Asciuga le lacrime al toro moribondo e poi lo uccide. La vergogna perversa del torero

No Corrida

È giunta l’ora di urlare “Basta!”, anzi “Basta Ya” alla spagnola per una vergogna spagnola che da troppo tempo deturpa l’immagine di questo Paese. La corrida, la lotta tra un toro maltrattato, innervosito, ferito e drogato con uomini armati di spade e lance  all’interno di un’arena col pubblico ormai in fuga, a cui non interessa più, se non a qualche cinico nostalgico e a una manciata di turisti idioti, è una vergogna mondiale a cui bisogna porre una fine. La Catalogna, le Isola Baleari e alcune province spagnole hanno già approvato da tempo  leggi e ora è vietata, ma il […]

  

In Spagna ci sono più cani domestici che quindicenni

perros

Per i sociologi è la testimonianza che, soprattutto nelle grandi città, esistono molte persone che vivono da sole e che si fanno un po’ di compagnia accogliendo un cane o un gatto nelle loro case. Alla fine del 2018 sono stati censiti 13 milioni di animali domestici, mentre i quindicenni iscritti all’anagrafe sono molti di meno. Un fatto triste e pericoloso per quel fenomeno della Spagna che si va spopolando. Quindi regolarmente registrati, ci sono 13 milioni di animali addomesticati, pari a 40 per cento in più rispetto al 2014. Un aumento sorprendente.  Di questi 13 milioni di amici a […]

  

Podemos vuole le case vuote delle banche

Immo

Lorena Cabrerizo, deputata eletta di Podemos, il movimento nato nel 2013 dalla rivolta degli Indignados del maggio 2012,  lo scorso giovedì, durante un dibattito in Parlamento a Madrid, ha lanciato una proposta: “Espropriare tutti gli appartamenti che le banche spagnole hanno ripreso nel loro portafoglio dalle famiglie che non hanno più pagato le rate del mutuo per restituirli a chi ha preso la casa”. Parliamo di 200 mila appartamenti che tra il 2010 e 2015 sono finiti in quello che, gli economisti, chiamano il “il fondo degli avvoltoi””. La deputata Capraio appartiene alla corrente “anticapitalismo” di Podemos, ha chiarito che il […]

  

La Spagna va al voto con l’ultra destra e le femministe

A quattro giorni dalle elezioni gli spagnoli hanno le idee poco chiare. Dopo aver ascoltato i quattro candidati alla presidenza di Governo (il quinto, il leader di Vz, Santiago Abascal non ha ritenuto opportuno accettare il dibattito in Tv), si è visto un Pedro Sànchez, ex premier uscente, brillare molto poco e impegnarsi nel ricordare gli scandali di corruzione al collega del Partito Popular Pablo Casado, piuttosto che elencare i punti programmatici della sua politica. Domenica  37 milioni di spagnoli sono chiamati alle urne per la terza volta in quasi quattro anni, per tentare di eleggere un esecutivo in grado di […]

  

Elezioni spagnole: il peso del voto femminile

U431068

A quattro giorni dalle elezioni legislative, la Spagna si fa i conti in tasca, aiutata dalle previsioni, e scopre, senza sorprendersi, che il suo quadro politico è fermo allo scorso autunno: un fragile castello di numeri precari per una maggioranza targata Socialisti (Psoe), in rialzo, ma di molto sotto la maggioranza assoluta (170 seggi), in balia del rischio di cadere al primo alito, anche se con otto punti di vantaggio sull’opposizione dei Popolari (PP).  Il Psoe del premier uscente Pedro Sánchez, infatti, è il favorito, rispetto alle legislative anticipate del 2016, con il 28 per cento, potrebbe ottenere tra i […]

  

I meravigliosi riti religiosi della Semana Santa di Siviglia

A2-54665067.jpg

La Settimana Santa di Siviglia, in Andalusia il profondo Meridione iberico,  rappresenta una parte importante, mistica,  affascinante e misteriosa dei rituali religiosi della Pasqua cristiano-cattolica. I riti e le processioni della Semana Santa de Sevilla, dovrebbero essere registrati come Patrimonio dell’Umanità per la loro bellezza unica e peculiarità. La Semana Santa di Siviglia uno dei riti religiosi pasquali più famosi e importanti in tutto il mondo. Milioni di turisti le hanno viste nel corso degli anni, giungendo appositamente in Spagna (circa 2 milioni di turisti ogni Pasqua). Le cerimonie con le processioni prendono il via il giorno della Domenica delle Palme e termina con la […]

  

Spagna, un futuro di paesini abitati solo da pensionati

Moncavillo

Il 25 per cento di 1.851 comuni spagnoli ha come residenti un maggior numero di pensionati rispetto alla forza attiva che lavora. Mentre in un terzo di 2129 comuni, il rapporto è di un lavoratore per ogni pensionato. Anche se la maggior parte di questi comuni sono piccoli centri dove sono rimasti soltanto gli anziani e i pensionati, sono dati che fanno parecchio riflettere. In Spagna la realtà di andare verso un futuro di un Paese invecchiato con il problema dello spopolamento di alcune regioni è una vera minaccia. Le nascite sono assenti e non compensano le morti. E il […]

  

Quarantasei senzatetto morti di freddo a Barcellona

HB

Lo scrivono, compatti e senza retorica, i maggiori quotidiani spagnoli e catalani: da El Pais a La Vanguardia. E sono dati che spingono a fermarsi a riflettere. Quarantasei morti di freddo e fame tra i senza tetto di Barcellona calcolati negli ultimi dodici mesi. È l’altro lato, quello oscuro, di una delle città più solari di Spagna, d’Europa e, forse, del mondo. Ci sono tremila e cinquecento persone che vivono ogni giorno per le strade nella prospera capitale della Catalogna, la prima città di Spagna per ricchezza pro-capite. E a questo gruppo di disperati, si aggiunge quello dei mendicanti che, […]

  

Il paradiso d’oro dei venezuelani ricchi (e corrotti)

Chalet

Hanno accumulato così tanti soldi da fare quasi schifo. Negli anni del Chavismo più imperante, del bidone di petrolio oltre i cento  dollari, attori di un sistema governativa altamente corrotto e connivente con una rete di alti funzionari pronti a tutto pur di mangiarsi il denaro della cosa pubblica. Sono meno del 6 per cento della popolazione, ma hanno il 90% della ricchezza nazionale totale. In Venezuela, la terra delle contraddizioni. Hanno fatto la cresta col commercio del petrolio, con le opere pubbliche, nazionalizzando aziende straniere per poi smembrarle e rapinarle dei beni, invocando la sacrosanta Revolucion Bolivariana che, in […]

  

Le cifre folli dell’inflazione venezuelana

Caffe

A Caracas una scatoletta di tonno da 140 grammi costa 1,1 milioni di bolivar; un chilo di pollo con ossa e pelle 1,37 milioni; un chilo di formaggio a fette 2,8 milioni; un chilo di patate 679.995; due rotoli di carta igienica 688.000 e dodici uova valgono 526.000. E ora considerate che un stipendio minimo in Venezuela è di un milione di bolivar. Nel 2018 l’inflazione in Venezuela ha raggiunto 2 milioni e 900 mila punti. A febbraio 2019 era del 530 per cento. Comprenderete da queste cifre folli che il bolivar vale come la cartastraccia ed è la valuta […]

  

Il blog di Roberto Pellegrino © 2019