L’economia spagnola rallenta

L’economia spagnola continua a subire un rallentamento, avvicinandosi ai ritmi europei. La Spagna continua a crescere, ma più lentamente.  Secondo la stima avanzata INE, tra aprile e giugno il prodotto interno lordo è cresciuto dello 0,5% su base trimestrale e del 2,3% su base annua. Si tratta di un netto rallentamento rispetto allo 0,7% e al 2,4% registrato tra gennaio e marzo, quando il vigore dei dati spagnoli sorprese l’Eurozona. L’economia francese è cresciuta solo dello 0,2%, mentre l’Eurozona è cresciuta poco come la Francia: soltanto lo 0,2%. La Spagna è in ripresa, ma rallenta. e la sua crescita annuale dell’economia […]

  

Spagna, intenzione di voto: Socialisti al primo posto col 41,3%

Gi stessi socialisti che non riescono a trovare un’alleanza possibile con Podemos, secondo l’ultimo sondaggio de El País e Sociological Research Center (CIS) sarebbero ancora in vetta alle preferenze se gli spagnoli andassero oggi alle urne. I Socialisti, incapaci dopo novanta giorni di dare un nuovo governo al Paese, otterrebbero, secondo l’intenzione di voto, il 41,3% delle preferenze. Al secondo posto, ma con un rilevante distacco, il Partido Popular di Pablo Casado con il 13,7%, tallonato da Podemos con il 13,1%. Al 12,3% Ciudadanos che subirebbero una forte battuta d’arresto rispetto al precedente sondaggio di giugno. Il sondaggio include l’intenzione […]

  

Carola a El País: “Salvini fa uso del sessismo e razzismo”

Qualche giorno fa El Pais, il quotidiano socialdemocratico più letto di Spagna, ha intervistato Carola Rackete. Vi riporto i passi più interessanti. D: Come è diventato un simbolo della resistenza della politica “Porti Chiusi” di Salvini? R: Non mi interessa parlare di lui e della sua politica assurda. Dico solo che sapevamo che infrangere quella legge avrebbe attirato molta attenzione su di noi, benché Molte persone stanno aiutando i migranti in Europa, accogliendo i rifugiati. D: Mario Vargas Llosa ha annunciato che chiederà il premio Nobel per la pace. R. Sono rimasta molto sorpresa. Mia sorella mi ha inviato le […]

  

La Spagna verso le urne per la quarta volta dal 2016

apedro

Niente da fare. Sánchez incassa la seconda  bocciatura dall’emiciclo della Camera bassa di Madrid. La Spagna è a due passi dal rischio di ritornare per la quarta volta in tre anni e mezzo alle urne per tentare di avere un governo stabile. Pedro Sánchez, el guapo, che ha stregato quindici milioni di spagnoli alle legislative di fine aprile, portandosi a casa il loro consenso, non riesce a convincere l’ex alleato Podemos e il resto dei parlamentari che potrebbero dargli la maggioranza assoluta per governare senza troppi scossoni. Ora la palla passa, come dice la Costitucíon del 1978 a Re Felipe VI […]

  

Sánchez ha 24 ore per scongiurare nuove elezioni

XASA

Pedro Sánchez al primo turno non ce l’ha fatta. Il suo primo tentativo di investitura a premier non è andato in porto: i 124 voti ricevuti sono pochi, rispetto ai 176 necessari er avere la maggioranza assoluta. Non sorprende il voto contrario dei partiti della storica opposizione, come il PP, Ciudadanos e Vox, ma l’astensione dei 42 deputati di Podemos, l’ex alleato degli otto mesi di governo che, questa volta, non ha dato la fiducia al leader del Psoe, lamentando l’assenza d’incarichi importanti, tra cui almeno quattro ministeri di peso e un vicepremier.  Giovedì prossimo si giocherà la partita decisiva: […]

  

I socialisti spagnoli riaprono a Iglesias, ma il tempo è finito

XASA

Ha lasciato passare ottanta giorni dalle elezioni legislative senza rilasciare una sola parola sui negoziati con l’alleato Podemos che ha voluto tenerlo sempre fuori dall’esecutivo, chiedendo soltanto un appoggio esterno del movimento, ma senza concedere ministeri. Poi, dopo una netta rottura con Iglesias, Pedro Sánchez, premiato da 15 milioni di voti a fine aprile, in questo fin settimana ha parlato di una nuova possibilità di alleanza con Podemos.  In pratica, dopo un tira e molla che dura da metà maggio e un netto stop a trattare con gli ex Indignados, Sánchez prova a riannodare la fiducia con Iglesias che fino all’ultimo si è […]

  

Giustizia per Niccolò

Se avete avuto a che fare, purtroppo, con la Giustizia Italiana per un torto subito, meglio che non vi capiti mai di trovarvi in un tribunale spagnolo. A una Paese molto moderno, liberale e contemporaneo, spesso si accompagna un sistema giudiziario farraginoso e lento, complesso e miope. Ne è testimone il caso di Niccolò Ciatti, il nostro connazionale ventenne che due anni fa a Lloret de mar, il mostruoso divertimentificio travestito da città balneare sulla Costa Brava spagnola, fu picchiato a morte in una discoteca da tre ragazzi ceceni residenti in Francia. L’aggressione venne filmato dagli occhi elettronici delle telecamere: […]

  

Sánchez interrompe dialogo con Podemos per formare governo

Pedro

Le possibilità che Pedro Sánchez prestasse giuramento come presidente del governo nel voto del 23 luglio, o nella sua ripetizione due giorni dopo, sono ormai lontane. Lui stesso ha preso questo lunedì per rinunciare alle trattative con il leader di United Podemos, Pablo Iglesias. E ha fatto, come ha detto durante un’intervista sulla rete SER, per “la mascherata della consultazione”. Alla fine, la rottura è avvenuta  quando Sánchez ha rifiutato la prima e innegabile proposta di Iglesias: un governo di coalizione. Ciò significa una vicepresidenza per Podemos con diversi portafogli. Sánchez, invece, ha offerto portafogli settoriali per gli affiliati di Podemos […]

  

Per la prima volta una donna nominata Generale delle Forze Armate Spagnole

AFUERZ

Trenta anni dopo l’ingresso delle donne nell’esercito spagnolo, domani la madrilena Patricia Ortega García di 56 anni, per la prima vota nula storia, sarà nominata Generale delle Forze Armate Spagnole. Mai nessuna donna ha raggiunto un livello così alto. Lo ha comunicato la ministra della Difesa, Margarita Robles. Dieci anni fa fece polemica la nomina di una donna a ministra della Difesa, quando il premier socialista di allora Zapatero nominò, per la prima volta la catalana Carme Chacón (deceduta per cancro nel 2014). Lo fece proprio per dare evidenza alla sua politica delle eguaglianze.  L’esecutivo di Sánchez prosegui, quindi, nel aipsettto della controversa Legge […]

  

Bruxelles chiede alla Spagna misure più drastiche contro l’inquinamento ambientale

La Commissione europea ha mostrato preoccupazione per la situazione ambientale in Spagna e la mancanza di una lotta più severa contro l’inquinamento. Lo ha scritto in una lettera che il Commissario europeo per l’ambiente, Karmenu Vella ha inviato al governo di Madrid. Il commissario avverte che tutte le amministrazioni (nazionali, regionali e locali) “devono mobilitarsi e contribuire” con “misure” per migliorare la qualità dell’aria, che rappresenta una “situazione grave”. Ed evidenzia che le valutazioni della sua squadra sottolineano che i piani esistenti in Spagna non sono sufficienti per rispettare i limiti legali. Sebbene non menzioni esplicitamente Madrid, allude alla non […]

  

Il blog di Roberto Pellegrino © 2019