scorso 13 gennaio, solo così si eviterà la “giapponesizzazione” dell’economia e della società spagnola ma, il ministro, afferma che “dovremo spiegarlo alla società”. Escrivá è un economista indipendente indicato dal Psoe, uno dei partiti della coalizione di sinistra al governo insieme a Podemos, ai Socialisti Catalani (PSC) e alla sinistra radicale di Izquierda Unida (IU). Secondo l’economista-ministro, la Spagna non può permettersi l’accettazione passiva […]

  

Madrid è più ricca della Catalogna. Il processo verso l’indipendenza non paga

Un nuovo dato conferma che il proces di alcuni catalani per ottenere la secessione da Madrid non fa bene all’economia della Catalogna.  Secondo l’INE, l’Istituto Nazionale di Statistica spagnolo il Pil (prodotto intorno lordo), nel 2018 la Comunità autonoma di Madrid – che conta su circa 6 milioni e mezzo di abitanti –  ha superato la Catalogna – circa 7 milioni e mezzo di abitanti – in termini di crescita economica e Pil. Nel 2018 il PIl della Comunità autonoma di  Madrid ha superato quello della Catalogna  di quasi 2 miliardi di euro. Le due regioni autonome da sempre gareggiano con numeri simili: solitamente […]

  

Elezioni Uruguay, il centrodestra è in vantaggio

Louis Lacalle Pou, il candidato alle presidenziali in Uruguay per il centrodestra è convinto di aver vinto, anche se di misura per una vera manciata di voti. Ma per la prima volta nella storia elettorale del Paese latinoamericano, la Corte elettorale ha annunciato domenica notte di non essere in grado di ufficializzare immediatamente il nome del nuovo presidente uruguaiano nel ballottaggio. Con il 98,75%, dei seggi elettorali scrutinati, il candidato del Partido Nacional di centrodestra Lacalle Pou aveva raccolto 1.154.403 voti, mentre il suo avversario del Frente Amplio di centrosinistra Daniel Martinez era fermo a 1.123.621, con una differenza di […]

  

Il blog di Roberto Pellegrino © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>