Il pasticciaccio di Barcellona, ancora senza sindaco

A Ernest Maragall è chiaro come sono andate le cose. È stato eletto sindaco di Barcellona, ma con una manciata di voti che non gli danno tanta stabilità. Ha vinto con Erc (la Sinistra Repubblicana Catalana), ma  è anche consapevole che il sindaco uscente, la sconfitta e battagliera Ada Colau, che la sera del 26 maggio versava calde lacrime di delusione, sta ribaltando tutta la politica catalana per tentare di ricomporre una maggioranza che sembra a una spanna dal suo naso, anche rastrellando voti nell’insidioso, per lei, territorio del centro-destra che non l’ha mai amata, se non per le sue convinzioni anti-secessione. […]

  

Podemos, Steven Forti: “Maggiore trasversalità e slegarsi da Izquierda Unida”

Nella settimana che Unidos Podemos, il partito politico nato dalle ceneri degli Indignados, festeggiava le sue cinque candeline, Íñigo Errejón, il numero due del fondatore Pablo Iglesias, ha mandato all’aria i piani per le prossime legislative, amministrative comunali regionali ed europee. Nascondendo la sua volontà a UP, Errejón ha negoziato con Manuela Carmena (UP), sindaca di Madrid, un ticket con lei per entrare nella sua formazione. In pratica Carmena al Comune per altri quattro anni e lui governatore della Comunitad de Madrid.  Ma per non essere sepolto dalle critiche e dallo sdegno, Errejón ha promesso che lavorerà affinché tutto Podemos […]

  

Il blog di Roberto Pellegrino © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>