La nostra vita

È tutta questione di… futuro. Nella nostra vita cerchiamo sempre di pianificare, ossia di mettere ordine alla successione degli eventi che caratterizzano il nostro essere nel mondo. A volte capita, direi anche spesso, di non riuscire a fare in modo che le cose vadano proprio Come avevamo deciso. Siamo costretti a rivedere i piani, le nostre posizioni e le nostre convinzioni, perché il caso può entrare nei nostri progetti e sconvolgerli completamente. A volte ancora, questo caso può anche essere doloroso, ossia farci soffrire e sotto molti punti di vista, non solo fisicamente. Possiamo provare dolore in seguito all’insuccesso del […]

  

Relazioni

È tutta questione di… incontro. Le relazioni che stabiliamo con il mondo sono regolate dalle qualità che noi attribuiamo ai vari elementi costitutivi della relazione siano essi persone, oggetti o situazioni. Consideriamo i concetti di bello e di brutto, che sono due qualità attribuibili al mondo, ma che non appartengono al mondo. Il bello ed il brutto di una cosa dipendono dal tipo di relazione di significato che io voglio stabilire con quella cosa. Se a me piace una sedia perché è comoda, posso non accorgermi del fatto che sia anche bella, perché la mia valutazione si basa sul concetto […]

  

Senza esempi

È tutta questione di… semplicità universale. Jean Piaget ci dice che il processo cognitivo umano, ossia quel meccanismo che la mente attua per apprendere i dati dal mondo, avviene per assimilazione, accomodamento e successivo ripristino di equilibrio. In questo modo, si attribuisce un ordine, anche temporale, al nostro stare al mondo coscientemente. L’umanità tutta segue questo processo, perché l’umanità è come un sistema lontano dall’equilibrio, che ha la caratteristica sorprendente della messa in atto dell’auto-organizzazione per raggiungere detto equilibrio. Con la Teoria della complessità, al contrario di quanto accade con la visione classica, si impara una grande lezione, e cioè […]

  

Occhi al cielo

È tutta questione di… riflessione. Spesso abbiamo alzato gli occhi al cielo, perché nella vita non ci sono mancate le occasioni per farlo. Certamente l’avranno fatto anche i nostri antenati che, una volta eretti, si sono ritrovati ad ammirare il mondo da una prospettiva diversa. Finalmente potevano sperimentare che tutto cambia quando ci si regge su due piedi. Questa conquista non è stata una cosa di poco conto e lo possiamo capire osservando un bambino che impara a camminare. I tentativi sono molti e possono durare un anno intero. Anche le cadute sono molte, ma alla fine si raggiunge l’obiettivo, […]

  

La “Rete cosmica di relazioni amorose”

È tutta questione di… amore. L’esistere dell’essere umano ha come elemento costante e caratterizzante il numero due, la dualità: rapporto madre-feto, genitore-figlio, due genitori, etc. Tra il due spesso compare il tre quando ai due genitori, per esempio, si aggiunge il figlio, quando alla diade madre-bambino si aggiunge il padre. Anche il cervello privilegia naturalmente il rapporto a tre, perché il pensiero necessita del rapporto con la realtà: rapporto a tre, tra l’io, l’altro e il mondo. Sempre all’interno della logica binaria troviamo la coscienza del bene e del male, che spesso vede l’individuo realizzare il male per avere la […]

  

Omosessualità vaticana

È tutta questione di… ritorno alle origini. Partiamo dalla lettura di queste considerazioni. Il tema è senza dubbio antico e contemporaneo, come è antico e contemporaneo l’Uomo. Sì, in effetti stiamo parlando di persone, con i loro affetti, desideri, passioni, sogni, professioni e mondi interiori. In questo, tutti siamo uguali, indipendentemente dalle nostre preferenze sessuali, siano esse prevalenti oppure esclusive, come ci insegna la sessuologia contemporanea. Sappiamo anche quale ruolo normativo ha svolto il Vecchio Testamento per il Popolo di Israele, come del tormento che San Paolo ha vissuto nel corso della sua vita con la dimensione carnale della sua […]

  

Ci salveranno gli androidi

È tutta questione di… invisibilità. Può accadere che con l’arrivo di un nuovo videogioco, riaffiorino interrogativi antropologici mai sopiti. Detroit: Become Human, questo è il suo nome. Ha per protagonisti alcuni androidi asserviti alla razza umana. Ad un certo punto della loro esistenza, alcuni di essi vivono l’esperienza dell’emersione della coscienza di sé, e scoprono di avere terrore della morte, di provare sensazioni e sentimenti umani. In modo peraltro più accentuato degli umani stessi. Il giocatore, coinvolto con il tatto, la vista e l’udito, può vivere, per immedesimazione, i sentimenti della scoperta, della sorpresa, l’ansia dell’ignoto, la bellezza del contatto […]

  

Amore senza Baci

È tutta questione di… salvaguardia. Ho scritto un libro intitolato “La mente Ama. Per capire quello che siamo con gli affetti e la propria storia”. Volevo ricercare, nel funzionamento della mente umana, le forme di amore che, secondo me, caratterizzano tutti gli aspetti dell’azione cerebrale. Rifacendomi all’articolo, mi chiedo come possa essere normale baciare un cane in bocca. Ho due splendidi esemplari in casa, e anche se non di razza pura sono per me dei figli pelosi. Osservo ogni loro movimento, interpreto il loro linguaggio e soddisfo le loro esigenze. Mi amano e sono ricambiati. Gli studi, infatti, dimostrano che […]

  

Infamati dalla scienza

È tutta questione di… bellezza scientifica. Sono completamente d’accordo con Stefano Zecchi, rispetto a quello che scrive in questo articolo. Lo sono come antropologo della mente, ma ancor prima come essere umano, indipendentemente dal proprio credo scientifico oppure ideologico. Esiste, infatti, un credo che supera tutti gli altri: quello genitoriale, in base al quale la vita del proprio figlio è più importante di qualsiasi dolore, qualsiasi negazione, anche quando un certo tipo di scienza vuole sostenere il proprio punto di vista. E cominciamo con il dire, una volta per tutte, che la scienza, nei suoi metodi e nelle sue conclusioni […]

  

Mal d’amore?

È tutta questione di… incontro. O amare male? Questo è il dilemma. Ho il sospetto che con l’adozione di atteggiamenti di distacco, come antidoto personale e sociale al dolore, ci siamo completamente allontanati da noi, dal nostro essere persone, e dal nostro buon vivere. Utilizziamo la parola amore per chiamare i nostri amici, e nelle scuole dei nostri figli tutte le Teen si apostrofano così. Amore è il vocabolo più utilizzato per esprimere un concetto, un’emozione, un sentimento. Il punto di arrivo di ogni essere umano. Amare e farsi amare. Ma quando siamo in guerra ci ricordiamo di amare? Forse […]

  

Il blog di Alessandro Bertirotti © 2022
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>